foto di minerali per sfondi


Foto minerali e pietre

Passa a slideshow
slideshow


(pubblicita' VI F1)



(pubblicita' ibs F2)








(pubblicita' OB AF)



Curiosità su minerali e pietre

Perchè i diamanti sono i minerali più preziosi al mondo?

I diamanti sono tra le pietre più rare e per questo il loro costo può essere molto alto, fino a 52 mila euro a carato. Per ottenere un diamante di un carato di buona qualità (cioè incolore e privo di tracce di carbonio cristallizzato) potrebbe infatti essere necessario estrarre e lavorare 250 tonnellate di kimberlite, la roccia all'interno della quale è più facile trovarli in natura.

Il valore di ogni gemma è determinato da quattro parametri: peso (espresso in carati: un carato è pari a 200 milligrammi), colore, purezza e taglio. I primi tre dipendono dalla natura della pietra, l'ultimo dall'intervento dell'uomo. Un diamante di buona qualità deve infatti avere anche un buon taglio che ne esalti la lucentezza e gli consenta di sprigionare la massima quantità di luce.

In passato i diamanti erano considerati simboli di ricchezza e distinzione, tanto che a partire dal Medioevo i sovrani di tutto il mondo hanno cercato di accaparrarsene il maggior numero possibile. Alcuni di essi sono diventati famosi: Hope, diamante azzurro proveniente dall'India, si diceva fosse portatore di disgrazie, mentre Kho-I-Noor (montagna di luce), anch'esso indiano, secondo la leggenda sarebbe appartenuto a un idolo prima di essere rubato durante un saccheggio.

Il diamante più grande finora trovato è il Cullinan: il peso grezzo era di 3106 carati.

Perchè alcuni minerali sono detti nativi?

Un minerale è una sostanza solida o liquida inorganica di origine naturale e con struttura cristallina, costituita da elementi chimici combinati o non, la cui aggregazione forma una roccia.

La scienza che studia i minerali è la mineralogia nella quale si parla anche di "minerali nativi".

Un minerale possiede una composizione chimica che lo distingue dagli altri ed essa può variare ma di poco entro limiti prefissati.

Un "minerale nativo" è un minerale che non è formato dalla combinazione di più elementi chimici ma è esso stesso l'elemento chimico. Quindi un minerale nativo è costituito solo da un elemento. I minerali nativi sono: Antimonio, Argento, Arsenico, Bismuto, Diamante, Mercurio, Ferro, Nichel, Grafite, Oro, Platino, Rame e Zolfo.

Cos'è la durezza di un minerale?

È un criterio di valutazione empirica, basato sulla resistenza che i minerali offrono alla scalfittura e alla penetrazione. La durezza dei minerali è riferita alla scala ideata dal mineralogista austriaco Friederich Mohs, confrontando la scalfittura lasciata sul minerale da una punta di diamante, con quella prodotta in modo analogo su uno dei campioni della scala di Mohs.

Questa assume come riferimento la durezza di dieci minerali numerati progressivamente da 1 a 10 e tali che ciascuno è in grado di scalfire quello che lo precede, ed è scalfito da quello che lo segue.
Il primo della scala è il talco, il più tenero: è scalfito da tutti i minerali che lo seguono nella scala e non ne scalfisce nessuno. L'ultimo è il diamante, il più duro: scalfisce tutti i minerali che lo precedono e non è scalfito da nessuno.

La durezza di tutti gli altri materiali viene invece misurata con la prova della penetrazione. A un punzone di caratteristiche assegnate viene applicato un peso compreso tra i 35 e i 3.000 grammi. Il rapporto tra il carico e la superficie dell'impronta lasciata sul materiale fornisce l'indice di durezza. La misurazione della traccia è fatta con un microscopio.

I minerali spaziali.

Se i minerali scarseggiano ormai sulla terra, niente paura: gli asteroidi ne sono ricchissimi. La Nasa progetta di andare a estrarli. La tecnologia esiste già. Nel 2005 una sonda giapponese, la Hayabusa, è atterrata sull'asteroide 25143 Itokawa, ne ha preso alcuni campioni.

Pietre e graffiti.

L'uomo comparve sulla terra 60 milioni di anni dopo l'estinzione dell'ultimo dinosauro eppure qualcuno pensa che i due potrebbero avere convissuto. A testimoniarlo, una serie di graffiti su pietre di varie dimensioni che, si dice, sarebbero state realizzate tra 65 e 230 milioni di anni fa. Vi compaiono uomini che cavalcano o che danno la caccia a dinosauri, altri che eseguono trapianti di cuore o di cervello, che scrutano pianeti con lunghi cannocchiali e che sono impegnati in altre attività anacronistiche.

Minerali ed alieni.

Un gruppo di ricercatori della Nasa ha analizzato una vecchia meteorite, denominata Yamato 691 e rinvenuta in Antartide nel 1969 fra i ghiacci delle Yamato Mountains.
Il 1969 fu un anno molto importante per quanto concerne le rocce extraterrestri: oltre a cadere le famosissime condriti carbonacee di Allende (Messico) e di Murchison (Australia) contenenti amminoacidi, giunsero nei laboratori i campioni di roccia lunare raccolti durante la missione Apollo 11. Solo le tecnologie attuali permettono di analizzare in dettaglio quelle rocce e di scoprire ciò che finora non era nemmeno ipotizzabile, come ad esempio questo nuovo minerale, che va ad aggiungersi a una lista di altri 4.500 ufficialmente approvati dall'International Mineralogical Association (IMA).


(pubblicita' VI CP)