GLI AGGIORNAMENTI INFINITI DEI PC

gli aggiornamenti del sistema operativo Chiunque abbia un computer fisso o portatile è sicuramente incappato nella fase di aggiornamento del sistema operativo.

I primi sistemi Windows risalgono ormai al 1985, ovvero 33 anni fa!

E' facile capire e accettare che nei primi anni il sistema ancora grezzo e povero di funzioni richiedesse svariati aggiornamenti sia di versione (per i grandi cambiamenti) che di aggiornamenti all'interno della stessa versione per aggiustare qualche piccolo errore non identificato prima della distribuzione.

Bene, tutti noi sappiamo che in realtà le cose non stanno così!

Microsoft ha migliaia di dipendenti che devono lavorare. Non li può licenziare, anche se un certo prodotto fosse giunto alla sua migliore versione.

Quindi ci si deve inventare nuove versioni anche del sistema operativo, aggiungere funzioni che magari interessano l'uno per milione di utilizzatori, cambiare un poco i colori delle finestre, e via dicendo.

Così facendo, però, oltre a peggiorare le funzioni precedenti, spesso si introducono nuovi errori, che poi vanno rimossi con un aggiornamento.

Poi c'è l'anno problema dei virus e di tutti gli accidenti che si possono inventare per mandare in crisi un computer. Non dimentichiamo che anche questo è un business e che i produttori di antivirus tengono pure loro famiglia, quindi nuovi virus, nuovi antivirus, aggiornamenti di qua aggiornamenti di là.

Ed ecco che proprio il giorno in cui abbiamo un grosso problema, urgentissimo, accendiamo il nostro computer e poco dopo vediamo comparire questa scritta che ci avvisa che è partito un aggiornamento.

Addio impegno urgente, il PC resterà inutilizzabile anche per un paio d'ore!

Considero questo fastidio uno dei più gravi e assurdi. Anche perché poi non ho mai la consolazione di vedere una macchina più veloce e applicazioni più intelligenti.












Argomenti correlati



Libri top classifica IBS

Libri IBS 1 classifica Libri IBS 2 classifica Libri IBS 3 classifica