Video di Castiglione Fibocchi con drone







Guida di Castiglion Fibocchi

Come arrivare a Castiglion Fibocchi

Mappa di Castiglion FibocchiCastiglion Fibocchi si trova a circa 12 km da Arezzo sulla riva sinistra dell'Arno.


In auto:
da Nord (Firenze) A1 uscita Valdarno
da Sud (Roma) A1 uscita Arezzo.


In treno e autobus:
la stazione ferroviaria più vicina è quella di Arezzo da cui si prosegue in autobus.
La stazione degli Autobus che collegano Arezzo a Castiglion Fibocchi si trova proprio di fronte alla Stazione ferroviari.


In aereo:
L'aeroporto più vicino è quello di Firenze

Castiglion Fibocchi Cenni storici

Castiglion Fibocchi - Palazzo ComunaleIl paese di Castiglion Fibocchi sorge ai piedi del sistema collinare di Pratomagno dove degrada verso la pianura.

Questo territorio fece parte dell'Impero Romano dal Primo secolo a.C. ed era collegata alla capitale dall'antica Via Clodia (o Cassia Vetus ) ed il suo nome era Castrum Leonis de Filiis Bocchi, ridotto poi a Castrum de Filiis Bocchi.

Attorno all'anno mille la zona divenne proprietà dei Conti Guidi che la munì di un castello per il controllo della strada che collegava il Valdarno al Casentino.

Nel 1384, con la vittoria di Firenze su Arezzo cadde sotto il dominio della Repubblica Fiorentina, venendo infeudato in epoca granducale come Marchesato ad Alessandro del Borro.
All'inizio del XVIII secolo la proprietà di Castiglion Fibocchi passò per eredità ai Duchi di Lorena, i quali abolirono il feudalesimo e elevarono il borgo al rango di comune autonomo.

Cosa vedere a Castiglion Fibocchi

Castiglion Fibocchi - Piazza Principale Castiglion Fibocchi è un borgo agricolo che conserva ancora con cura le vestigia di un nobile passato come il Palazzo Comunale, in pietra martellata e stuccata a conci regolari con coronamento merlato, sormontato dalla torre dell'orologio e l'antica chiesa del castello, ora Chiesa Parrocchiale dei SS. Pietro e Ilario.

Passeggiando per il borgo è possibile fotografare i resti delle mura castellane, la Porta Fredda del XII secolo e la Chiesa di Santa Maria a Pezzano, oggi inglobata nel cimitero comunale, dove nel XIII secolo venne traslato il sacramento battesimale.



Cosa fare a Castiglion Fibocchi - Gello Biscardo

Castiglion Fibocchi - Rovine di San QuiricoVale la pena di raggiungere l'unica frazione del comune, Gello Biscardo, splendido borgo antico, da dove probabilmente in epoca romana iniziò il popolamento della zona.

Sulla collina si possono ammirare i ruderi della chiesa di San Quirico, antica pieve paleocristiana di cui si hanno testimonianze già dal XI secolo.

Il Carnevale dei figli di Bocco

Castiglion Fibocchi -CarnevaleUna ragione particolare per visitare Castiglion Fibocchi è il Carnevale ripristinato in epoca moderna per ridare vita alla leggenda.

Da un documento storico datato 2 maggio 1174 parla di novelle, narrate dai nonni ai nipoti accanto al fuoco durante le lunghe serate invernali, che raccontano dei memorabili festeggiamenti Castiglionesi prima dell’inizio della Quaresima quando, con grandi libagioni e balli “.. in Castellione de filiis Bochi i bifolchi e i signori festeggiano insieme la festa de carnesciale“.

Per carnevale tutto il paese organizza una festa indimenticabile con oltre duecento preziose maschere, artisti di strada, rappresentazioni teatrali, stands gastronomici e d’intrattenimento vario e spettacoli pirotecnici.





Foto di Castiglion Fibocchi


slideshow
slideshow



Argomenti correlati





Libri e Guide sul Casentino

Il Casentino da Ama a Zenna
Caselli Giovanni, 2009, Accademia dell'Iris
Casentino in fabula. Cent'anni di fiabe fantastiche (1893-1993). Le novelle della nonna di Emma Perodi. Atti del Convegno (Poppi, 1993)
cur. Agostini Ouafi V., 2000, Polistampa
Michelangelo nasce in Casentino. Storia delle contese tra Chiusi e Caprese
Manetti Andrea, 2006, Polistampa
Bucine e la val d'Ambra nel Dugento. Gli ordini dei conti Guidi (rist. anast. 1208)Il Leccio
La scultura delle pievi. Capitelli medievali in Casentino e Valdarno
Angelelli Walter, Gandolfo Francesco, Pomarici Francesca, 2003, Viella
Terre di Arezzo in tavola. Ricette e capolavori dei 39 comuni della provincia di Arezzo
cur. Del Santo R., Ceccarelli Z., 2010, Nicolò Caleri Editore
The lands of Arezzo. Arezzo, Casentino, Valdarno, Valdichiana, Valtiberina. Cofanetto
2010, Aska Edizioni
 Terre d'Arezzo. Arezzo, Casentino, Valdarno, Valdichiana, Valtiberina. Cofanetto
2009, Aska Edizioni
(1302-1311)
Cipriani Urbano, 2008, FruskaIvi è romena. Dante in Casentino (1289,
A tavola in Casentino
Agostini Mario, 2005, Fruska
In Pratomagno. 14 itinerari trekking tra Valdarno e Casentino
Buccianti Oliviero, Cellai Nicoletta, 2011, Società Editrice Fiorentina
Ai confini della Repubblica di Firenze. Poppi dalla signoria dei conti Guidi al vicariato del Casentino (1360-1480)
Bicchierai Marco, 2005, Olschki