foto di panorami presi in volo dall aereo per sfondi




Immagini di panorami in volo aereo

Passa a slideshow
slideshow











Curiosità su Panorami in volo

Nuovi panorami in volo.

Tra qualche anno ci sposteremo tutti a bordo di enormi dirigibili, panoramici, ecologici e sicurissimi. Secondo numerosi studi e progetti in corso, mentre i designer londinesi stanno lavorando a un gigantesco residence volante, gli americani hanno già realizzato quello che sarà il più grande dirigibile del mondo dal quale si potranno ammirare in volo dei panorami mozzafiato.


Realizzato dalla E-Green Technology, il Bullet 580 è lungo circa 72 metri e può raggiungere una velocità massima di 129 km/h, portando un carico utile di una tonnellata a 6.000 metri di quota.

Anche se ha la classica forma a sigaro dei vecchi dirigibili di inizio '900, il Bullet 580 è un concentrato di tecnologia. A differenza degli Zeppelin del secolo scorso che avevano un pesante scheletro di acciaio rivestito da uno spesso strato di tela trattata, la moderna aereo nave è sospesa a un pallone morbido realizzato in tessuto di kevlar dello spessore di 1 millimetro e mezzo.
Leggerissimo e più resistente dell’acciaio, il Bullet 580 può decollare e atterrare in verticale e può essere manovrato da un equipaggio umano oppure telecomandato da terra. La spinta propulsiva è assicurata da due motori verdi alimentati con un biocarburante ottenuto dalle fermentazione di alghe. Il Bullet 580 è gonfiato con elio, un gas totalmente inerte e sicuro.

Questo grande dirigibile verrà impiegato per scopi civili e militari. Il Bullet 580 potrà essere utilizzato come satellite posizionato nella stratosfera: sarà impiegato come ponte radio per le comunicazioni tra la Terra e lo spazio, svolgerà compiti di sorveglianza elettronica, di difesa aerea e di potenziamento dei sistemi GPS.

Si potrà acquistare per circa 6 milioni di euro e in alternativa affittare per 300.000 euro al mese.
Pur essendo il più grande dirigibile oggi esistente, il Bullet 580 è comunque piccolissimo se paragonato agli Zeppelin di inizio ‘900: il più lungo misurava 245 metri e poteva sollevare fino a 9 tonnellate di peso grazie alla più alta capacità di sollevamento offerta dal pericolosissimo idrogeno.


Panorami dal parapendio.

Tutto cominciò nelle Alpi francesi nel 1978. Gli appassionati di acrobazie con paracadute e sci, meglio noti come "Sky-divers" cominciavano ad essere stanchi di aspettare i loro aeroplani e di ripetere continuamente le noiose procedure di ripiegamento del paracadute. Così provarono un giorno a prendere i loro paracadute ed a lanciarsi giù dalle pendici dei monti come fossero stati degli uccelli.

Questo è il parapendio. Un' ala di tela colorata che si trasporta a piedi in uno zaino e nel tempo stesso una affascinante macchina volante in grado di regalare emozioni senza pari. E' il modo più facile e divertente per volare in assoluta libertà ed in totale sintonia con l’ambiente godendo panorami in volo mozzafiato. Il modo più semplice di volare è alla portata di tutti nel rispetto delle regole della natura.

Si chiama così perché permette di scendere velocemente un pendio montano, ma oggi c'è chi lo chiama paraliante, non è sbagliato.

E' un mezzo portato in aria calma e tende a planare dolcemente, con un tasso di caduta vicino al metro al secondo che ne favorisce un avanzamento compreso fra i 7 e i 9 metri al secondo. Con mani esperte può veleggiare per oltre 8 ore coprendo spesso distanze superiori ai 100 chilometri.

Questo risultato è possibile grazie a due tipi di ascendenza: quella termica e quella del pendio.
La prima è detta del riscaldamento del suolo che eccita l' aria circostante e ne provoca un innalzamento verticale; la seconda si può definire come la dinamica del pendio, generata da un vento meteorologico o da brezze di valle che risalendo i pendii sopravvento provocano un innalzamento dell' aria e perciò anche del velivolo.

Raggiunta una quota ritenuta sufficiente per compiere una data distanza il pilota, se le condizioni di vento lo consentono, può decidere di sostarsi su un' altra montagna riguadagnando nuovamente la quota necessaria per un nuovo spostamento.

Spesso le cime delle montagne, per la loro conformazione, consentono un ulteriore tipo di volo detto delfinato, grazie al quale si sfrutta l' apice della cresta procedendo in maniera lineare senza la necessità di guadagnare continuamente quota. Anche se il vero motore del parapendio è rappresentato dal peso del pilota, le correnti ascensionali forniscono il carburante.

Sono segnalate dalle nubi cumuliformi, tipiche della bassa pressione atmosferica, o da fenomeni invisibili, appena accennati da un alone che sovrasta la zona ascendente detta fumulus. I piloti esperti che conoscono e sanno gestire questi fenomeni atmosferici se ne servono per coprire lunghe distanze.

La durata di un volo in parapendio dipende da diversi fattori. Varia da 5 minuti a 5 ore, dipende dalle condizioni dell'aria e dalla bravura del pilota. Comunque, in genere, più dura il volo, più ne rimane soddisfatto il pilota.


Aforismi sul volo.

Una volta che abbiate conosciuto il volo, camminerete sulla terra guardando il cielo: perché là siete stati, e là desiderate tornare Leonardo da Vinci

Quando il volo supera la passione, per decollare basta chiudere gli occhi.

In questa breve vita imparo a volare, ma per l'eternità sarò un angelo perfetto.

Vivi volando, vola vivendo.

Il volo non è uno sport, è un modo di vedere e vivere la vita. La scorsa estate ho conosciuto un ragazzo, pilota di parapendio, non so molto di lui, ma una cosa l' ho intuita immediatamente: non rinuncerà mai a volare.



Libri e manuali sulla fotografia

Moments
Le foto vincitrici del premio Pulitzer. Una cronaca per immagini del nostro tempo
Buell Hal, 2011, White Star
Scattate dai migliori fotoreporter del mondo, queste emozionanti e spesso strazianti fotografie raccontano storie drammatiche e indimenticabili, formando una cronaca visiva del nostro tempo.

Fotografia
Un corso di base secondo gli insegnamenti di Ansel Adams
Schaefer John P., 1994, Zanichelli
Un manuale propedeutico all'arte della fotografia, indirizzato ai dilettanti che intendono sviluppare la fotografia in modo creativo e ai professionisti che da sempre guardano ad Adams come punto di riferimento ideale.

Fotografare
Come ottenere immagini perfette con la macchina digitale
Ang Tom, 2007, Mondadori Electa
Con semplicità e immediatezza - avvalendosi di una ricca selezione di immagini - Tom Ang spiega come sfruttare tutte le potenzialità della macchina digitale.

Fotografare con l'iPhone
Roberts Stephanie C., 2011, Logos
Questo libro vi spiegherà tutto quello che dovete sapere per trarre il massimo da questo strumento fotografico, più efficace di molte fotocamere digitali compatte. Potrete così accrescere la vostra creatività e sfruttare al meglio le potenzialità fotografiche dell’iPhone.

Capolavori della natura
Burns Abi, 2010, White Star
Questo volume fotografico è un invito alla scoperta di una serie di straordinarie meraviglie naturali e coinvolgerà il lettore in un'esplorazione a stretto contatto con la natura, con la sua forza primigenia e con i tesori di incredibile bellezza che essa racchiude.

Storie di sguardi
La fotografia da Nadar a Elliott Erwitt. Dall'invenzione all'arte della fotografia. Il mezzo dei tempi moderni. Dall'istante all'immaginario
Frizot Michel, 2005, Contrasto DUE
Una panoramica su 150 anni d'invenzione fotografica, per esplorare i diversi "modi di vedere" attraverso una serie di immagini chiave, le più significative tendenze e idee, messe qui in sequenza e analizzate nei loro reciproci rapporti.

Dizionario di fotografia
cur. Lenman R., D'Autilia G., 2008, Einaudi
Con questa opera si intende dare un quadro completo sulla fotografia, che spazia dai fotografi alle informazioni tecniche più aggiornate, dalle scuole nazionali alla critica d'arte, passando per la storia culturale dell'immagine negli ultimi 150 anni. Le oltre 1700 voci del dizionario sono state scritte da un gruppo di più di 140 specialisti internazionali.

Arte e fotografia
Campany David, 2006, Phaidon
Scrittore e artista, David Campany conduce in questo volume un'indagine sulla presenza della fotografia nella pratica artistica contemporanea, dagli anni Sessanta in avanti. L'immagine fotografica, infatti, ha acquisito sempre più peso nell'arte del Novecento, e così anche il dibattito teorico sul suo ruolo.

Fotoritocco avanzato con Adobe Photoshop
I sette punti del metodo Kelby per ottenere il meglio dalle vostre foto
Kelby Scott, 2008, Pearson
Presenta un sistema per correggere i problemi di un'immagine fotografica puntando su sette "aspetti" principali. Questo significa che al lettore viene richiesto di apprendere 7 tecniche di base utili per risolvere più o meno tutti i difetti tipicamente riscontrabili in uno scatto.



Argomenti correlati