Guida di Porto Rotondo

Come arrivare a Porto Rotondo

Mappa di PortorotondoIn nave:
Porto Rotondo possiede un bel porto porto turistico, ma i traghetti che lo interessano attraccano ai porti di Olbia e Golfo Aranci.

In auto:
- Da Olbia, dopo lo sbarco si percorre il viale Isola Bianca e ci si immette nella SS125 Olbia-Palau.
- Prosegui in direzione Arzachena/Palau. Dopo circa sei chilometri, troverai una rotatoria. Prosegui verso sinistra sempre sulla SS125 Arzachena/Costa Smeralda.
Girare sulla SP73 in direzione Porto Rotondo/Porto Cervo.
seguendo le indicazioni stradali.
- Da Golfo Aranci, procedere in direzione Olbia per circa 2 km poi svoltare a destra in direzione Porto Rotondo/Golfo di Marinella seguendo le indicazioni stradali-

In autobus:
Da i maggiori centri della Sardegna partono bus che portano alla Costa Smeralda ed a Porto Rotondo.

In aereo:

L' aeroporto più vicino a Porto Rotondo è quello di Olbia "Costa Smeralda", che si trova a pochi km.






Porto Rotondo

PPorto Rotondo SSorto Rotondo è una delle più importanti realtà del turismo mediterraneo che durante la stagione estiva accoglie circa 20 mila ospiti con punte di 30 mila nel mese di agosto.
Le suggestive spiagge fanno da corona al Comprensorio e al suo porto turistico che offre un approdo sicuro a oltre 650 imbarcazioni di tutte le grandezze.

Il territorio è articolato su tre "punte": Punta Nuraghe, Punta Volpe, Punta Lada che ospitano gli appartamenti, i residence e le prestigiose ville di importanti personaggi della cultura, della moda, degli affari e della politica.

La vicinanza con Olbia, ad appena 15 Km., con il suo porto e aeroporto internazionale ha ulteriormente favorito il suo sviluppo

Cosa vedere a Porto Rotondo

Piazzetta San Marco di CascellaSan Lorenzo: opera di SangregorioSicuramente non si può non vedere l'opera di Cascella la "Piazzetta San Marco" così come la Piazzetta della Darsena dei pescatori "Vecchia Darsena" di Sangregorio.

Ventotto maestri scalpellini galluresi lavorarono il granito che servì ad Andrea Cascella per dare forma alla piazza, alla scalinata, alla facciata della Chiesa di San Lorenzo, alla sua croce megalitica e all'altare.

La Chiesa di San Lorenzo è stata impreziosita dalle sculture lignee del giovane scultore Mario Ceroli.

Si deve vedere anche il bellissimo mosaico di via del Molo, la ormai famosa ''Catena alimentare'', opera dell'artista bretone Emmanuel Chapalain.

Nel 2008/2009 è lo stesso Mario Ceroli a completare i lavori della Chiesa di San Lorenzo, con la realizzazione della splendida torre campanaria in legno, del portale in cristallo e della sovrastante vetrata raffigurante ''la deposizione di Cristo'' dedicata dall'artista alle ''morti bianche''.
Infine la facciata sud della Chiesa con il rosone interamente realizzato a Murano.

Cenni storici di Porto Rotondo

Piazzetta Sporting di Porto RotondoPorto Rotondo ha una storia molto recente.

Furono i Conti veneziani Nicolò e Luigi Donà dalle Rose ad impegnarsi nel 1964 a creare il porto e il villaggio.

Quasi tutto fu costruito in modo spontaneo. L'idea dei due fratelli era che Porto Rotondo potesse diventare un luogo di ritrovo di artisti e di intellettuali ed i primi a rispondere all'invito furono gli scultori Andrea Cascella e Giancarlo Sangregorio.

Cosa fare a Porto Rotondo

Teatro Mario CeroliIl Porto è sicuramente il luogo di maggior richiamo da turisti di tutto il mondo, considerando che è anche stato insignito dalla Bandiera Blu d'Europa che qualifica i porti più puliti e meglio attrezzati a livello europeo.

Soprattutto in estate presso il Teatro Mario Ceroli si svolgono spettacoli ai quali non si può mancare. La cornice è davvero bella.

Il Teatro sorge in asse alla Chiesa, alla piazza di Cascella e al porto. Il progetto prende ispirazione dai teatri greci e romani.

Piazza DeianaInteramente in granito, colpiscono subito il colonnato del palcoscenico e gli imponenti altorilievi che Ceroli ha concepito sul tamburo esterno. L'intera struttura è semicircolare e presenta un palco in legno con un fondale fisso con vetrate. La capacità è di circa 700 posti a sedere.

A Porto Rotondo lo shopping non può mancare, soprattutto in Piazza Deiana, situata vicino alla Darsena e alla Casbah, caratterizzata da piccoli negozi di artigiano locale.

Infine per gli amanti del lusso una visita allo Yacht Club Porto Rotondo, uno dei simboli più caratteristici di Porto Rotondo.

Le spiagge più belle

Spiaggia di MarinellaLe spiagge più importanti sono: spiaggia Punta Lepre (Sporting), spiaggia Ira, Punta Nuraghe, spiaggia dei Sassi, spiaggia delle Alghe, Punta Volpe, Punta Lada e la grande e bellissima spiaggia di Marinella.

Durante la stagione estiva sono collegate da un servizio continuo e gratuito di autobus.





La via del Molo

Via del Molo: La catena alimentareIl compito impegnativo di rinnovare la centrale via del Molo è stato affidato nel 2007 ad Emanuel Chapalain, un giovane artista bretone.

Via del Molo rappresenta la "catena alimentare": un percorso scultoreo di un'onda nel quale dei pesci divorano altri pesci, sintetizzando così il circolo continuo della vita.

Il materiale utilizzato è granito greggio e arenaria gialla, porfido rosso, basalto grigio e, per le onde, il marmo di Orosei.

Gli occhi dei pesci, in vetro di Murano, si accendono di notte grazie a un sistema di led.




Foto di Porto Rotondo

slideshow
slideshow



Argomenti correlati




Libri e Guide su Sardegna

  L'arte de is mutetus. Il canto e l'improvvisazione nei poeti sardi del Campidano. Con DVD   2008, Gorée   Il piccolo grande libro della Sardegna
2008, De Agostini
  Archeologia del territorio in Sardegna. La Gallura fra tarda antichità e Medioevo
Pinna Fabio, 2008, Scuola Sarda
  Corsica e nord Sardegna. Coste, porti e approdi
Marchment John, 2008, Il Frangente  
  La Sardegna
2008, CDP Service 
  Sardegna
2008, Il Maestrale
  In Sardegna tra mare e miniere. 22 giorni a piedi nel parco geominerario d'Italia
Castagna Mariacarla, 2008, Terre di Mezzo
  Le spiagge più belle di Olbia, S. Teodoro, Budoni, Posada, Costa Dorata, la Caletta, Siniscola 1:50.000
2008, Studio FMB Bologna
  Il segno e l'idea. Arte preistorica in Sardegna
Tanda Giuseppa; Lugliè Carlo, 2008, CUEC
  Vagamondo. Turismi e turisti in Sardegna
2008, CUEC
  Sardegna  
2008,  Touring
  Viaggio in Sardegna. Undici percorsi nell'isola che non si vede
Murgia Michela, 2008, Einaudi
  Castelsardo. Novecento anni di storia
2007, Carocci
  Dolcezze di Sardegna
Selloni Nicoletta, 2007, Delfino Carlo
  La Sardegna che non ti aspetti. Viaggio ironico sentimentale nell'isola che c'è
Goldoni Luca, 2008, Zonza Editori
  L'architettura dei fari italiani-Architecture of italian lightohouses. Vol. 3: Sardegna-Sardinia.
Bartolomei Cristiana; Amoruso Giuseppe, 2007, Alinea