Comunicati

Storia di Giuditta e Oloferne

Storia di Giuditta e Oloferne

Storia di Giuditta e Oloferne

Storia di Giuditta e Oloferne

La storia, raccontata nella Bibbia Cristiana, ma non nella Bibbia Ebraica, narra che il re di Babilonia, Nabucodonosor (605-562 a.C.), dopo aver vinto la guerra contro i Medi, il “Grande re” affidò al suo generale Oloferne la Campagna d’Occidente.

Nella avanzata sulle terre occidentali, Oloferne ed il suo esercito incontrarono il popolo di Israele.

Oloferne chiese al suo sottoposto, Achior, condottiero di tutti gli Ammoniti, chi fossero questi israeliti che stavano preparandosi ad attaccare, questo rispose che il popolo di Israele, era considerato invincibile, perché aveva un Dio che lo proteggeva, se questi non trasgredivano le sue leggi: “se ci accorgiamo che c’è in mezzo a loro questo inciampo, avanziamo e diamo loro battaglia.

Se invece non c’è alcuna trasgressione nella loro gente, il mio signore passi oltre, perché il Signore, che è il loro Dio, non si faccia loro scudo e noi diveniamo oggetto di scherno davanti a tutta la terra”.

Oloferne adirato della risposta che metteva in forse la sua vittoria, in risposta ordinò ai suoi di abbandonare Achior ai nemici, lasciandolo legato vicino alle fonti che erano sotto la città di Betulia.

Gli Israeliti uscirono dalla loro città, si avvicinarono a lui, lo slegarono, lo condussero in Betulia e lo interrogarono.

Quello che disse Achior aumentò la paura della gente che moltiplicò le preghiere ed i sacrifici al loro Dio perchè restasse al loro fianco durante l’assedio che Oloferne aveva incominciato.

(pubblicita’ ads A1)

Giuditta, una ricca e bella vedova, era fra la gente di Betulia che stava subendo da 34 giorni l’assedio nemico e, venuta a conoscenza che il loro capo della città, Ozia, non sapendo come resistere a Oloferne, era disposto a cedere la città stessa tra cinque giorni, se nel frattempo non avveniva qualche miracolo divino, si rivolse ai Capi Anziani, rimproverandoli di avere poca fede nel Signore e di cercare di ricattarlo.

Poi, credendo e sperando che Dio l’avrebbe aiutata, si vesti e si agghindò in modo da essere attraente agli occhi del capo nemico e si recò con una ancella nel campo nemico.

Catturata, fu portata innanzi a Oloferne che, colpito dalla sua bellezza, pensò di farla sua.

Storia di Giuditta e Oloferne

Giuditta raccontò al generale che il popolo ebreo aveva gravemente offeso il loro Dio che le era apparso per dirle di aiutare Oloferne a entrare in città.

Storia di Giuditta e Oloferne

Oloferne, cadde nella trappola, acconsentì a lasciare a Giuditta tre giorni per pregare e chiedere l’approvazione del suo Signore e fece preparare un gran banchetto e volle che la bella ebrea si sedesse accanto a lui.

Giuditta finse di esser ammirata della forza di Oloferne e innamorata di lui.

Durante il banchetto Giuditta si mostrò compiacente e docile con l’uomo che mangiò e bevve al punto di ubriacarsi.

Quando gli altri commensali se ne furono andati, Giuditta rimase sola con Oloferne steso su un divano, mise la sua ancella di guardia alla porta, poi, pregato fervidamente Dio che desse forza al suo braccio, prese la grande spada di Oloferne, e con essa gli tagliò il capo.

Giuditta con la sua ancella e la testa in una bisaccia, tornarono alla città di Betulia, dove, il popolo, sentendo la storia e vedendo la testa di Oloferne, la onorarono come una eroina.

Il giorno dopo la testa di Oloferne fu esposta sulle mura della città, e gli Assiri, spaventati, levarono le tende inseguiti dagli israeliani.

Molti grandi artisti realizzarono opere aventi come soggetto la storia di Giuditta perchè è una storia appassionante ed interessante, dove sono messi in evidenza vari elementi dell’animo umano: la viltà e la mancanza di fede, un finto tradimento, il coraggio di una donna ed il suo amore per il suo paese.

Alcuni leggono nella storia una specie di vendetta delle donne contro gli uomini in generale, prepotenti, viziosi e irrispettosi verso di esse.

Torna all’indice Temi religiosi 


Galleria dipinti di Giuditta e Oloferne


artemisia_gentileschi_giuditta_e_la_cattiva_serva
Artemisia Gentileschi



artemisia_gentileschi_giuditta_uccide_oloferne
Artemisia Gentileschi


(F1)


artemisia_gentileschi_giuditta_decapita_oloferne
Artemisia Gentileschi



giorgione_giuditta
Giorgione

andrea mantegna _giuditta_e_oloferne
Andrea Mantegna

michelangelo giuditta_e_oloferne_1509
Michelangelo Buonarroti

tiziano_vecellio_giuditta_e_oloferne
Tiziano Vecellio

lucas_cranach_giuditta_con_la_testa_di_oloferne_1530
Lucas Cranach

lucas_cranach giuditta_pranza_con_oloferne
Lucas Cranach

alexander_daniloff giuditta_con_testa_oloferne
Alexander Danilof

sandro botticelli   ritorno_di_giuditta
Sandro Botticelli

caravaggio giuditta_decapita_oloferne
Caravaggio

donatello giuditta e oloferne 1460
Donatello


9 thoughts on “Storia di Giuditta e Oloferne

  1. Do you mind if I quote a few of your posts as long as I provide
    credit and sources back to your site? My blog site is in the very same area of interest as yours and my users would truly benefit from some of
    the information you present here. Please let me know if this alright with you.
    Many thanks!

    My blog post vpn coupon 2024

  2. I do not know if it’s just me or if perhaps everyone else encountering issues with your website.
    It appears as though some of the text on your
    content are running off the screen. Can someone else please
    provide feedback and let me know if this is happening to them as well?
    This might be a issue with my browser because I’ve had this happen previously.
    Appreciate it

    Take a look at my web blog: vpn coupon 2024

  3. I loved as much as you will receive carried out right here. The sketch is tasteful, your authored subject matter stylish. nonetheless, you command get got an impatience over that you wish be delivering the following. unwell unquestionably come further formerly again since exactly the same nearly very often inside case you shield this hike.

  4. I’m not sure why but this web site is loading extremely slow for me. Is anyone else having this issue or is it a problem on my end? I’ll check back later on and see if the problem still exists.

  5. Spot on with this write-up, I actually assume this website needs way more consideration. I?ll probably be again to learn much more, thanks for that info.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scorrere Verso L'alto