homepage   Menu generale   cerca



Video di Cagliari con drone







Guida di Cagliari città


Come arrivare a Cagliari

Mappa di Cagliari Cagliari è il miglior punto di partenza per scoprire e trascorrere una vacanza nel Sud della Sardegna ed è il capoluogo della regione.
In auto + traghetto:
-
Da Genova - Livorno - Civitavecchia, Napoli e Palermo, con varie compagnie di navigazione.

In treno:
Cagliari è servita da treni provenienti dal Continente con la tratta Civitavecchia-Cagliari, assicurata anche dalla compagnia marittima Sardinia Ferries.
In aereo:
Cagliari ha l'Aeroporto “Mario Mameli” a Elmas, aeroporto, collegato con il centro città da servizio navetta.

Dall'aeroporto al terminal la distanza è breve: appena 10 minuti di viaggio (navetta della compagnia ARST- Tel. 800.865042).







Cagliari cenni storici

Cagliari - Bastione di San Remy Scavi sul monte al centro di Cagliari, testimoniano la presenza di abitanti da 6000 anni prima di Cristo, ma gli insediamenti cominciano ad essere consistenti con  la creazione di uno scalo fenicio.

Nel 509 a.C. arrivarono i Cartaginesi che fecero di Karalis il centro politico della Sardegna Cartaginese.

Con l'arrivo dei romani, nel 238 a.C.Cagliari divenne un vero centro urbano con porto, quartieri plebei e residenziali, anfiteatro, teatro, foro, acquedotti e terme.

Karalis divenne Municipium con la cittadinanza romana per i suoi abitanti, i commerci fiorirono e la città si arricchì di genti provenienti da tutto il mondo allora conosciuto, modernizzandola.

Nel 456 d.C. i Vandali si impadronirono di Caralis e, dopo di loro, nel 534 arrivarono i Bizantini che volevano ricostruire l'ex Impero Romano.

Cagliari ancora storia

Ma nel 718 sull'isola arrivarono i mussulmani ed il Mediterraneo cadde sotto il controllato dalle loro navi.

Abbandonata a sé stessa, Cagliari e l'isola intera, cominciarono una battaglia autarchica, di sopravvivenza.

Caralis, abbandonata e distrutta, venne sostituita S. Igia, eretta poco distante, ma in posizione migliore, che, dal 900 circa, fu capoluogo del regno Calari, fino alla sua distruzione, avvenuta nel 1258, ad opera di una coalizione formata da pisani, genovesi e sardi dell'Arborea e della Gallura.

Seguirono secoli di lotte interne, che divisero l'isola in quattro regni con pochi contatti fra loro, preferendo, per i commerci, genti d'oltremare.

Cagliari città di mare

Cagliari vista dal lato del PortoDalle alture di Cagliari è facile cogliere gli aspetti del mare che abbraccia la città fondendosi con essa.

Il commercio ed il traffico marittimo di Cagliari vengono attraverso il grande Porto Commerciale e con il Porto Canale che si fonde con la laguna di S.Gilla.

Per lo svago ed il lato turistico, a spiaggia del Poetto, trasforma la laboriosa Cagliari in una vera "città balneare", con sette chilometri di candida spiaggia finissima, servita da caratteristici ristoranti con menù a base di pesce, gli stabilimenti balneari, i chioschi dei venditori di ricci, i bar e le immense saline rossastre alle sue spalle.

Il porticciolo di Marina Piccola e l'approdo turistico di Su Siccu, portano il colore delle vele  nel cuore della città. 

Cosa vedere a Cagliari - Il Castello

Gagliari - Regata velicaIl Castello di Cagliari è la prima meta di una visita alla città e comprende l'antica Rocca della città, il quartiere storico ancora chiuso parzialmente dalle mura che lo proteggevano.

Lungo la cinta bastionata si alzano le due torri medievali in pietra bianca e si aprono le porte che hanno resistito alle demolizioni ottocentesche:
Porta S.Pancrazio (o s'Avanzada) e la Porta dei Leoni.

Entrando da una delle porte è possibile addentrarsi in un intrico di stradine medievali che hanno una cert'aria spagnola.

Cosa vedere a Cagliari - I Monumenti

Cagliari - Palazzo del Municipio VecchioCagliari - Porta S.Pancrazio (s'Avanzada)L'itinerario alla scoperta dei monumenti di Cagliari per leggere la sua storia sulla pietra fa tappa  nella  Cattedrale, attorno alla quale ci sono il vecchio Municipio, il Palazzo Viceregio e l'Arcivescovado.

Da ammirare è la cinquecentesca Chiesa della Purissima in via Lamarmora e poi, nella parte bassa del quartiere, quelle di S.Maria del Sacro Monte di Pietà, di S.Croce e di S.Giuseppe.

Più lontani da vedere ci sono le Seziate e l'Arsenale, ora ristrutturato in Cittadella dei Musei.

Il Palazzo Belgrano, sede dell'Università ed i tanti palazzi privati, sottolineano la presenza secolare di una nobiltà in fedele ai luoghi della sua storia.

Cosa vedere a Cagliari - I Musei

Museo Archeologico di CagliariIl quartiere del Castello custodisce i più importanti tesori artistici della città, riuniti in due sedi museali.

Uno dei quali custodisce il Museo archeologico nazionale, che a sua volta conserva un ricco patrimonio di oggetti e reperti che ricostruiscono le diverse culture antiche dell'isola.

Ceramiche, piccola statuaria pre-nuragica, lingotti di rame, bronzetti e ceramiche nuragiche, corredi tombali fenici, splendidi gioielli punici, statue e sarcofagi romani, gioielli dell'alto Medioevo accompagnano il visitatore attraverso i secoli.

LA collezioni di steli puniche è una fra le più importanti del mondo.

Cagliari - Natura e Ambiente

Cagliari - Fenicotteri rosaIntorno a Cagliari due lagune, in parte con acque dolci, in parte con acque salmastre caratterizzano da sempre la natura della zona.

Lo stagno di Molentargius è un raro esempio di zona umida all'interno di un'area urbana e fu utilizzato per l'estrazione del sale fin dall'antichità.

Si possono vedere le saline, alle spalle della spiaggia del Poetto, con gli straordinari colori dell'acqua, cangianti a seconda della concentrazione del sale.

Tutta l'area è popolata da una avifauna ricchissima: tra l'altro nidifica qui, da alcuni anni, una colonia di fenicotteri ed a ragione la Convenzione di Ramsar ha incluso queste paludi tra le zone umide d'importanza internazionale.

Immediatamente fuori Cagliari, c'è lo spettacolo della laguna di S.Gilla dove, nonostante i guasti dell'industrializzazione, è di casa un'avifauna ricchissima ed è facile incontrare i fenicotteri rosa.

Cosa vedere nei dintorni di Cagliari

Cagliari - Torre del LazzarettoCagliari - Rovine di NoraUscendo da Cagliari si incontrano i ruderi della città di Nora, le terme, il tempio fenicio, il teatro romano, il forum lastricato, un condotto fognario, abitazioni antiche.

Tutta la zona offre segni di un passato glorioso, fino al vasto arenile di Chia, nascosto dalle dune di sabbia.
Più avanti i capi Spartivento, Malfatano e Teulada, proteggono il susseguirsi di spiagge e calette rocciose sotto la strada a strapiombo sul mare.





Foto di Cagliari città






slideshow
slideshow


Link sponsorizzati





Libri e Guide sulla Sardegna

L'arte de is mutetus. Il canto e l'improvvisazione nei poeti sardi del Campidano. Con DVD  Gorée  Il piccolo grande libro della Sardegna
De Agostini
Archeologia del territorio in Sardegna. La Gallura fra tarda antichità e Medioevo
Pinna Fabio,  Scuola Sarda
Corsica e nord Sardegna. Coste, porti e approdi
Marchment John, Il Frangente
La Sardegna
CDP Service
Sardegna Il Maestrale
In Sardegna tra mare e miniere. 22 giorni a piedi nel  parco geominerario d'Italia
Castagna Mariacarla, Terre di Mezzo 
Le spiagge più belle di Olbia, S. Teodoro, Budoni, Posada, Costa Dorata, la Caletta, Siniscola 1:50.000
Studio FMB Bologna
Il segno e l'idea. Arte preistorica in Sardegna
Tanda Giuseppa; Lugliè Carlo,  CUEC
Vagamondo. Turismi e turisti in SardegnaCUEC
Sardegna  

Touring

Viaggio in Sardegna. Undici percorsi nell'isola che non si vede
Murgia Michela,  Einaudi

Castelsardo. Novecento anni di storia
Carocci
Dolcezze di Sardegna
Selloni Nicoletta,  Delfino Carlo
La Sardegna che non ti aspetti. Viaggio ironico sentimentale nell'isola che c'è
Goldoni Luca, Zonza Editori
L'architettura dei fari italiani-Architecture of italian lightohouses. Vol. 3: Sardegna-
Bartolomei Cristiana; Amoruso Giuseppe, Alinea