SOLITUDINE

Enrico Riccardo Spelta - Solitudine

Vivere insieme più soli che da soli,

oppure...

un telefono muto, una segreteria sempre vuota

la vita dei vicini che trapassa il tuo muro

domande alle quali solo tu puoi rispondere

sempre lo stesso viso allo specchio

sentirsi male senza avere soccorso

opinioni sempre condivise perchè sono solo le tue

una tavola con un solo bicchiere

un bagno senza l'inutile chiave

una moka da uno

l'assenza di un bacio improvviso

il tuo nome dimenticato

prendere briciole senza dare nulla in cambio

soffrire senza consolazioni

gioire senza condivisioni

parlare a voce alta da soli,
per tenersi compagnia

il grembo materno del proprio rifugio

proteggersi dal nulla
tanto per non correre rischi

Enrico Riccardo Spelta - Solitudine 2

Autore: Enrico Riccardo Spelta

Torna all'indice poesie Spelta up







Annunci e Argomenti correlati