Guida di Pesaro città


Come arrivare a Pesaro

Pesaro è situata al centro dell'Italia, in posizione strategica perché facilmente raggiungibile sia da Nord che da Sud e dalla costa tirrenica.

In auto:
- Autostrada “Adriatica” A 14, Bologna – Bari oppure strada statale n° 16 Bologna – Bari oppure litoranea da Rimini.

In treno:
Linea “Adriatica” Bologna – Bari, Ferrovie dello Stato, tel. 0721/33009

In aereo:
Gli aeroporti più vicini a Pesaro sono Aeroporto di Ancona “Raffaello Sanzio”,  Falconara, tel. 071/28271 e Aeroporto “Marconi”, Bologna – Borgo Panigale, tel. 051/6479615





Pesaro cenni storici

Pesaro Palazzo DucaleI primi abitanti di Pesaro furono probabilmente gli Umbri, seguiti dagli Etruschi, dai Piceni e dai romani che la chiamarono Pisaurum.

Dopo la decadenza di Roma, la città fu invasa dai barbari e fu teatro di guerra per secoli fino a quando non divenne un libero comune.

Dalla fine del ‘300 Pesaro fu soggetta ai Malatesta, agli Sforza e ai Della Rovere, già signori di Urbino.

Prima di essere annessa allo Stato Pontificio, nel 1631, Pesaro godette di un periodo di splendore economico e culturale che riconquistò dopo l'annessione al Regno d'Italia.

Pesaro Palazzo Ducale

Il palazzo è il più antico dei quattro che sorgono intorno alla Piazza del Popolo.

All'interno da vedere il camino della sala d'aspetto, opera di Federico Brandani, raffigurante una corsa di bighe intorno alle mura,  gli eleganti arabeschi delle due sale che precedono il salone ed il camerino da bagno, detto di Lucrezia Borgia moglie di Giovanni Sforza, con i suoi splendidi stucchi colorati.

Questo palazzo fu eretto nel secolo XV per volere di Alessandro Sforza e fu restaurato successivamente.

Tutto l’edificio si sviluppa attorno al Cortile d’Onore.

Pesaro - La Cattedrale

Pesaro Piazza del PopoloPesaro Mosaico pavimento CattedraleLa Cattedrale di Pesaro è ubicata in prossimità di una delle quattro porte di accesso dell’antica città romana.
La Cattedrale di stile neoclassico, interamente ristrutturata nella seconda metà del XIX secolo, venne ricostruita sul duomo romanico - gotico del XIII secolo, a sua volta edificato su una basilica del VI secolo, la quale sorgeva sui resti probabilmente di un edificio (forse di una “Domus ecclesiae”) adibito al culto cristiano e si concluse nel 1357 con il completamento del campanile.

Scavi hanno portato alla luce gli originari pavimenti in mosaico la cui disposizione racconta la storia della città.

Pesaro - Palazzo Toschi Mosca

L' edificio che fu l'abitazione della famiglia Mosca venne ultimato soltanto nel XVIII secolo e, grazie alle sue 14 sale e all'ampio salone divenne nei primi anni del Novecento l'ideale sede di un museo, la cui bellezza rimase intatta nonostante i danni provocati dai bombardamenti della Seconda Guerra Mondiale.

Qui hanno sede la Pinacoteca e il Museo delle Ceramiche.

Nella prima si trovano importanti opere di Giovanni Bellini (la Pala di Pesaro, l’Incoronazione della Vergine, la Crocefissione), di Guido Reni (la Caduta dei Giganti) e di Antonio Canova.

Nel Museo delle Ceramiche è custodita una importante raccolta di oggetti di fattura italiana, perché Pesaro tra il XIV e il XVIII secolo fu assai rinomata in Europa per la produzione delle maioliche.

Pesaro - Rocca Costanza

Pesaro - Rocca CostanzaPesaro - Pala del BelliniEdificio rinascimentale a pianta quadrata orientata sui quattro punti cardinali con torrioni cilindrici ai vertici.
I lavori  della rocca furono iniziati nella primavera del 1474 a cavallo dell'angolo orientale della medievale cinta malatestiana, che venne in quel punto abbattuta per farle posto.

Questa struttura non si limitava a quello di semplice luogo di fortificazione, ma venne sfruttato dagli Sforza anche come residenza privata.

Il piano interrato accoglie ampi sotterranei, mentre il piano superiore adibita a carcere, accoglieva i detenuti.

Fra gli elementi artisticamente più validi della rocca, è la cappella ottocentesca con volta ad ombrello affrescata che, ancora integra, si trova nel piano un tempo riservato ai detenuti.

Da vedere nei dintorni di Pesaro

Pesaro veduta mareA poca distanza dal centro di Pesaro (15 km circa) si trovano due località interessanti: Gabicce, noto centro balneare della riviera adriatica, e Gradara, cittadina medievale dove si produce il vino Sangiovese.

Le bellezze culturali ed artistiche della città non possono farci dimenticare che Pesaro dà sul mare, su un fronte di 18 chilometri.

Sul suo arenile c'è spazio e sabbia per tutti, acque sicure per i bambini, moderne attrezzature e servizi turistico-sportivi efficienti.

Sulle colline, due strade panoramiche abbracciano un incantevole panorama tra il verde delle valli e l'azzurro del mare: il contatto con la natura è costante.

Indimenticabili i colori del porto all'ora del tramonto.






Foto di Pesaro città


slideshow
slideshow



Argomenti correlati





Libri e Guide su Marche

La bandiera d'oro. Una storia segreta dei vessilli di Ancona
Giancarli Tommaso, 2012, Affinità Elettive Edizioni
Carta geologica dei mari italiani alla scala 1:250.000 NK 33-1-2. Ancona
2011, Ist. Poligrafico dello Stato
Storia di una trasformazione. Ancona e il suo territorio tra Risorgimento e unità
cur. Tosti Croce M., 2011, Il Lavoro Editoriale
Il palazzo della prefettura di Ancona. Luoghi e protagonisti di un'istituzione
cur. Mangone F., Manzo E., 2010, Massa
Ancona, in sul calar del sole. Provincia di Ancona. Ediz. italiana, inglese, tedesca e francese
Mangani Giorgio, Biondi Edoardo, 2006, Italia Turistica
Marche
2009, Editoriale Domus
Marche. Gente e terra
2008, Mondadori Electa
Le Marche e l'unità d'Italia
cur. Severini M., 2010, Codex
Marche
2012, Mondadori Electa
Marche. Con mappa
Krus-Bonazza Annette, 2011, Dumont