homepage   Menu generale   cerca



Video di Santa Teresa di Gallura con drone







Guida di Stintino


Come arrivare a Stintino

Stintino è un comune costiero, in provincia di Sassari nella regione italiana della Sardegna, che si trova a circa 200 chilometri a nord di Cagliari e a circa 35 chilometri a nord ovest di Sassari.

Stintino si trova sulla penisola che la lo stesso nome, che va dalla pianura del Nurra verso l'isola dell'Asinara, fa parte del Parco Nazionale dell'Asinara, per la quale Stintino è il posto più vicino di imbarco. I confini comunali con Sassari sono il suo punto più a nord, di fronte all'Asinara, che appartiene al comune di Porto Torres. Stintino è stata una frazione del comune di Sassari fino al 1988.

Si tratta di una località balneare ed è dotata di tre porti turistici: Porto Mannu (con 300 posti barca), Marina di Stintino (160 posti barca) e Porto Minore (110 posti barca).

Da Alghero Aeroporto di Fertilia - 40 Km: Seguire indicazioni per Porto Torres. Svincolo per Stintino prima dell’ingresso nel paese sulla strada provinciale.

Da Olbia Aeroporto Costa Smeralda - 145 Km: Percorrere la statale Olbia-Sassari 125bis in direzione Sassari, poi proseguire in direzione Porto Torres. Svincolo per Stintino dopo l’ingresso nel paese sulla strada provinciale.

Raggiungere Stintino in auto

Da Sassari a Stintino: Dal porto seguire le indicazioni per Sassari, si guida prima su SS190, poi la SS597; dopo 90 km si entra SS131 (al Km 198) in direzione Sassari Porto Torres. Vicino a Porto Torres al Km 227 della SS131 svoltare a sinistra seguendo le indicazioni Stintino; è la SP34 (via Provinciale), che si dovrebbe seguire fino alla fine per 34 km; dopo 18 Km si raggiunge la frazione di Pozzo San Nicola; girare a destra per Stintino. La città è a 12 km di distanza.

Da Porto Torres a Stintino: Dal porto di Porto Torres si accede direttamente SP 34 al 4° km. Dopo circa 15 Km si raggiunge la frazione di Pozzo San Nicola; girare a destra per Stintino. La città è a 12 km di distanza.

Da Alghero a Stintino Prendere la SP 42 (strada dei due mari) in direzione di Porto Torres, e dopo circa 26 km si raggiunge il bivio per Stintino, SP34, dove si svolta a sinistra e dopo circa 12 km si attraversa l'incrocio Pozzo S. Nicola - Stintino. La città si trova a 12 km da qui.


Raggiungere Stintino via Mare

- GENOVA - PORTO TORRES: Moby / Grandi Navi Veloci / Tirrenia
- CIVITAVECCHIA - PORTO TORRES: Grimaldi Lines
- GENOVA - OLBIA: Grandi Navi Veloci / Tirrenia
- CIVITAVECCHIA - OLBIA: Grandi Navi Veloci / SNAV / Tirrenia
- LIVORNO - GOLFO ARANCI: Sardinia Ferries
- CIVITAVECCHIA - GOLFO ARANCI: Sardinia Ferries

Da Porto Torres - 30 Km: Usciti da Porto Torres seguire indicazioni per Stintino. Svincolo per Stintino prima dell’ingresso nel paese sulla strada provinciale.

Da Golfo Aranci e Olbia - 150 Km: Percorrere la statale Olbia-Sassari 125bis in direzione Sassari, poi proseguire in direzione Porto Torres. Svincolo per Stintino dopo l’ingresso nel paese sulla strada provinciale.

Cosa fare a Stintino

La principale attrattiva turistica è la spiaggia della Pelosa, collocata nell'estremo lembo nord-occidentale della Sardegna, ed affacciata sul golfo dell'Asinara e sull'omonima isola, che è contraddistinta da una sabbia bianca finissima e dal mare azzurro-turchese dal fondale molto basso.

Immediatamente prospiciente ad una seconda più piccola spiaggia chiamata La Pelosetta si trova l'isolotto, raggiungibile a piedi, della torre aragonese, costruita del 1578 e chiamata torre della Pelosa, e l'isola Piana, appartenente al comune di Porto Torres come l'isola maggiore, che ospita una torre spagnola alta 18 metri chiamata torre della Finanza, edificata nel XVI secolo e restaurata nel 1931.

L'isola Piana veniva utilizzata in passato come pascolo grazie alla transumanza effettuata su barche da pesca; apparteneva alla famiglia dei Berlinguer e venne ceduta allo stato alla condizione che fosse conservata allo stato naturale. Altre spiagge della costa orientale sono quelle delle Saline, Il Gabbiano, L'Ancora, Ezzi Mannu, Pazzona e Punta Negra.

A circa 3 km dall'abitato si trova lo stagno di Casaraccio, e a circa 15 km nel territorio di Sassari lo stagno di Pilo; entrambi rappresentano importanti riserve riproduttive per l'avifauna.

Nel Giugno 2016 è stato inaugurato il Museo della Tonnara MUT che, con cimeli, testi e immagini, racconta la storia della tonnara di Stintino ma anche delle altre tonnare del Mediterraneo, oltre a presentare studi scientifici sulla tipologia di tonno pescato in questa zona.





Link sponsorizzati






loading...

Foto di Stintino






slideshow
slideshow






Link sponsorizzati





Libri e Guide su Sardegna

L'arte de is mutetus. Il canto e l'improvvisazione nei poeti sardi del Campidano. Con DVD   2008, Gorée Il piccolo grande libro della Sardegna
2008, De Agostini
Archeologia del territorio in Sardegna. La Gallura fra tarda antichità e Medioevo
Pinna Fabio, 2008, Scuola Sarda
Corsica e nord Sardegna. Coste, porti e approdi
Marchment John, 2008, Il Frangente  
La Sardegna
2008, CDP Service 
Sardegna
2008, Il Maestrale
In Sardegna tra mare e miniere. 22 giorni a piedi nel parco geominerario d'Italia
Castagna Mariacarla, 2008, Terre di Mezzo
Le spiagge più belle di Olbia, S. Teodoro, Budoni, Posada, Costa Dorata, la Caletta, Siniscola 1:50.000
2008, Studio FMB Bologna
Il segno e l'idea. Arte preistorica in Sardegna
Tanda Giuseppa; Lugliè Carlo, 2008, CUEC
Vagamondo. Turismi e turisti in Sardegna
2008, CUEC
Sardegna  
2008,  Touring
Viaggio in Sardegna. Undici percorsi nell'isola che non si vede
Murgia Michela, 2008, Einaudi
Castelsardo. Novecento anni di storia
2007, Carocci
Dolcezze di Sardegna
Selloni Nicoletta, 2007, Delfino Carlo
La Sardegna che non ti aspetti. Viaggio ironico sentimentale nell'isola che c'è
Goldoni Luca, 2008, Zonza Editori
L'architettura dei fari italiani-Architecture of italian lightohouses. Vol. 3: Sardegna-Sardinia.
Bartolomei Cristiana; Amoruso Giuseppe, 2007, Alinea