homepage   Menu generale   cerca


i segni dello zodiaco




Immagini di segni dello Zodiaco





capricorno
Capricorno





Acquario
Acquario





Pesci
Pesci





Ariete
Ariete





Toro
Toro





Gemelli
Gemelli





Cancro
Cancro

(altre foto dopo gli annunci)





Leone
Leone





Vergine
Vergine





Bilancia
Bilancia





Scorpione
Scorpione





Sagittario
Sagittario





I SEGNI DELLO ZODIACO


Segni zodiacali e loro date

Sapevi che ci sono 88 costellazioni nel cielo notturno?

Nel corso di diverse migliaia di anni, gli esseri umani hanno catalogato e nominato tutti loro.

Ma solo 12 di loro sono particolarmente famosi e continuano a svolgere un ruolo attivo nei nostri sistemi astrologici.

Questi sono conosciuti come i segni zodiacali , 12 costellazioni che corrispondono ai diversi mesi dell'anno.

Ognuno di questi occupa un settore del cielo che costituisce 30 ° dell'eclittica, a partire dall'equinozio di primavera - una delle intersezioni dell'eclittica con l'equatore celeste.

L'ordine di questi segni astrologici è Ariete, Toro, Gemelli, Cancro, Leone, Vergine, Bilancia, Scorpione, Sagittario, Capricorno, Acquario e Pesci.

Qui ci sono tutti i segni zodiacali e le loro date.

Se il tuo compleanno rientra in uno di questi intervalli di date, quello è il tuo segno zodiacale.

Certo, la scienza moderna ha dimostrato che l'astrologia è un antico errore, un modo di collegare i modelli nei movimenti celesti agli eventi e ai comportamenti qui sulla Terra.

Ma per gli antichi, tali schemi erano necessari dato il fatto che mancavano di comprensione della psicologia umana, dell'astronomia e che la Terra non era il centro dell'universo.

Il concetto di zodiaco ebbe origine in Babilonia nel II millennio aC, e fu in seguito influenzato dalla cultura ellenistica (antica greca), romana ed egiziana.

Ciò ha portato a un mix di tradizioni, in cui i 12 simboli zodiacali erano associati alle 12 Case - diversi campi di esperienza associati ai vari pianeti - e ai quattro elementi classici (Terra, Vento, Acqua e Fuoco).

In sostanza, l'astrologia sostiene che i fenomeni celesti sono legati all'attività umana, quindi i segni sono ritenuti rappresentativi di certe caratteristiche del comportamento e dei tratti della personalità.

Quello che oggi conosciamo come astrologia viene dal II secolo d.C., come è stato formalmente descritto da Tolomeo nella sua opera, Tetrabiblos.

Questo libro era responsabile della diffusione dell'astrologia così come la conosciamo in Europa e nel Medio Oriente durante il periodo dell'Impero Romano.

Queste tradizioni sono rimaste relativamente immutate per oltre diciassette secoli, sebbene siano state apportate alcune modifiche a causa delle successive scoperte degli altri pianeti nel nostro Sistema Solare.

Naturalmente, la nascita della moderna psicologia, biologia e astronomia ha completamente screditato l'idea che le nostre personalità siano determinate da segni di nascita, posizione delle stelle o dei pianeti.

Dato ciò che sappiamo oggi degli elementi reali, i movimenti dei pianeti e le forze che governano l'universo, l'astrologia è ora nota per essere poco più della superstizione.

Inoltre, le date dei "segni zodiacali" sono state assegnate oltre 2000 anni fa, quando lo zodiaco fu concepito per la prima volta.

A quel tempo, gli astronomi credevano che la posizione della Terra fosse fissa nell'universo e non capiva che la Terra era soggetta alla precessione - dove i parametri rotazionali e orbitali della Terra cambiano lentamente nel tempo.

In quanto tale, i segni zodiacali non corrispondono più alle costellazioni di stelle che appaiono nel cielo notturno.

E per ultimo, ma certamente non meno importante, c'è il problema del tredicesimo segno mancante, che corrisponde alla costellazione di Ofiuco.

Oltre 2000 anni fa, questa costellazione è stata deliberatamente omessa, anche se il Sole chiaramente passa davanti ad esso dopo aver passato davanti a Scorpius (aka Scorpione) e prima di raggiungere il Sagittario.

Non è chiaro il motivo per cui gli astrologi dell'antichità lo avrebbero fatto, ma è una scommessa sicura che volevano dividere il percorso a 360 ° del Sole in 12 parti uguali.

Ma i veri confini che dividono le costellazioni, come definito dalla International Astronomical Union (IAU), non sono esatti.

E Ofiuco trascorre in realtà più tempo dietro il Sole rispetto al suo vicino immediato (19 giorni rispetto a Scorpius '12).

Per scoprire quale segno zodiacale sei nato davvero, dai un'occhiata a questa storia di iWonder della BBC. E nel frattempo, ecco i segni zodiacali, elencati in ordine insieme a cosa significano, e alcuni fatti interessanti associati alle loro rispettive costellazioni:

Ariete

Ariete: 21 marzo - 19 aprile Il segno dell'Ariete, che copre da 0 ° a 30 ° della longitudine celeste, è rappresentato da The Ram, che è basato sul Chrysomallus - l'ariete volante che ha fornito il Vello d'oro nella mitologia greca.

L'Ariete è associato alla Prima Casa, conosciuta tradizionalmente come Vita (in latino per la vita) e nel contesto moderno come la "Casa del Sé". L'Ariete è associato al Fuoco e il corpo celeste dominante dell'Ariete è Marte.

La costellazione dell'Ariete è anche la casa di Teegarden's Star , uno dei vicini più vicini al Sole, situato a circa 12 anni luce di distanza. Sembra essere una nana rossa, una classe di stelle a bassa temperatura e bassa luminosità.

E poi c'è Alpha Areitis, che è facilmente individuabile ad occhio nudo. Conosciuto anche come "Hamal" - letteralmente "testa di pecora" in arabo - questa stella si trova nel punto in cui le costellazioni si inclinano verso il basso per formare un arco.

Per quelli con telescopi, possono essere individuate anche numerose galassie all'interno della costellazione dell'Ariete.

Questi includono la galassia a spirale NGC 772 e la grande galassia a spirale 13 ° magnitudo NGC 697.

NGC 972 è un altro, debole (di magnitudine 12) e parte di un gruppo di galassie.

E poi c'è la galassia nana irregolare NGC 1156 , che è considerata una galassia di tipo magellanico con un nucleo più grande della media.

L'Ariete ospita anche diverse piogge di meteoriti, come le Ariete di maggio.

Questa pioggia di meteore del giorno inizia tra il 4 maggio e il 6 giugno con la massima attività in programma il 16 maggio.

Le Arietidi Epsilon sono anche un evento diurno e sono attive tra il 25 aprile e il 27 maggio con attività di picco il 9 maggio.

E poi ci sono le Ariete diurne, che si verificano dal 22 maggio al 2 luglio con una velocità massima di un minuto l'8 giugno.

Per finire, la costellazione dell'Ariete contiene diverse stelle con pianeti extrasolari.

Ad esempio, HIP 14810 , una stella di tipo G5, è orbitata da tre esopianeti confermati, tutti pianeti giganti (tutti Super-Terre ).

HD 12661, anche una stella della sequenza principale di tipo G, ha due pianeti orbitanti (che sembrano essere Super-Jupiters ).

E HD 20367, una stella di tipo G0, ha un gigante gassoso in orbita che ha approssimativamente le stesse dimensioni di Giove.

Toro

Toro: 20 aprile - 20 maggio Il segno del Toro , che copre da 30 ° a 60 ° di longitudine celeste, è rappresentato da The Bull - che è basato sul toro cretese che ha generato il Minotauro ed è stato ucciso da Teseo.

Il Toro è associato alla Seconda Casa, conosciuta con il nome latino di Lucum (ricchezza) e con il nome moderno, "Casa del Valore", e l'elemento Terra. Il corpo celeste dominante del Toro è Venere.

La stella più brillante del Tauro, l'Alpha Tauri, è anche conosciuta con il suo nome tradizionale, Al Dabaran (che fu latinizzato per diventare Aldebaran).

Il nome, che è arabo, significa letteralmente "il Seguace" a causa del modo in cui la costellazione del Toro sembra seguire l'ammasso stellare delle Pleiadi attraverso il cielo.

In latino, era tradizionalmente noto come Stella Dominatrice, ma per gli astronomi inglesi medievali, era conosciuto come Oculus Tauri - letteralmente "l'occhio del Toro".

C'è una grande pioggia di meteoriti annuale associata alla costellazione del Toro: i Tauridi annuali, che raggiungono il massimo il 5 novembre di ogni anno e hanno una durata di circa 45 giorni.

Il tasso massimo di caduta per questa pioggia di meteoriti è di circa 10 meteore all'ora, con molte palle di fuoco luminose che si verificano spesso quando la cometa madre - Encke - è passata vicino al perielio.

E parlando di Pleiades (aka Messier 45, Le sette sorelle) questo ammasso di stelle si trova perpendicolare ad Aldebaran nel cielo notturno ed è visibile a occhio nudo.

Sebbene sia composto da oltre 1000 stelle confermate, questo oggetto è identificabile dalle sue sette stelle blu particolarmente luminose (sebbene fino a 14 in alto possano essere viste ad occhio nudo a seconda delle condizioni di osservazione locali).

Gemelli

Gemelli: 21 maggio - 20 giugno Il segno Gemelli copre da 60 ° a 90 ° della longitudine celeste ed è rappresentato dai Gemelli.

Questi sono basati sui Dioscuri della mitologia greca, due mortali a cui è stata concessa una divinità condivisa dopo la morte.

Gemini fa parte della Terza Casa, tradizionalmente chiamata Fratres (Fratelli) e attualmente conosciuta come la Casa delle Comunicazioni.

L'elemento associato ai Gemelli è Aria, e il corpo celeste dominante è Mercurio.

Gemini alfa e beta stelle - alias. Castor and Pollux ("The Twins") - sono i più facili da riconoscere e possono essere individuati ad occhio nudo.

Pollux è il più luminoso dei due, una stella gigante di magnitudine arancione di colore arancione che dista 34 anni luce dalla Terra.

Pollux ha un pianeta extrasolare che ruota intorno ad esso, così come altre due stelle in Gemini, un super-Giove che è stato confermato nel 2006.

Ci sono due meteoriti annuali associati alla costellazione dei Gemelli.

Il primo è il Geminidi di marzo, che si avvicina a circa il 22 marzo.

Il tasso medio di caduta è generalmente di circa 40 all'ora (ma questo varia) e le meteore sembrano essere molto lente, entrando senza fretta nella nostra atmosfera e lasciando tracce durature.

La seconda pioggia di meteoriti sono le Geminidi stesse, che raggiungono il massimo o vicine alla data del 14 dicembre, con un'attività che inizia fino a due settimane prima e che dura diversi giorni.

I Geminidi sono una delle docce più belle e misteriose, con una velocità di circa 110 all'ora durante una notte senza luna.

La costellazione dei Gemelli è anche associata a Messier 35, un ammasso stellare aperto galattico facilmente individuabile ad occhio nudo.

L'ammasso stellare è piuttosto giovane, essendosi formato circa 100 milioni di anni fa, ed è piuttosto brillante a causa del fatto che ha spazzato via gran parte del suo materiale residuo (cioè polvere e gas nebulare) che è entrato nel processo di formazione stellare.

Altri ammassi aperti in Gemelli includono NGC 2158, che si trova direttamente a sud-ovest di M35 nel cielo notturno.

Cancro

Cancro: 21 giugno - 22 luglio Il Cancro, che copre da 90 ° a 120 ° di longitudine celeste, è rappresentato da The Crab - o Karkinos, un granchio gigante della mitologia greca che ha tormentato Ercole durante il suo combattimento con l'Idra.

Il segno è associato con la quarta casa - Genitor (Capogruppo) in latino, o la Casa di casa e la famiglia nei tempi moderni.

In termini di elementi, i Cancri sono caratterizzati dall'elemento Acqua, e il corpo celeste dominante del Cancro è La Luna.

La stella più conosciuta del cancro è Beta Cancri, conosciuta anche con il suo nome arabo Altarf ("la fine").

Questa stella di magnitudo 3.5 si trova a 290 anni luce dalla Terra ed è un sistema stellare binario costituito da un gigante arancione spettrale di tipo K4III e una nana rossa di magnitudine 14.

Questo sistema è anche sede di un esopianeta confermato, beta Cancri b, che è un Super-Giove con un periodo orbitale di oltre 600 giorni.

In termini di oggetti del cielo profondo, il Cancro è meglio conosciuto come la casa di Messier Object 44 (noto come Praesepe, o Cluster di alveari), un ammasso aperto situato al centro della costellazione.

Situato a 577 anni luce dalla Terra, è uno dei cluster aperti più vicini al nostro Sistema Solare.

M44 contiene circa 50 stelle, le più luminose delle quali sono della sesta magnitudine.

Il cluster più piccolo e più denso di oggetti Messier 67 può anche essere trovato in Cancro, che è a 2500 anni luce dalla Terra e contiene circa 200 stelle.

E così anche il famoso quasar, QSO J0842 + 1835, che è stato utilizzato per misurare la velocità di gravità nell'esperimento VLBI condotto da Edward Fomalont e Sergei Kopeikin nel settembre 2002.

La galassia attiva OJ 287 si trova anche nella costellazione del Cancro.

Situata a 3,5 miliardi di anni luce dalla Terra, questa galassia ha un buco nero supermassiccio centrale che è uno dei più grandi conosciuti (con 18 miliardi di masse solari) e produce sfoghi ottici quasi periodici.

C'è solo una pioggia di meteoriti associata alla costellazione del Cancro, che è il Cancro del Delta.

La data di punta per questa doccia è intorno al 16 gennaio, ed è noto che conta solo circa 4 comete all'ora (e le meteore sono molto veloci).

Leone

Leone: 23 luglio - 22 agosto Quelli nati sotto il segno del Leone, che copre dal 120 ° al 150 ° della longitudine celeste, portano il segno del Leone - che è basato sul leone Nemeo della mitologia greca, un leone che aveva una pelle impenetrabile.

Il segno del Leone è legato alla Quinta Casa, conosciuta in latino come Nati (Bambini), o con il suo nome moderno, House of Pleasure.

Il segno del Leone è anche associato all'elemento del Fuoco e il corpo celeste dominante del Leone è il Sole.

Ci sono cinque docce meteorologiche annuali associate alla costellazione del Leone.

Il primo è il flusso di meteoriti Delta Leonid, che inizia tra il 5 febbraio e il 19 marzo di ogni anno.

I picchi di attività a fine febbraio e la quantità massima di meteore si aggira intorno ai 5 all'ora.

La prossima è la pioggia di meteoriti di Sigma Leonid, che inizierà il 17 aprile.

Questa è una doccia molto debole, con tassi di attività non superiori all'1-2 all'ora.

Il prossimo è il Leonid di novembre, la più grande e più affidabile pioggia di meteoriti associata alla costellazione del Leone.

La data di picco è il 17 novembre, ma l'attività si verifica intorno a 2 giorni su entrambi i lati della data.

Il radiante è vicino a Regulus e questa è la più spettacolare delle docce moderne.

La doccia è resa più spettacolare dall'aspetto della cometa di Temple-Tuttle, che aggiunge materiale fresco alla corrente quando è al perielio.

L'ultimo è il Leone Minoride, che ha il suo picco intorno al 14 dicembre, che si ritiene generi circa 10 meteore deboli all'ora.

Leo è anche sede di alcune delle più grandi strutture dell'universo osservabile.

Questo include molte galassie brillanti, tra cui il Leo Triplet (noto come il gruppo M60 ).

Questo gruppo di oggetti è costituito da tre galassie a spirale: Messier 65 , Messier 66 e NGC 3628.

Il Triplet si trova ad una distanza di 37 milioni di anni luce dalla Terra e ha una forma leggermente distorta a causa delle interazioni gravitazionali con gli altri membri del Triplet, che stanno allontanando le stelle da M66.

Sia M65 che M66 sono visibili in grandi binocoli o piccoli telescopi, ma vederli in tutta la loro gloria allungata richiede un telescopio.

Inoltre, ospita anche i famosi oggetti Messier 95, Messier 96 e Messier 105.

Queste sono galassie a spirale, nel caso di M95 e M96 (con M95 come una spirale barrata), mentre Messier 105 è una galassia ellittica che è nota per avere un buco nero supermassiccio al centro.

Poi c'è l' Anello del Leone (alias Cosmic Horseshoe) una nuvola di idrogeno ed elio gassoso, che orbita attorno a due galassie trovate all'interno di questa costellazione.

Vergine

Vergine: 23 agosto - 22 settembre Il segno della Vergine, che copre da 150 ° a 180 ° di longitudine celeste, è rappresentato dalla Vergine.

Basato su Astraea dalla mitologia greca, la fanciulla fu l'ultima immortale ad abbandonare la Terra alla fine dell'età dell'argento, quando gli dei fuggirono verso l'Olimpo.

La Vergine fa parte della Sesta Casa - Valetudo (Salute) in latino, o Casa della Salute nei tempi moderni.

Sono anche associati all'elemento Terra e il corpo celeste dominante della Vergine è Mercurio.

La stella più luminosa nella costellazione della Vergine è la Spica, una variabile ellissoidale binaria e rotante - il che significa che le due stelle sono così vicine tra loro che sono a forma di uovo anziché sferiche - situate tra 240 e 260 anni luce dalla Terra.

Il primario è un gigante blu e una stella variabile del tipo Beta Cephei.

Oltre a Spica, altre stelle luminose in Vergine includono Beta Virginis (Zavijava), Gamma Virginis (Porrima), Delta Virginis (Auva) e Epsilon Virginis (Vindemiatrix).

Altre stelle più deboli a cui sono stati dati nomi sono Zeta Virginis (Heze), Eta Virginis (Zaniah), Iota Virginis (Syrma) e Mu Virginis (Rijl al Awwa).

Le stelle della Vergine sono anche sede di un gran numero di esopianeti, con 35 esopianeti verificati in orbita di 29 delle sue stelle.

La stella 70 Virginis fu uno dei primi sistemi planetari ad aver scoperto un orbita attorno ad un pianeta extrasolare, che è 7,5 volte la massa di Giove.

La stella Chi Virginis ha uno dei pianeti più massicci mai scoperti, con una massa di 11,1 volte quella di Giove.

La stella del sole 61 Virginis ha tre pianeti: uno è una super-Terra e due sono pianeti di massa di Nettuno.

Bilancia

Bilancia: 23 settembre - 22 ottobre Il segno della Bilancia copre da 180 ° a 210 ° di longitudine celeste.

È rappresentato dal simbolo della Bilancia, che si basa sulla Bilancia della giustizia detenuta da Themis, la personificazione greca della legge divina e della consuetudine e l'ispirazione per le raffigurazioni moderne di Lady Justice.

La Bilancia fa parte della Settima Casa - Uxor (Coniuge) o Casa di partenariato, sono associati all'elemento dell'Aria, e il corpo celeste dominante è Venere.

Due stelle importanti nella costellazione della Bilancia sono Alpha e Beta Librae - conosciute anche come Zubenelgenubi e Zubeneschamali, che si traduce in "L'artiglio del sud" e "L'artiglio del nord".

Alpha Libae è una stella doppia composta da una stella primaria A3 con una leggera sfumatura blu e un compagno F4 di tipo Fainter, entrambi situati a circa 77 anni luce dal nostro Sole.

Beta Librae è la più luminosa delle due e la stella più luminosa della costellazione della Vergine.

Questa è una stella blu di tipo spettrale B8 (ma che appare un po 'verdastra) che si trova a circa 160 anni luce dalla Terra.

Poi c'è Gamma Librae (chiamato anche Zubenelakrab, che significa "l'Artiglio dello Scorpione") che completa il segno dello Scorpione.

È un gigante arancione di magnitudine 3.9 e si trova a 152 anni luce dalla Terra.

La Bilancia ospita la stella Gliese 581, che ha un sistema planetario composto da almeno 6 pianeti.

Sia Gliese 581 d che Gliese 581 g sono considerati alcuni dei candidati più promettenti per la vita.

Gliese 581 è considerato il primo esopianeta simile alla Terra e si trova nella zona abitabile della sua stella madre.

Tutti questi pianeti extrasolari sono importanti per stabilire la probabilità di vita al di fuori del Sistema Solare.

La Bilancia ospita anche un cluster globulare luminoso, NGC 5897.

È un ammasso abbastanza grande e largo, ha una magnitudine integrata di 9 e si trova a 40.000 anni luce dalla Terra.

Scorpione

Scorpione: 23 ottobre - 21 novembre Il segno dello Scorpione copre da 210 ° a 240 ° di longitudine celeste.

Lo Scorpione è rappresentato da The Scorpion, che è basato sullo Scorpione - uno scorpione gigante della mitologia greca inviato da Gaia per uccidere Orione.

Lo Scorpione fa parte dell'Ottava Casa - Mors (Morte), conosciuta oggi come la Casa della Reincarnazione - ed è associata all'elemento Acqua.

Tradizionalmente, il corpo celeste dominante dello Scorpione era Marte, ma da allora è diventato Plutone.

Le costellazioni dello Scorpione comprendono molte stelle luminose, l'essere più brillante è Alpha Scorpii (alias Antares).

Il nome significa letteralmente "rivale di Marte" a causa della sua distinta tonalità rossastra.

Altre stelle di rilievo sono Beta Scorpii (Acrab, o "lo scorpione"), Delta Scorpii (Dschubba, o "la fronte"), Xi Scorpii (Girtab, anche "lo scorpione"), e Sigma e Tau Scorpii (Alniyat, " le arterie ").

Lambda Scorpii (Shaula) e Upsilon Scorpii (Lesath) - i cui nomi significano entrambi "pungiglione" - segnano la punta della coda curva dello scorpione.

Data la loro vicinanza l'una all'altra, Lambda Scorpii e Upsilon Scorpii sono a volte indicati come "gli occhi del gatto".

La costellazione dello Scorpione, grazie alla sua posizione all'interno della Via Lattea, contiene molti oggetti del cielo profondo.

Questi includono i cluster aperti Messier 6 (il Cluster di farfalle) e Messier 7 (il Cluster di Tolomeo), il cluster di stelle aperte NGC 6231 (noto anche come Northern Jewel Box) e i cluster globulari Messier 4 e Messier 80 (NGC 6093).

La costellazione è anche il luogo dove avvengono le meteoriti di Alpha Scorpiids e di Omega Scorpiids.

Gli Alpha hanno inizio il 16 aprile e terminano intorno al 9 maggio, con una data di picco della maggior parte delle attività intorno al 3 maggio.

La seconda pioggia di meteoriti, gli Omega (o giugno) picchi degli Scorpidi su o circa il 5 giugno di ogni anno.

Il radiante per questa particolare doccia è più vicino al confine di Ophiuchus e il tasso di attività nella data di picco è alto - con una media di circa 20 meteore all'ora e molte palle di fuoco riportate.

Sagittario

Sagittario: 22 novembre - 21 dicembre Il segno del Sagittario copre da 240 ° a 270 ° di longitudine celeste ed è rappresentato da The Archer.

Questo simbolo è basato sul centauro Chirone, che secondo la mitologia greca ha insegnato ad Achille nell'arte del tiro con l'arco.

Il Sagittario fa parte della Nona Casa - conosciuta come Iter (Viaggi) o Casa della filosofia.

L'elemento associato al Sagittario è Fuoco (polarità positiva), e il corpo celeste dominante è Giove.

Le stelle di rilievo nella costellazione del Sagittario includono Alpha Sagittarii, che è anche conosciuto come Alrami o Rukbat (letteralmente "il ginocchio dell'arciere").

Poi c'è Epsilon Sagittarii ("Kaus Australis" o "parte meridionale dell'arco"), la stella più luminosa della costellazione - alla magnitudine 1,85.

Beta Sagittarii, situato in una posizione associata agli arti anteriori del centauro, ha il tradizionale nome Arkab, che è l'arabo per "tendine di Achille".

La seconda stella più brillante è Sigma Sagittarii ("Nunki"), che è una stella B2V di magnitudine 2.08, a circa 260 anni luce dal nostro Sole.

Nunki è il più antico nome di stella attualmente in uso, essendo stato assegnato dagli antichi babilonesi e pensò di rappresentare la sacra città babilonese di Eridu.

Poi c'è Gamma Sagittarii, altrimenti noto come Alnasl (la "punta di freccia").

Questo in realtà è un sistema a due stelle che condivide lo stesso nome, ed entrambe le stelle sono effettivamente visibili a occhio nudo.

La Via Lattea è al suo punto più denso vicino al Sagittario, poiché questa è la direzione in cui si trova il centro galattico.

Di conseguenza, il Sagittario contiene molti ammassi stellari e nebulose.

Ciò include Messier 8 (la Nebulosa Laguna), una nebulosa a emissione (rossa) situata a 5.000 anni luce dalla Terra che misura 140 per 60 anni luce.

Sebbene appaia grigio ad occhio nudo, è abbastanza rosa se visto attraverso un telescopio e abbastanza luminoso (magnitudine 3.0).

L'area centrale della Nebulosa Laguna è anche conosciuta come la Nebulosa a clessidra, così chiamata per la sua forma caratteristica.

Il Sagittario ospita anche la Nebulosa Omega M17 (nota anche come Nebulosa a ferro di cavallo o Swan).

Questa nebulosa è abbastanza luminosa (magnitudo 6.0) e si trova a circa 4890 anni luce dalla Terra.

Poi c'è la Nebulosa Trifida ( M20 o NGC 6514), una nebulosa a emissione che ha regioni di riflessione intorno all'esterno, rendendo il suo esterno bluastro e il suo interno rosa. NGC 6559, una regione che forma le stelle, è anche associata al Sagittario, situato a circa 5000 anni luce dalla Terra e che mostra sia le regioni di emissione che di riflessione (blu e rosso).

Capricorno

Capricorno: 22 dicembre - 19 gennaio Il segno del Capricorno si estende da 270 ° a 300 ° della longitudine celeste ed è rappresentato dalla capra di mare montana.

Questo segno è basato su Enki, il dio primordiale sumero della saggezza e delle acque che ha la testa e la parte superiore del corpo di una capra di montagna, e la parte inferiore del corpo e della coda di un pesce.

Il segno fa parte della Decima Casa - Regnum (Regno), o The House of Social Status.

I Capricorni sono associati all'elemento Terra, e il corpo del corpo dominante è Saturno.

La stella più brillante del Capricorno è Delta Capricorni, detto anche Deneb Algedi.

Come altre stelle come Denebola e Deneb, prende il nome dalla parola araba "coda", che in questo caso si traduce in "coda della capra".

Deneb Algedi è una stella binaria eclissante con una magnitudine di 2,9 e che si trova a 39 anni luce dalla Terra.

Un'altra stella luminosa nella costellazione dei Capricorni è Alpha Capricorni (Algedi o Geidi, in arabo per "the kid"), che è una doppia stella ottica (due stelle che appaiono ravvicinate) - entrambi o che sono binari.

È primario (Alpha² Cap) è un gigante di colore giallo di magnitudine 3,6, situato a 109 anni luce dalla Terra, mentre il suo secondario (Alpha¹ Cap) è un supergigante di magnitudine 4.3 di colore giallo, situato a 690 anni luce dalla Terra.

Beta Capricorni è una doppia stella conosciuta come Dabih, che deriva dalla frase araba "le stelle fortunate del massacro", un riferimento ai sacrifici rituali eseguiti dagli antichi arabi.

La sua primaria è una stella gigante di colore giallo di magnitudine 3.1, a 340 anni luce dalla Terra, mentre la secondaria è una stella di colore blu-bianco di magnitudine 6.1.

Un'altra stella visibile è Gamma Capricorni (alias Nashira, "che porta buone notizie"), che è una stella gigante di colore bianco di magnitudine 3.7, a 139 anni luce dalla Terra.

Diverse galassie e ammassi stellari sono contenuti all'interno del Capricorno.

Ciò include il Messier 30 (NGC 7099) un ammasso globulare a concentrazione centrale di magnitudo 7.5.

Situato a circa 30.000 anni luce dal nostro Sole, non può essere visto ad occhio nudo, ma ha catene di stelle che si estendono a nord che possono essere viste con un telescopio.

E poi c'è il gruppo di galassie noto come HCG 87, un gruppo di almeno tre galassie situate a 400 milioni di anni luce dalla Terra.

Contiene una grande galassia ellittica, una galassia a spirale frontale e una galassia a spirale edge-on.

Queste tre galassie interagiscono, come dimostra l'elevata quantità di formazione stellare nella spirale frontale e il flusso di stelle e polvere che si collega tra la spirale laterale e la galassia ellittica.

La costellazione del Capricorno ha una pioggia di meteoriti ad essa associata.

Il flusso di meteoriti Capricornidi raggiunge il 30 luglio o circa ed è attivo per circa una settimana prima e dopo, con una cadenza media di circa 10 a 30 all'ora.

Acquario

Acquario: 20 gennaio - 18 febbraio L'Acquario, che si estende da 300 ° a 330 ° della longitudine celeste, è rappresentato dall'Acqua.

Nell'antica mitologia greca, l'Acquario è Ganimede, il bellissimo giovane frigio che fu rapito da Zeus per diventare il coppiere degli dei.

L'Acquario fa parte della Eleventh House - Benefacta (Amicizia), o Casa dell'Amicizia, è associato all'elemento dell'Aria.

Tradizionalmente, il corpo celeste dominante dell'Acquario era Saturno, ma da allora è cambiato in Urano.

Mentre l'Acquario non ha stelle particolarmente brillanti, recenti sondaggi hanno dimostrato che ci sono dodici sistemi di pianeti extrasolari all'interno della costellazione (dal 2013).

Gliese 876, una delle stelle più vicine (15 anni luce), fu la prima nana rossa ad avere un sistema planetario - che consiste di quattro pianeti, uno dei quali è una Super Terra terrestre.

91 Aquarii è una stella gigante arancione orbitata da un pianeta, 91 Aquarii b, un Super-Giove.

E Gliese 849 è una stella nana rossa orbitata dal primo pianeta noto come Giove di lungo periodo, Gliese 849 b.

L'Acquario è anche associato a più oggetti di Messier. M2 (NGC 7089) si trova in Acquario, che è un ammasso globulare incredibilmente ricco situato a circa 37.000 anni luce dalla Terra.

Così è l'asterismo a quattro stelle M73 (che si riferisce a un gruppo di stelle che sembrano essere legate dalla loro vicinanza l'una all'altra).

Poi c'è il piccolo ammasso globulare M72, un ammasso globulare che si trova un grado e mezzo a ovest di M73.

L'Acquario ospita anche diverse nebulose planetarie.

NGC 7293, conosciuta anche come Nebulosa Elica, si trova a una distanza di circa 650 anni luce di distanza, rendendola la nebulosa planetaria più vicina alla Terra.

Poi c'è la Nebulosa di Saturno ( NGC 7009 ) così chiamata per la sua apparente somiglianza con il pianeta Saturno attraverso un telescopio, con deboli protrusioni su entrambi i lati che ricordano gli anelli di Saturno.

Ci sono cinque acquazzoni meteorici associati alla costellazione dell'Acquario.

Gli Acquari del Sud Iota iniziano intorno al 1 ° luglio e terminano intorno al 18 settembre, con la data di picco che si verifica il 6 agosto con una frequenza oraria di 7-8 meteore medie.

Gli Acquaridi del Nord Iota si verificano tra l'11 agosto e il 10 settembre, con il picco massimo che si verifica intorno al 25 agosto con una media di 5-10 meteore all'ora.

Gli acquari del delta del sud iniziano circa il 14 luglio e si concludono intorno al 18 agosto con un massimo orario di 15-20 massimi il 29 luglio.

Gli acquari del delta settentrionale iniziano di solito intorno al 16 luglio e durano fino al 10 settembre.

La data di picco si verifica intorno al 13 agosto con una cadenza massima di circa 10 meteore all'ora.

Poi c'è la pioggia di meteoriti Eta Aquarid, che inizia circa il 21 aprile e finisce intorno al 12 maggio.

Raggiunge il suo massimo intorno al 5 maggio con un picco di caduta fino a 20 all'ora per gli osservatori nell'emisfero settentrionale e forse 50 all'ora per gli osservatori nell'emisfero australe.

Infine, ci sono gli Aquarids di marzo, una doccia diurna che può essere associata al ruscello Aquarid del Nord Iota.

Pesci

Pesci: 19 febbraio - 20 marzo Il segno di Pesci copre da 330 ° a 360 ° di longitudine celeste ed è rappresentato da The Fish.

Questo simbolo è derivato dagli ittiocentauri - una coppia di divinità del mare centauri che aveva la parte superiore di un uomo maschio, il fronte inferiore di un cavallo e la coda di un pesce - che aiutava Afrodite quando era nata dal mare.

Pisces fa parte della Dodicesima Casa di Carcer (Prison), o The House of Self-Undoing, e sono associati all'elemento Water.

Il corpo celeste dominante dei Pesci è tradizionalmente Giove, ma da allora è diventato Nettuno.

Beta Piscium, noto anche come Samakah (la "bocca del pesce"), è una stella nana di fusione di idrogeno di classe B nella costellazione dei Pesci.

Situata a 495 anni luce dalla Terra, questa stella produce 750 volte più della luce del nostro Sole e si ritiene abbia 60 milioni di anni.

La stella più luminosa della costellazione, Eta Piscium, è una brillante stella di classe B che si trova a 294 anni di distanza dal nostro Sistema Solare.

Questa stella è anche conosciuta con il suo nome babilonese, Kullat Nunu (che si traduce in "corda del pesce"), il nome arabo Al Pherg ("punto d'acqua"), e il nome cinese Yòu Gèng - che significa "Ufficiale in Carica del Pascolo ", riferendosi ad un asterismo costituito da Eta Piscium e dai suoi vicini immediati: Rho Piscium, Pi Piscium, Omicron Piscium e 104 Piscium.

E poi c'è Van Maanen's Star (alias Van Maanen 2) una nana bianca che si trova a circa 14 anni luce dal nostro Sole, rendendola la terza stella più vicina del suo genere al nostro sistema (dopo Sirius B e Procyon B). Gamma Piscium è una stella gigante giallo-arancione situata a circa 130 anni luce di distanza ed è visibile solo con un binocolo.

La costellazione dei Pesci è anche sede di numerosi oggetti del cielo profondo.

Questi includono M74, una galassia a spirale senza avvolgimento che si trova a una distanza di 30 milioni di anni luce dal nostro Sole.

Ha molti gruppi di giovani stelle e le nebulose associate, che mostrano ampie regioni di formazione stellare.

Inoltre, c'è CL 0024 + 1654, un enorme ammasso di galassie composto principalmente da galassie gialle ellittiche ea spirale.

CL 0024 + 1654 si trova a una distanza di 3,6 miliardi di anni luce dalla Terra e le lenti della galassia dietro di esso (cioè crea immagini a forma di arco della galassia di sfondo).

Infine, c'è la galassia attiva e la sorgente radio nota come 3C 31.

Situata a una distanza di 237 milioni di anni luce dalla Terra, questa galassia ha al centro un buco nero supermassiccio.

Oltre ad essere la fonte delle sue onde radio, questo buco nero è anche responsabile della creazione di enormi getti che estendono diversi milioni di anni luce in entrambe le direzioni dal suo centro, rendendoli alcuni degli oggetti più grandi dell'universo.

C'è una pioggia di meteoriti annuale associata a Pesci, che si avvicina al 7 ottobre di ogni anno.

La pioggia di meteore dei Piscidi ha una radiazione vicino alla costellazione dell'Ariete e produce una media di 15 meteore all'ora che sono state fatte funzionare a velocità fino a 28 chilometri al secondo.

Come sempre, il flusso del meteoroide può iniziare alcuni giorni prima e terminare alcuni giorni dopo il picco previsto e il successo in visione dipende dalle condizioni del cielo scuro.

Attualmente, l'equinozio di primavera si trova attualmente in Pesci.

In astronomia, l'equinozio è un momento nel tempo in cui il punto primitivo, l'equatore celeste e altri elementi di questo tipo sono presi per essere usati nella definizione di un sistema di coordinate celesti.

A causa della precessione degli equinozi, l'equinozio di primavera si sta lentamente spostando verso l'Acquario.

L'astrologia è una tradizione che è stata con noi per migliaia di anni e continua ad essere osservata da molte persone e c ulture in tutto il mondo.

Oggi, innumerevoli persone consultano ancora il loro oroscopo per vedere cosa ha in serbo il futuro, e molti altri considerano il loro segno di nascita un significato speciale.

E il fatto che molte persone lo considerino ancora valido è un'indicazione che il pensiero superstizioso e "magico" è qualcosa che non abbiamo ancora completamente superato.

Ma questo dimostra che alcune tradizioni culturali sono così durature e come le persone amano ancora attribuire poteri soprannaturali all'universo.




Link sponsorizzati