Kote Josef




Biografia e vita di Kote Josef (USA 1964)

Nato nella città portuale scenica di Vlore, Albania, l'artista moderno Josef Kote, emerge desideroso di condividere la sua visione unica con il mondo.

Kote si è immerso nell'atmosfera intorno a lui, costantemente ispirato dal fascino del vecchio mondo.

Questa è stata la cornice ideale per il talento di un aspirante artista come Kote.

Edifici luminosi della città e panorami della costa hanno fornito a Kote abbondante materiale creativo.

Kote ha iniziato un viaggio verso la scoperta di sé come artista all'età di 14 anni, quando ha partecipato a un concorso per assicurarsi un posto in una scuola d'arte di prestigio.

Così è stato accettato nel Liceo Nazionale delle Arti di Tirana, dove ha seguito la sua tradizionale educazione artistica, studiandovi per quattro anni.

Josef ha deciso di elevare il suo talento a livello universitario; entrò in un altro concorso e fu ancora una volta premiato, questa volta presso l'Accademia di Belle Arti di Tirana.

Nel 1988 si diploma all'Accademia, conseguendo il Diploma in Pittura e Scenografia.

Lo stesso anno ha anche prodotto un piccolo, ma ben accolto, film d'animazione intitolato Lisi.

Lentamente, ma inesorabilmente, Kote ha guadagnato il rispetto dei suoi colleghi e della comunità artistica in generale, per il suo stile unico e la grande abilità pittorica.

Nel 1990 si è trasferito in Grecia e ha iniziato a lavorare come artista visivo freelance.

Kote era affascinato e immerso in tutto ciò che lo circondava: la luce del sole della Grecia e il lussureggiante paesaggio mediterraneo infusero nel suo lavoro maggior calore rispetto al passato.

In questo nuovo ambiente lo stile di Kote si è evoluto ed è fiorito.

Durante il decennio in cui risiedette in Grecia, numerosi artisti di prestigio, così come collezionisti pubblici e privati ​​hanno conosciuto il suo lavoro.

Il suo elevato status nel mondo dell'arte gli hanno fatto ottenere molte importanti commissioni.

Nel 2000, per esempio, Kote è stato commissionato dalla comunità greca di Toronto per dipingere la visita del presidente della Grecia, Konstantinos Stephanopoulos.

Più cresceva la sua fama, più si sentiva libero di esplorare i più remoti angoli della sua vasta mente creativa.

Con ogni pezzo sviluppa un forte senso del colore e le sue pennellate si fanno sempre più brillanti.

La sua mano abile si riconosceva in tutto ciò che toccava.

Sempre alla ricerca di ampliare il suo campo di applicazione, Kote decide di trasferirsi a Toronto.

Attraverso la sua arte è stato in grado di assimilare rapidamente e imparare la cultura e la lingua di un luogo completamente estraneo.

I suoi splendidi pezzi entrano in risonanza anche con chi non lo conosce. Le barriere linguistiche non impediscono il passaggio dei messaggi visivi che Kote mandava attraverso le sue opere.

Mentre continua ad evolvere artisticamente, scopre un altro lato di sé stesso.

Inizia così a dipingere con un tocco delicato, più femminile e una tavolozza di colori più morbida.

Se non fosse stato per il feedback eccezionale dagli  appassionati d'arte di tutto il mondo, Kote non sarebbe mai stato in grado di dedicare la sua vita solo all'arte.

Ma a causa di questa accoglienza positiva, la sua passione lo ha spinto verso una ricerca di successo universale.

Nel 2009 ha iniziato il suo più recente percorso artistico e spirituale, e per la terza volta, sradica completamente il vecchio sé stesso.

Atterra così nella Grande Mela, uno dei più grandi centri per l'espressione culturale e artistica.

Oggi Kote risiede e dipinge ancora a New York.

Ma chissà quali trasformazioni ci riserva ancora il futuro di questo pittore di talento, che mescola così bene l'astrazione con la vita reale.






Argomenti correlati


Vetrina ANNUNCI e CONSIGLI