Guida di Colle Val d'Elsa

Come arrivare a Colle Val d'Elsa

Mappa Colle ValdensaIn auto
-
Da Firenze e dal Nord - Autostrada A1, uscire a Firenze - Certosa, imboccare la superstrada Firenze - Siena in direzione Siena per uscire a Colle Val d'Elsa e seguire le indicazioni
- Da Roma e sud - Prendere l'autostrada A1, in direzione di Firenze, uscire al casello Val di Chiana e seguire le indicazioni per Siena ed imboccare la superstrada Firenze/Siena; uscire a Colle Val d'Elsa e seguire le indicazioni stradali per Colle Val d'Elsa.

In treno:
Colle Val d'Elsa si appoggia alla Stazione ferroviaria di Poggibonsi che trova sulla linea Firenze – Empoli – Siena

In autobus:
Linea tra Firenze e Colle Val d'Elsa è servito da SITA

In aereo:
I collegamenti aerei sono garantiti dagli aeroporti di Pisa (Galileo Galilei) e Firenze (Amerigo Vespucci a Peretola)

Colle Val D'Elsa cenni storici

Colle Val d'Elsa - FortificazioniAnche se gli archeologi hanno portato alla luce insediamenti preistorici risalenti al IV millennio A.C, anche se sono ancora visibili reperti etruschi e resti romani, Colle Val d'Elsa nasce come città vera e propria in pieno Medioevo.

Infatti, la sua posizione strategica ne fa una protagonista nella storia dei liberi comuni e teatro di gravi episodi bellici, come la battaglia del 1269 tra Guelfi e Ghibellini.

I primi Statuti Comunali risalgono al 1307 e documentano i rapporti con le vicine città egemoniche della Toscana.

Nel 1479 l'assedio delle truppe del Duca di Calabria portò gravi distruzioni a Colle Val d'Elsa che poi venne munita di un nuovo sistema di fortificazioni.

Colle Val d'Elsa FortificazioniSituata nel cuore della Toscana, in una posizione favorevole sulla via Francigena, storicamente percorsa dai pellegrini di tutta Europa che andavano a Roma, Colle Val d'Elsa divenne importante già prima dell'anno Mille.

Durante il suo sviluppo, nei secoli, gli abitanti hanno privilegiato il loro rapporto con il fiume, creando le "gore", che sono antiche canalizzazioni del fiume Elsa, per fornire energia ai molini, alle cartiere ed alle gualcherie ( mulini adibiti alla follatura dei tessuti).

Alle porte dell’era contemporanea la produzione cartaria fu soppiantata dalle nuove industrie del ferro e del vetro.




Il Cristallo di Colle Val D'Elsa

Colle Val d'Elsa la Città del CristalloPer secoli Colle Val D'Elsa rimane famosa per la produzione di carta pregiata (a Colle è presente un Museo Della Carta), ma all'inizio del '800 questa attività venne sostituita dalle nuove industrie del ferro e del vetro.

La produzione del vetro divenne tanto importante che Colle di Val d’Elsa fu definita “la Boemia d’Italia”.
Ai giorni nostri Colle Val d'Elsa è diventata la“Città del Cristallo” con il 15% di tutta la produzione mondiale ed oltre il 95% di quella italiana.

Cosa vedere a Colle Val D'Elsa

Colle Val d'Elsa - Scorcio delle muraColle Val D'Elsa è imperdibile per arte e storia che si fondono in uno stile di vita invidiabile.

Il turista si troverà ad ammirare il Duomo, il Museo Civico e di Arte Sacra, ospitato nel Palazzo dei Priori, che è già di per sé un’opera d’arte, il Museo Ranuccio Bianchi Bandinelli, l’ex Conservatorio di San Pietro del Vasari.

Percorrendo le tranquille vie del borgo, si incontrano imponenti costruzioni medievali ed antiche abitazioni custodite e conservate con cura ammirevole: Palazzo Campana, il Teatro dei Varii, il Convento di San Francesco e la misteriosa via delle Volte.

Cosa vedere nei dintorni di Colle Val D'Elsa

Colle Val d'Elsa Scorcio delle muraPescare nel fiume ElsaVisitare bene Colle Val d'Elsa richiede parecchio tempo, ma nei dintorni, a pochi chilometri ci sono altri bellissimi borghi come San Gimignano ( 10km ), Volterra(25km) San Galgano (40km), Siena (20km), Castellina in Chianti (20km), Casole d'Elsa (14 km), Monteriggioni (12 km) e Poggibonsi (9 km) con Staggia e Strozzavolpe.

La campagna intorno a Colle Val D'Elsa, specialmente nel fondovalle dove l'Elsa crea un ambiente fresco e idilliaco, è bello fare passeggiate a piedi, a cavallo ed in bicicletta.





Foto di Colle Val d'Elsa

slideshow
slideshow



Argomenti correlati


Vetrina ANNUNCI e CONSIGLI



Libri e Guide su Toscana e Colle Val d'Elsa

  Le lingue a scuola. Analisi linguistica e socio linguistica a Colle di Val d'Elsa
Pacini Beatrice, 2007, Guerra Edizioni
  Acqua di Colle di Val d'Elsa. Percorsi e memoria
Viciani Roberto; Bastianoni Curzio; Leonzio Claudio, 2005, NIE
  C'era molto da fare. Cronache colligiane del secondo semestre 1944
Mezzedimi Meris, 2006, Vanzi
  Le nuove migrazioni interne in provincia di Siena. Un'esperienza di ricerca a Colle di Val d'Elsa
2005, Protagon Editori Toscani
  La Toscana ai tempi di Arnolfo. Atti del Convegno di studi (Colle Val d'Elsa, 22-24 novembre 2002)
2005, Olschki
  Colle V. Elsa nel medioevo. Legislazione, politica, società
Ninci Renzo, 2004, Il Leccio
  Colle di Val d'Elsa. Contrasti armonici
2004, Protagon Editori Toscani
  Carta archeologica della provincia di Siena. Vol. 3: La val d'elsa (colle Val d'elsa e Poggibonsi).
1999, NIE
  Rileggere Bilenchi. Atti delle Giornate di studio (Colle di Val d'Elsa, 28-29 novembre 1999)
2001, Cadmo
  I miei amici pittori: Romano Bilenchi e l'arte contemporanea. Catalogo della mostra (Colle di Val d'Elsa, 27 novembre 1999-9 gennaio 2000)
1999, Cadmo
  Ferruccio Manganelli. Pittore da Colle di Val d'Elsa (1883-1968). Catalogo antologico e critico
1997, NIE
  Semifonte in Val D'Elsa e i centri di nuova fondazione dell'Italia medievale. Atti del Convegno nazionale (Barberino Val d'Elsa, 12-13 ottobre 2002)
2004, Olschki
  Fonologia etrusca, fonetica toscana. Il problema del sostrato. Atti della Giornata di studi organizzata da Gruppo arch. Colligiano (Colle Val d'Elsa, 4-4-1982)
1983, Olschki
  Val di Merse. Casole d'Elsa, Chiusdino, Monticiano, Murio, Radicondoli, Sovicille 
Scali Luciano; Anselmi Barbara; Zangrandi Camillo, 2005, Aska