homepage   Menu generale   cerca




Video di Gravina in Puglia con drone







Guida di Gravina in Puglia


Come arrivare a Gravina

In auto
I collegamenti stradali principali sono rappresentati da:
Autostrada A14 Bologna-Taranto (barriera di Trani-Corato) da e per l’Italia settentrionale
S.S. 96 Barese da Bari e Potenza
S.S. 97 delle Murge per Canosa e Foggia
S.P. 53 da Matera


In treno
I collegamenti ferroviari sono assicurati sia con Bari che con Potenza attraverso le FAL (ferrovie Apulo-Lucane).
Le Ferrovie dello Stato collegano Gravina attraverso la tratta Gioia del Colle-Rocchetta S. Antonio.


In aereo
Aeroporto internazionale di Bari "Karol Wojtyla"; dista 61 km
Aeroporto di Foggia-Gino Lisa, dista 131 km
Aeroporto di Brindisi-Casale, dista 178 km
Aeroporto di Napoli-Capodichino, dista 232 km

Cosa vedere a Gravina

Chiesa rupestre di San Michele delle Grotte
E' una chiesa scavata nella roccia.

Le navate, le colonne e gli archi sono intagliati nel tufo e rimangono ancora visibili alcuni affreschi nella zona dell’altare.

In una stanza della chiesa ci sono cumuli di scheletri ed ossa decisamente sorprendenti.

La leggenda racconta che sono i martiri dell’attacco saraceno avvenuto intorno all’anno 1000.

Dalla finestra si vede la gravina e il complesso rupestre delle sette camere.

La chiesa rupestre di San Michele delle Grotte è davvero molto bella, ma il fatto che sia esposta agli agenti atmosferici fa presagire che gli affreschi rimasti non avranno vita ancora lunga.

Visite a pagamento nei seguenti orari 9.30–13.00/16.00–19.00, rivolgersi all’Associazione Benedetto XIII, tel. 333.3395613

Ipogei di Gravina

A Gravina, come a Matera, esiste un sottosuolo fatto di cunicoli scavati nella roccia, che è assolutamente una delle cose da visitare in città.

Si tratta di un percorso nascosto che passa tra vecchie cantine, cisterne e stanze collegate le une alle altre come in un labirinto.

L’associazione Gravina Sotterranea organizza visite ai sotterranei che possono avere lunghezza e durata diverse a seconda delle esigenze.

E' la Gravina che non si può vedere alla luce del sole, ma che nasconde aneddoti interessanti e curiosi della storia cittadina.





Foto di Gravina in Puglia



Link sponsorizzati





Libri e Guide sulla Puglia e Bari

La Pinacoteca provinciale di Bari. La donazione Grieco
Farese Sperken Christine, Poligrafico dello Stato
Bitritto nella storia della Terra di Bari. Dall'età peuceta all'area metropolitana
De Bellis Vito, Colonna Rosa, Wip Edizioni
Bona Sforza. Regina di Polonia duchessa di Bari

Campanella Angela,  Laterza Giuseppe Edizion

La Pinacoteca provinciale di Bari
Gelao Clara, Ist. Poligrafico dello Stato
Puglia a braccia aperte  L'abbazia dimenticata. La Santissima Trinità sul Gargano tra Normanni e Svevi
Puglia Puglia e Basilicata 
Bari bizantina. 1071-1156 il declino
Lavermicocca Nino,  Edizioni di Pagina
Pietre di Puglia. Il restauro del patrimonio architettonico in terra di Bari tra Ottocento e Novecento
Guarnieri Anita,  Gangemi
Il profilo turistico dei comuni del parco nazionale del Gargano  Donne allo specchio. Voci di donne in una Puglia misteriosa ed ancestrale
Gli eremi di Celestino V. 29 giorni a piedi e in treno attraverso Abruzzo, Molise, Puglia, Campania e Lazio  Il libro dei pesci del parco nazionale del Gargano
Polignano a Mare e la sua storia  Puglia