Vacanze in Salento

Vacanze in Salento senza spendere una fortuna

Spiagge del Salento e vacanze economiche

E' possibile!

Quando si parla del Salento, la mente corre subito a immagini tropicali: spiagge di sabbia bianca, mare azzurro cristallino, brezza gradevole, sole e relax.

In realtà questo paradiso è qui dietro l’angolo, nella parte più estrema del territorio pugliese.

In aggiunta le coste hanno anche scogliere argentee che si tuffano in mare e, cosa che di certo manca ai paradisi tropicali, si può godere di un’ottima cucina e dell’allegria delle persone.

Il territorio del Salento è qualcosa di unico nel suo genere e vale la pena andarci almeno una volta.

Anche se si potrebbe pensare che questi luoghi siano solo per chi ha molto da investire come budget per le vacanze, in realtà non è affatto così.

La verità è che la Puglia in generale ha un costo della vita basso e quindi basta proprio non abboccare alle proposte per turisti e si riesce a risparmiare tantissimo.

Il primo passo per farlo è quello di alloggiare in uno degli appartamenti Otranto che sono messi in affitto da privati nei mesi estivi.

Il risparmio è assicurato.

Questo tipo di abitazioni è sempre in punti strategici che garantiscono piena autonomia e tranquillità.

Lenzuola e asciugamani sono già forniti e così anche tutto quello che occorre per cucinare: insomma, è tutto molto pratico e comodo.

Salento a portata di mano: spettacoli della natura.

Con la propria automobile o con un veicolo a noleggio è possibile visitare quanto di più bello il Salento ha da mostrare.

Per chi vuole spendere poco o nulla la zona è l’ideale perché ci sono numerose spiagge libere, dove quindi si può mettersi e accamparsi per trascorrere una giornata in relax senza dover pagare lettini e ombrellone.

Fra la costa ionica e l’adriatica di spiagge da non perdersi e gratuite ce ne sono diverse.

Scogliere, grotte, calette preziose sono raggiungibili a volte dopo qualche minuto di sentieri, ma ne vale davvero la pena.

Qualche grotta raggiungibile solo via mare richiederà altresì di dover comprare un’escursione con la barca: prenotandola con anticipo online o approfittando di qualche buono sconto si potrà comunque risparmiare un po’.

Le più belle spiagge (ma non solo) a costo zero

L’accesso alle spiagge salentine è gratuito in ogni caso e si paga solo se si desidera prendere lettini e ombrelloni.

Accontentandosi dell’ombra delle rocce, della pineta o portando con sé l’attrezzatura da spiaggia, comunque, si starà benissimo.

Il versante orientale ha alcuni luoghi che non possono mancare nell’itinerario, in particolare: Castro, Santa Cesarea Terme, Otranto, Ostuni, Tricase, Torre Guaceto, la Baia dei Turchi, i Laghi Alimini.

Dal lato ionico invece si dovrebbero mettere in programma posti come Pescoluse (le Maldive del Salento), Salve, Gallipoli, Porto Cesareo, Santa Maria di Leuca.

Alcuni di questi luoghi citati non sono tuttavia famosi solo per le spiagge da favola, ma anche per essere luoghi preziosi sotto il punto di vista storico culturale.

Cattedrali, chiese e centri storici si possono visitare senza spendere nulla e valgono davvero la pena: da segnalare, in particolare, Otranto e Gallipoli.

Qui ci sono anche i castelli, dove tuttavia c’è un ticket a pagamento per l’ingresso.

Da vedere, come museo a cielo aperto, la bellissima Lecce: una perla nel cuore del Salento.






Argomenti correlati