homepage   Menu generale   cerca






Breve storia su Venezia, dalla Serenissima Repubblica, alla città attuale


Mappa espansione stato Veneto
Mappa di Massimo Pietrobon,
Serenissima Repubblica di Venezia.

Lo Stato includeva, nel XVIII secolo e sino alla sua caduta, gran parte dell'Italia nord-orientale, nonché dell'Istria e della Dalmazia e oltre a numerose isole del Mare Adriatico (il Golfo di Venezia) e dello Ionio orientale.

Al massimo della sua espansione, tra il XIII e il XVI secolo, comprendeva il Peloponneso (Morea), Creta (Candia) e Cipro, gran parte delle isole greche, oltre a diverse città e porti del Mediterraneo orientale.

La storia della Serenissima

Quando i barbari provenienti dall'est Europa invadono la pianura veneta, gli abitanti della terraferma migrano sulle piccole isole della laguna dove pian piano sarà costruita Venezia, siamo nell'VII°-VIII° secolo.

Dalla sua origine fu dunque considerata come un rifugio e lo è rimasta finché i barbari hanno percorso le strade della terraferma; un'oasi di tranquillità.

Durante le crociate (XII°-XIII° secolo) Venezia, costituitasi repubblica indipendente con a capo un Doge eletto tra le 400 famiglie nobili veneziane, riesce a dominare il Mediterraneo e a conservare il suo prestigio sui mari fino alla scoperta dell'America (1492).

Fino ad allora aveva mantenuto il monopolio dei commerci con l'Oriente.

Per mantenere la sua supremazia sul mare, Venezia aveva ingaggiato molte guerre con le altre potenze marinare annientandole tutte.

Per assicurarsi viaggi tranquilli aveva conquistato attraverso i secoli tutta la costa della Dalmazia e moltissime isole del mar Mediterraneo orientale fino a impadronirsi della capitale dell'impero bizantino nel 1204 (perduta 60 anni più tardi) ed arricchendosi moltissimo, appropriandosi dei tesori di quella grandiosa città che fu Costantinopoli.

La Repubblica di Venezia con il suo emblema, il leone di S. Marco, patrono della città, resterà indipendente per secoli fino alla conquista di Napoleone nel 1797, data tragica per i Veneziani ancora oggi orgogliosi della loro indipendenza e grandezza.

Alla caduta di Napoleone nel 1815 Venezia passa sotto l'impero austro-ungarico che governa il Lombardo-Veneto e sarà annessa al regno D'Italia soltanto nel 1866.





Link sponsorizzati





Libri e Guide su Veneto e Venezia

Andrea Zanzotto tra Soligo e laguna di Venezia
2008, Olschki
Arrivare a Venezia. Concorso internazionale di progettazione
2008, Mondadori Electa
L'anima di Venezia. Riflessi sull'acqua catturati da un artista cinese-The Soul of Venice. Reflections in the Water Captured by a Chinese Artist
Zhu Di, 2008, Marsilio
La carrozza di Venezia. Storia della gondola
Marzo Magno Alessandro, 2008, Mare di Carta
Canal Grande. Una storia di Venezia. Dogi, briganti, naviganti, raccontati dalle antiche stanze
Cavarzere Giovanni, 2008, Arsenale
City pack. Venice
Jepson Tim, 2008, Boroli Editore
Gallerie dell'Accademia di Venezia. Guida
2008, Mondadori Electa
Terre della Venezia orientale. Guida turistica e culturale
Pavan Laura, 2007, Ediciclo
Atti dell'Accademia San Marco
2008, Ass. Propordenone
La grande guida dei monumenti di Venezia. Storia, arte, segreti, leggende, curiosità
Brusegan Marcello, 2005, Newton Compton
Il collezionismo d'arte a Venezia. Il Seicento
2008, Marsilio
Le chiese di Venezia
Brusegan Marcello, 2008, Newton Compton
Guida per l'arsenale di Venezia
Zanelli Guglielmo, 2006, Mare di Carta
Architettura e ornamento. La decorazione nel Rinascimento veneziano
Wolters Wolfgang, 2007, Cierre Edizioni
Guida per l'arsenale di Venezia
Zanelli Guglielmo, 2006, Mare di Carta
Guida ai fondi fotografici storici del Veneto
2006, Canova