Video di Serra san Quirico







Guida di Serra San Quirico


Come arrivare a Serra San Quirico

Serra San Quirico, una suggestiva città di pietra adagiata su costa rocciosa, una città che sembra una grande nave con la prua sulla valle dell'Esino.;

In auto:
Autostrada A14 Bologna - Canosa con uscita al casello di Ancona Nord, poi imboccare  la superstrada Ancona – Roma ed uscire a Serra San Quirico.

In treno:
Serra San Quirico è servita dalla Linea ferroviaria Ancona – Roma, Stazione di Serra San Quirico.

In aereo:
L'aeroporto più vicino è il Raffaello Sanzio di Falconara che effettua collegamenti giornalieri con le principali località e Aeroporti italiani ed esteri.







Serra San Quirico cenni storici

Documenti storici ritrovati nella zona fanno pensare che Serra San Quirico già in epoche antichissime, fecero parte della civiltà etrusca, picena e romana.

Le prime fortificazioni romane sorsero all'imbocco della Gola della Rossa, passaggio obbligato per Roma e punto di grande importanza strategica.

Serra San Quirico seguì le sorti di Roma nella sua ascesa e nella sua caduta.

Nel primo medio evo fu incorporata nell'esarcato di Ravenna e più tardi nella circoscrizione carolingia della Marca Inferiore ed intorno all'anno mille, diventa centro monastico e San Romualdo, fondatore dell'Ordine Camaldolese, fa costruire la Chiesa dei Santi Quirico e Giulitta.

Nel XI secolo Serra è un castello fortificato con mura di difesa e con torri merlate, veri e propri bastioni, comunicanti tra loro mediante cunicoli e strade coperte (opertelle).

Serra San Quirico ancora storia

Nel 1265 Serra si costituisce in libero Comune parzialmente soggetto al papato.

Vengono costruite nuovi palazzi pubblici, la torre municipale e la chiesa di Santa Maria del Mercato ed il suo bel campanile.

I secoli del Rinascimento portarono nuovo progresso alla città che nel frattempo diventa parte dello Stato Pontificio.

Nei primi anni del 1800, Serra segue le vicende napoleoniche e dal 1809 al 1815 entra a far parte del Regno d'Italia, per poi ritornare sotto il dominio dello Stato Pontificio fino al 1860.

Cosa vedere a Serra San Quirico - Le Chiese

Serra San Quirico - ex Chiesa di S.Maria al MercatoDa vedere, almeno dall'esterno La Chiesa di Santa Maria al Mercato, costruita in stile romanico nel 1289 si presenta con un bel campanile, caratterizzato da monofore e bifore, che risulta attualmente il più ben conservato della Vallesina.

Attualmente la chiesa è sconsacrata e trasformata in Teatro Comunale.

La Chiesa Abbazia di Sant'Elena, fondata da San Romualdo in persona poco prima dell'anno 1000 e la Chiesa di S. Lucia del 1281con bellissimo l interno in ricco barocco marchigiano, con altari dorati, soffitto affrescato nel 1694, stucchi dorati e numerosi dipinti.

Questa Chiesa ospita uno dei più antichi organi delle Marche.

La chiesa di S. Maria di Loreto, edificata nel XVII secolo intorno alla quale nacque un borgo per accogliere i viandanti che si accingevano ad attraversare la Gola della Rossa infestata di pericolosi briganti

Il centro storico

Serra San Quirico - Torre del CasseroPasseggiando per Serra San Quirico si possono notare le stuccature cinquecentesche del Palazzo Zampetti prima di sfociare su Piazza della Libertà con la torre comunale del XIII secolo in gran parte demolita.

Ma la piazza è un luogo speciale con una fontana del cinquecento,  la Loggia Manin con la vista della vallata e dei paesi vicini.

Il Palazzo Municipale, che risale al sec. XV, con il cortile interno tipo chiostrino, sede dell'Archivio Storico, il Palazzo Ortolani con un artistico portale, il Palazzo Piccioni, già convento dei Padri Filippini ed il Palazzo della Meridiana, fanno corona alla piazza.

Salendo la lunga scalinata di via Marcellini, su un antico chiostro si aprono i locali che attualmente ospitano la Cartoteca Storica Regionale delle Marche, una raccolta dedicata alla cartografia storica della regione.

Serra San Quirico  - Centro storicoNel complesso monumentale di S. Lucia, al primo piano è ospitata la sede del Parco Naturale Regionale della Gola della Rossa e di Frasassi.

Da vedere è la trecentesca Torre del Cassero con la sottostante Casa del Capitano del popolo.
La torre, ora abbassata per motivi di stabilità, era un punto di vedetta e di segnalazioni per dominare la Vallesina.


Nei dintorni di Serra San Quirico

Serra San Quirico - PinetaVicino a Serra San Quirico c'è una bella pineta con una comoda strada e sentieri interni che invitano a camminare.

Nei dintorni di Serra ci sono molte attrattive turistiche come Genga a 14 km e le imperdibili Grotte di Frasassi.

Per arrivare al Mare alla bella Senigallia ci sono 65 km.


Serra San Quirico




Foto di Serra San Quirico


slideshow
slideshow



Argomenti correlati





Libri e Guide su Marche e Ancona

La bandiera d'oro. Una storia segreta dei vessilli di Ancona
Giancarli Tommaso, 2012, Affinità Elettive Edizioni
Carta geologica dei mari italiani alla scala 1:250.000 NK 33-1-2. Ancona
2011, Ist. Poligrafico dello Stato
Storia di una trasformazione. Ancona e il suo territorio tra Risorgimento e unità
cur. Tosti Croce M., 2011, Il Lavoro Editoriale
Il palazzo della prefettura di Ancona. Luoghi e protagonisti di un'istituzione
cur. Mangone F., Manzo E., 2010, Massa
Ancona, in sul calar del sole. Provincia di Ancona. Ediz. italiana, inglese, tedesca e francese
Mangani Giorgio, Biondi Edoardo, 2006, Italia Turistica
Marche
2009, Editoriale Domus
Marche. Gente e terra
2008, Mondadori Electa
Le Marche e l'unità d'Italia
cur. Severini M., 2010, Codex
Marche
2012, Mondadori Electa
Marche. Con mappa
Krus-Bonazza Annette, 2011, Dumont