homepage   Menu generale   cerca






Guida di Aosta città


Come arrivare ad Aosta

Mappa di AostaAosta si trova ai piedi del versante meridionale del Monte Bianco  a due passi dal Gran Paradiso.

In auto:
-
Autostrada A5 Torino-Aosta, prendere il raccordo autostradale T1 Aosta-Monte Bianco ed uscire al casello di Aosta.

In treno:
La stazione ferroviaria principale di Aosta è servita dalla linea Torino-Chivasso-Aosta e dalla Milano-Chivasso-Aosta.

In aereo:
Gli aeroporti più vicini sono: Aosta, Torino-Caselle, Milano-Malpensa, Milano-Linate, Ginevra.






Aosta cenni storici

Aosta Porta RomanaGià abitata nel Neolitico (3000 anni prima di Cristo), la valle visse con i suoi abitanti e quelli della Svizzera Vallese, il cammino verso l'era moderna attraverso le età del bronzo e del ferro.

Fra l'VIII ed il V secolo prima di Cristo, alcune tribù celtiche e le popolazioni locali si fusero dando origine al nuovo popolo dei Salassi che difesero le loro terre fino all’arrivo dei Romani.
a Valle rappresentava una bella scorciatoia per raggiungere la Gallia e l’Helvetia e nel 25 a.C. i romani la Valle e costruirono una strada e fortezze fra le quali Augusta Praetoria Salassorum che diverrà l’attuale Aosta.

Aosta ancora storia

Aosta - Facciata Teatro RomanoDopo la caduta dell'Impero Romano la Valle d'Aosta venne occupata dai Goti, dai Franchi, dai Longobardi.

Nel 1032 Umberto Biancamano divenne conte di Aosta, ma iniziò periodo di lotte tra signorotti locali.

I Savoia ebbero il sopravvento riconoscendo alla popolazione di Aosta una certa autonomia; in tutta la valle restano i castelli dei Savoia a testimoniare secoli di governo.

Le fortune economiche della valle ebbero un andamento alternato a periodi di benessere a periodi neri a causa della decadenza del commercio, delle epidemie, come la peste nel 1630 e delle occupazioni francesi.

Nel 1861 divenne parte del neonato Regno d'Italia e, dopo un lungo periodo difficile, durante il periodo fascista che, incoraggiando l'immigrazione di altre popolazioni in valle, rese quasi obbligatoria l'emigrazione dei francofoni locali.

Finalmente nel 1948 la Repubblica Italiana ne stabilì l'autonomia.

Cosa vedere - Aosta Romana

Valle d'Aosta - Castello SavoiaCon più di tremila secoli di storia alle spalle, Aosta ne custodisce testimonianze importanti; nella visita della città non può essere trascurata la parte più antica, caratterizzata dall'Arco di Augusto, risalente al 25 a.C. e contemporaneo alla fondazione della città, la Porta Pretoria che faceva parte dell'antica cerchia urbana de I secolo a.C, il Parco Archeologico del Teatro romano con  il convento di S. Caterina (XIII sec.) e alcuni resti dell'anfiteatro dell'età claudia.

Nel visitare Aosta è interessante fare il giro delle mura, ben conservate, dove si possono vedere numerosi torri, come la Torre del Lebbroso, Tour Fromage, la Torre Bramafan e la Torre del Pailleron.


Cosa vedere - Aosta Medievale

Aosta Torre di BramafamAosta Arco D'AugustoVicino all'Arco di Augusto vi è il grande complesso di S. Orso del 1131, dominato dal suo campanile romanico, la Collegiata (994-1025) ed il chiostro romanico del sec. XII.

All'interno sono conservati alcuni affreschi di fine '400, il coro ligneo intagliato (1600) e cinque notevoli vetrate di fine '500.

Da visitare è la Piazza della Cattedrale che occupa in parte l'antico foro romano.

La facciata racchiude un prospetto architettonico, scultoreo e pittorico del 1526, all'interno, di stile gotico, alcune vetrate, il coro ligneo gotico (1469) e il monumento sepolcrale del conte Tommaso II di Savoia.

Nel Museo del Tesoro si possono ammirare le opere d'arte della Cattedrale.

Cosa vedere e cosa fare nei dintorni di Aosta

Aosta - Facciata della CattedraleValle d'Aosta - "La via delle Gallie"Aosta e la sua valle offrono ai suoi ospiti passatempi e sport d'ogni genere tutto l'anno: tracking, sci, rafting, arrampicata, parapendio, golf, equitazione, tour gastronomici e gioco al Casino'.

Le 12 piccole valli che si diramano da Aosta accolgono in ogni stagione appassionati della Natura.

C'è chi si tuffa nel verde magico del Gran Paradiso, partendo da Cogne, da Gimillan o da Lillaz oppure tenta la fortuna sui tavoli da gioco di Saint Vincent od ancora segue percorsi culturali e storici, ma la maggioranza aspetta l'inverno per praticare tutti gli sport invernali possibili ed immaginabili.




Foto di Aosta città


Chamonix
Chamonix

Monte Rosa
Monte Rosa


Monte Rosa

Monte Rosa, Corno Nero
Monte Rosa, Corno Nero

Castello di Fenis
Castello di Fenis

Gressoney castello Savoia
Gressoney castello Savoia

Aiguille noir de Peuterey
Aiguille noir de Peuterey

Valtournenche Cervino
Valtournenche Cervino

Gressoney Saint Jean
Gressoney Saint Jean

Lago di Arpy
Lago di Arpy

Lago blu vicino a Ayasx
Lago blu vicino a Ayasx

Forte Bard
Forte Bard

Ghiacciaio della Brenva val Veny Courmayeur
Ghiacciaio della Brenva val Veny Courmayeur

Val d'Ayas monte Zerbion
Val d'Ayas monte Zerbion

Lago Liconi vicino al Monte Bianco
Lago Liconi vicino al Monte Bianco

Castello di Fenis
Castello di Fenis

Rochefort Ridge monte Bianco
Rochefort Ridge monte Bianco



Link sponsorizzati





Libri e Guide su Valle d'Aosta

Le cattedrali del Piemonte e della Valle d'Aosta. Storia, arte, liturgia  2008, Nicolodi Passi e valli in bicicletta. Valle d'Aosta
Cuaz Franco; Marta Stefano, 2008, Ediciclo
Guida alla flora della Valle d'Aosta
Broglio Maurizio; Bovio Maurizio; Poggio Laura, 2008, Blu Edizioni
Piemonte e Valle d'Aosta
2008, Mondadori Elect
Il forte di Bard e le sue valli
2007, Musumeci
Anselmo d'Aosta e dintorni. Vol. 2
Biffi Inos, 2007, Jaca Book
Piemonte. Valle d'Aosta 1:200.000
2008, Touring
A bon droyt. Spade di uomini liberi, cavalieri e santi. Epées d'hommes libres chevaliers et saints. Catalogo della mostra (Aosta, 29 giugno-4 novembnre 2007)2007, Silvana
I rifugi della Val d'Aosta
Ardito Stefano, 2008, Iter
Sur les épaules des géants. L'enfant à la montagne-Sulle spalle dei giganti. I bambini e la montagna 2008, Mondadori Electa
Ciaspolare in Valle d'Aosta
Re Cesare, 2007, Macchione Editore
L'ermite de Saint-Jacques. Amé Gorret (1836-1907) 2007, Musumeci
Il dittico di Aosta
Traini Luca, 2007, Fabbrica Arte
Il ferro e il buon governo. Atti del Convegno (Aosta, 2 settembre 2005) 2007, Musumeci