homepage   Menu generale   cerca



Video di Palau con drone







Guida di Palau


Come arrivare a Palau

Mappa di PalauPalau è il punto di partenza migliore per visitare l'Arcipelago della Maddalena.

In auto:
- Da Cagliari
prendere la SS131 "Carlo Felice" Cagliari-Abbasanta-Nuoro-Olbia; A Olbia vedi sotto.
- Da Olbia - Imboccare la SS125
- Da Alghero - Imboccate la 127 bis sino a Sassari; a Sassari vedi sotto
- Da Sassari con la SS 672, fino a Tempio, poi la SS 133 fino a Palau.
- Da Porto Torres con la strada litoranea panoramica SS200 raggiungete Santa Teresa e al bivio seguire le indicazioni per Palau.
In treno:
Si può arrivare in treno fino a Palau con un treno locale da Sassari e da Tempio con le Ferrovie della Sardegna, oppure da Sassari fino a Olbia, con le Ferrovie dello Stato, proseguendo poi con un bus fino a Palau.
In nave (traghetto):
Al porto di Palau attraccano alcuni traghetti, ma normalmente sono più utilizzati i porti di Olbia, Golfo Aranci e Porto Torres.

In aereo:

L' aeroporto più vicino a Palau è quello di Olbia "Costa Smeralda", che si trova a soli 40 km da Palau.

Palau cenni storici

Palau - FaroL'etimologia del suo nome ci riporta al XIV secolo quando i pescatori chiamavano "parago" i luoghi della costa ritenuti più sicuri e ben riparati dal vento; da qui Parao e poi Palau.

Il Comune di Palao nasce nel 1959, prima era una frazione di Tempio Pausania e fino alla seconda metà dell'Ottocento era costituito da circa dodici famiglie sparso sul suo territorio.

In seguito alla necessità del neonato Regno d'Italia a combattere il contrabbando con la Corsica, il Governo fece costruire la Regia Caserma dei Carabinieri e istituito il posto di confine per il controllo del traffico da e per la Corsica, dando il via all'insediamento di abitazioni nei pressi del porto.

Cosa vedere a Palau - Palazzo Fresi

La famiglia Fresi era proprietaria dei terreni su cui sorse Palau ed il loro Palazzo, costruito fra la Caserma dei Carabinieri e il capolinea della strada Tempio-Palau, fu praticamente il primo edificio civile qui costruito.

La strada Tempio-Palau venne costruita per costruire e servire le fortificazioni militari di Monte Altura, di Baragge, di Capo d'Orso, il complesso di Montiggia e Piazza del Cantiere (attuale Piazza del Molo).

La nuova strada e la costruzione del Palazzo Fresi, indussero altre famiglie a stabilire la propria residenza a Palau che presto iniziò a vivere un periodo di grande prosperità che continua tutt'oggi.

Cosa vedere a Palau - Il centro storico

Palau - Centro storicoPalau - Palazzo FresiAttorno a Palazzo Fresi si è formato tra la fine dell'Ottocento e il primo Novecento il centro urbano che accoglie negozi di souvenir e di artigianato, con tanti bar e ristoranti con i tavolini disposti sulle vie, ad osservare la gente che lentamente passeggia.

Il palazzo, parzialmente acquistato dal Comune è destinato a valorizzare e rivitalizzare il nucleo storico di Palau, accogliendovi attività sociali e culturali.
Il piano terra è destinato in parte a sede di rappresentanza del Comune e in parte ad attività di relazione.

Il cortile sarà utilizzato per le manifestazioni della stagione estiva per accogliere concerti, cinema, conferenze e premiazioni.

Cosa fare a Palau - Visitare la Maddalena

Palau - SpiaggiaDalla stazione marittima, nel porto commerciale, partono comodi traghetti che effettuano minicrociere di 15 minuti, con o senza auto, alla scoperta dell'Isola di La Maddalena.

Se avete una giornata intera a disposizione potrete visitare in barca le isole del Parco Nazionale dell'Arcipelago di La Maddalena.

Al porto turistico è possibile noleggiare gommoni, motor sailer o cabinati, con o senza marinaio, in compagnia di altri turisti o in esclusiva solitudine.




Palau e le sue spiagge

Dall'istmo dell'Isola dei Gabbiani, verso Costa Serena e verso la foce del fiume Liscia, si snodano due rami di spiaggia che sono frequentati anche da chi ama camminare o correre sulla sabbia, per chilometri e chilometri.

Verso Cala Scilla, oltre il bivio di Costa Serena, lungo la strada panoramica che da Palau si snoda verso Porto Rafael la spiaggia viene sostituita da scogli di granito dalle forme bizzarre che sorgono dal mare verde smeraldo.

Da non perdere la spiaggia Sciumara, adatta allo snorkeling e lunghe camminate e la spiaggia di Palau Vecchio, frequentata dalle famiglia con bambini, perchè molto protetta.

Cosa fotografare a Palau - L'entroterra

Palau - Porto La prima meta fuori porta, sempre con il mare negli occhi, è Capo d'Orso dove un affascinante e misterioso Orso di granito, accoglie migliaia di turisti che aspettano il tramonto seduti sotto la sua pancia granitica.

Un'altra destinazione nelle vicine colline è  il sito archeologico della Tomba dei Giganti Li Mizzani, che conserva la storia millenaria della Gallura e la leggenda di una forte energia magnetica con poteri di risanare.

Per realizzare straordinarie foto e video sorprendenti bisogna visitare le fortezze militari di Monte Altura, dove si vedono le postazioni dei cannoni, le grandi scalinate in roccia che servivano per il trasporto dei proiettili, le caserme dei soldati e, dal punto più alto un panorama infinito, fino al mare e alle montagne della vicina Corsica.

Sagre e feste a Palau

Palau - Carnevale Palau - Roccia Dell'Orso Il comune di Palau e l'Associazione Carnevale Palaese  rendono le manifestazioni sempre più ricche di spettacoli.

Dopo il vero punto di forza del carnevale quando le strade di Palau sono animate da svariati spettacoli e dalle sfilate di carri allegorici,  da Marzo a Maggio nella Baia di Porto Pollo e nella adiacente spiaggia della Sciumara si tengono affollate gare di windsurf.

La festa campestre in onore di San Giorgio si svolge presso l'antica chiesa che sorge in cima ad un promontorio granitico in località "Monti Canu" la prima domenica di maggio e prevede la degustazione di prodotti alimentari locali.

La Festa di Nostra Signora delle Grazie e San Giuseppe, ultima domenica di maggio comprende la processione per le vie del paese con serata musicale,  degustazione di formaggi, vini, salsicce, dolci e pane carasau.

Cosa mangiare a Palau e la cucina tradizionale

Palau -  Cucina SardaLa cucina tipica di Palau, come quella di tutta la Sardegna è semplice, basata su ingredienti naturali, ma allo stesso tempo ricca, grazie alla varietà del territorio capace di offrire in tutte le stagioni prodotti sempre freschi.

La tradizione culinaria di Palau, nonostante il suo essere paese di mare, non è solo legata ai prodotti della pesca, ma contiene sempre i prodotti dell'entroterra contadino e pastorale.

Quindi, le splendide grigliate di pesce, fanno concorrenza alle carni di agnello o di maiale ed ai saporiti formaggi, tutto accompagnato da varietà di pane dalle forme più disparate.

Gli amanti dei dolci hanno una grande scelta fra i dolcetti a base di formaggio, con mandorle e miele, accompagnati da vini e liquori con l'aroma e i profumo della macchia mediterranea.




Foto di Palau






slideshow
slideshow



Link sponsorizzati





Libri e Guide su Sardegna e Palau

L'arte de is mutetus. Il canto e l'improvvisazione nei poeti sardi del Campidano. Con DVD   2008, Gorée Il piccolo grande libro della Sardegna
2008, De Agostini
Archeologia del territorio in Sardegna. La Gallura fra tarda antichità e Medioevo
Pinna Fabio, 2008, Scuola Sarda
Corsica e nord Sardegna. Coste, porti e approdi
Marchment John, 2008, Il Frangente
La Sardegna
2008, CDP Service 
Sardegna
2008, Il Maestrale
In Sardegna tra mare e miniere. 22 giorni a piedi nel  parco geominerario d'Italia
Castagna Mariacarla, 2008, Terre di Mezzo
Le spiagge più belle di Olbia, S. Teodoro, Budoni, Posada, Costa Dorata, la Caletta, Siniscola 1:50.000
2008, Studio FMB Bologna
Il segno e l'idea. Arte preistorica in Sardegna
Tanda Giuseppa; Lugliè Carlo, 2008, CUEC
Vagamondo. Turismi e turisti in Sardegna
2008, CUEC
Sardegna  
2008,  Touring
Viaggio in Sardegna. Undici percorsi nell'isola che non si vede
Murgia Michela, 2008, Einaudi
Castelsardo. Novecento anni di storia
2007, Carocci
Dolcezze di Sardegna
Selloni Nicoletta, 2007, Delfino Carlo
La Sardegna che non ti aspetti. Viaggio ironico sentimentale nell'isola che c'è
Goldoni Luca, 2008, Zonza Editori
L'architettura dei fari italiani-Architecture of italian lightohouses. Vol. 3: Sardegna-Sardinia.
Bartolomei Cristiana; Amoruso Giuseppe, 2007, Alinea