Guida di Merano

Come arrivare a Merano

Mappa di MeranoSeconda città dell’Alto Adige per grandezza e importanza, Merano è facile da raggiungere.

In auto:
A 22 “Brennero Modena”, uscita Bolzano Sud poi Superstrada fino a Merano.

In treno:
A Merano, la stazione ferroviaria serve solo il servizio locale, ogni ora parte il treno per Malles, in Val Venosta. Per le altre destinazioni recarsi alla stazione FS di Bolzano, dove partono treni per le più importanti città italiane.

In aereo:
Gli aeroporti più vicini sono l'Aeroporto di Bolzano a 30 km. e l'Aeroporto di Verona a 180 km.



Merano cenni storici

Merano - Centro storicoLa storia della città di Merano è ida secoli legata alle sue Terme ed alla sua fisionomia di città di cura.
Già nel lontano 1522 l’imperatore Carlo V apprezzava il suo clima mite al punto da fermarsi per lungo tempo ogni volta che le guerre o la politica lo portavano al sud.

I nobili ed i cittadini abbienti dell’intera Europa seguirono il suo esempio e la città fiorì di ricche magioni destinate alle cure ed alle vacanze.

Merano ancora storia

Merano - Ponte sul PassirioNel 1800 la fama di Merano venne sottolineata da un trattato del medico della principessa Sissi da promettente titolo: "La città di Merano in Tirolo, i suoi dintorni ed il suo clima, inoltre osservazioni sulle cure del latte, del siero di latte, dell’uva e sulle vicine sorgenti minerali".

Considerato dai medici luogo ideale dove i malati di tubercolosi potevano ristabilirsi e dove i le malattie del tratto digestivo, i problemi cardiaci e circolatori, come pure le malattie dei reni e delle vie urinarie potevano essere debellate dalle magiche acque e dal clima della zona.

Già verso il 1840 venne aperto a Maia Alta uno stabilimento idroterapico ad acqua fredda.

Oggi le Terme sono collocate in centro a Merano ed offrono cure, ma anche molto svago.

Cosa vedere a Merano - Il centro Storico

Merano - Edificio del Centro StoricoIl centro di Merano si estende su una vasta conca verdeggiante sulla riva destra del fiume Passirio ed è circondata da alte vette alpine.

L’abitato è ricco di monumenti interessanti, tra i quali il tratto dei Portici collegante Piazza del Grano a Piazza Duomo, il quartiere Steinach, Via Leonardo da Vinci, Via delle Corse e le tre porte cittadine ancora oggi ben conservate.

Corso Libertà, Piazza Teatro e Piazza della Rena, il ponte della Posta e ponte Teatro concorrono a formare l'elegante e romantico centro cittadino odierno.

Merano - Le terme

Merano - Le nuove TermeRicca di giardini, palazzi, alberghi neoclassici e Liberty, Merano ha provveduto a costruire per gli ospiti, un nuovo complesso termale, inaugurato nel dicembre 2005.

Questo nuovo centro, dal design forse troppo moderno per lo stile romantico di Merano, sorge all’interno di un parco sulla riva del Passirio ed offre ai visitatori piscine interne ed esterne, bagni di fango, idromassaggi, cure inalatorie e cure idropiniche, sauna ed un fitness centre.

Le frequentazioni sono ancora al livello di quando qui soggiornavano Thomas Mann e Franz Kafka, Rilke e Hoffmannsthal, i componenti della famiglia Imperiale e della loro corte.

Merano - Via dei Portici

Merano - Via dei PorticiLa via dei Portici venne costruita nel 1200 ed ancor oggi è la strada commerciale meranese per eccellenza.
Si tratta di un lungo corridoio ad arco ribassato e sorretto da colonne in pietra, sviluppatesi lungo 400 metri che mettono in comunicazione Piazza Duomo e Piazza del Grano.

Le facciate, risalenti a epoche diverse, sono arricchite dal tipico sporto (Erker).

Ancora oggi si suddividono in "Portici del fiume" (Wasserlauben), verso il Passirio, e "Portici della montagna" (Berglauben), verso Monte Benedetto.

Merano - Le quattro porte

Merano - Passeggiate Fino al 1881 la città possedeva quattro porte medioevali da cui si poteva accedere alla città; tre sono tuttora conservate.

Porta Venosta si trova in via delle Corse, è probabilmente la più antica delle quattro.

Nel XVIII secolo venne modificata e trasformata in prigione dove anche l'eroe tirolese Andreas Hofer vi venne imprigionato.
Porta Passiria caratterizzata per la tipica architettura a torre con tetto spiovente, sottile, coperta da edera ed ancora oggi collegata ad un tratto dell'antico muro di cinta della città.

Porta Bolzano risale al XIV secolo: sulla facciata che volge a meridione si possono ammirare una doppia aquila affrescata e un rilievo con gli stemmi dell'Austria, del Tirolo e di Merano.

Porta d'Ultimo è andata distrutta ed era posta dove ora sorge l'attuale piazza Teatro






Foto di Merano pag. 1

slideshow
slideshow


Le Terme


Le Terme


Le Terme


Il teatro


Il teatro


I portici


Museo


Gigi Picelli


Statua Principessa Sissi




Argomenti correlati




Libri e Guide su Trentino Alto Adige e Bolzano

  Bolzano    Monti Sarentini. Escursioni tra Bolzano, Bressanone, Vipiteno e Merano
  150 anni di musica a Bolzano
Stampfer Helmut
  Symbolum. Bolzano e dintorni
Renner Paul von, Falzone Davide
  La casa principesca a Bolzano. Da sede amministrativa di Massimiliano I a Museo di scienze naturali   Sapori del Trentino Alto Adige
  Trentino Alto Adige. Bolzano, Bolzano, Innsbruck, Dolomiti, laghi, castelli Gente di Val di Fassa
  Guida insolita ai misteri, ai segreti, alle leggende e alle curiosità dei castelli del Trentino-Alto Adige   Guida insolita ai misteri, ai segreti, alle leggende e alle curiosità del Trentino Alto Adige
  Trentino Alto Adige   Trentino Alto Adige
  La Val di Fassa. Itinerari escursionistici   Il territorio trentino-tirolese nell'antica cartografia. Ediz. italiana e tedesca
  Guida alle Maddalene. Trentino Alto Adige   I sentieri dell'infinito. Storia dei santuari del Trentino Alto Adige
  La storia nel piatto. Trentino Alto Adige   Trentino-Alto Adige
  Alta via delle leggende. Da Bressanone a Feltre per sentieri di montagna   I monumenti naturali della val d'Adige e dei dintorni