Video di Bussana con drone







Guida di Bussana


Bussana Vecchia

Piccolo borgo sulle colline alle spalle di San Remo di cui fa parte distrutto da un terremoto, abbandonato ed ora fatto rivivere da Artisti di ogni nazionalità.

Come arrivare a Bussana

- Con l'Autostrada dei fiori, la A10
- Uscire al casello di Arma di Taggia
- Imboccare la Statale Aurelia (SS1) direzione Sanremo, svoltare al bivio per Bussana, seguire le indicazioni per Bussana Vecchia.









Bussana vecchia

Bussana Vecchia cenni torici

Mercoledì 23 Febbraio 1887 una violenta scossa di terremoto colpì l’ entroterra sanremese, danneggiando gravemente l’ abitato di Bussana. Numerose abitazioni, sorte intorno al castello subirono danni gravissimi. Fra gli edifici più colpiti ci furono l’antico castello (peraltro già in rovina al momento del sisma) e la chiesa di S. Maria delle Grazie (poi di S. Egidio), costruita nel 1652 in stile barocco al posto di un precedente edificio medievale esistente già alla fine del XIV secolo. I superstiti, dopo aver vissuto per anni in abitazioni di fortuna, abbandonarono il borgo e il comune di Sanremo chiuse ogni accesso al paese Bussana rimase un borgo fantasma (città morta) per circa sessanta anni.

Cosa vedere a Bussana Vecchia

Bussana Vecchia - La chiesa Ogni angolo di Bussana Vecchia vale la gita, ma certamente è di grande effetto il visitare la Chiesa in cui si vede il cielo.

Una persona di qui che aveva vissuto la terribile esperienza del terremoto, raccontò:

“Era il primo giorno di quaresima.

Il parroco di qui aveva imposto le sacre Ceneri ed eravamo tutti in Chiesa.

La leggera brezza che c'era, quando la funzione era iniziata, era diventata un vento furioso, il quale aumentava in un crescendo spaventoso.

Poi la terra si scuote, traballa, ondeggia a lungo, poi ruota e si sentono rumori diversi di muri caduti, di legname che si spezza, di ferro che si torce, ma ad un tratto i diversi frastuoni, le grida disperate sono vinte da un sordo e cupo rimbombo, che vince tutti gli altri. Era la volta che cadeva.

Bussana Vecchia - La vecchia Osteria

Bussana Vecchia - Scorcio artisticoVicino al locale storico di Bussana Vecchia, che costituisce il nucleo più antico della rinascita del Borgo e che continua a mantenere la sua funzione di luogo di incontro e di scambio culturale, vi sono altre trattorie e persino alberghetti dove poter fermarsi per la notte.

Fermandosi a Bussana Vecchia per un pranzo biologico, o per bersi un caffè si incontrano gli artisti e gli artigiani che lavorano e vivono nel borgo che sono gentilissimi e disposti a mostrare i propri lavori.

Bussana Vecchia - Botteghe

Bussana - Arte per stradaDopo l'Osteria, dove confluiscono e s'incontrano le strade e le vicende di Bussana, tanto che si potrebbe tradurre il vecchio adagio in "Tutte le strade portano a..la Vecchia Osteria", ci sono da visitare decine di laboratori Artigiani e botteghe di Artisti che, negli anni Sessanta, scelsero il paese abbandonato, senza luce e senza acqua, per abitarvi e lavorare.

La Magia di Bussana

Gli artisti continuano a lavorare discretamente nelle vie di Bussana e nelle sue piazzette fra gli antichi ruderi e, turisti ed artisti di tutto il mondo, arrivano ad ammirare questo paese fermo ad un altro secolo.

Microscopiche botteghe che sbordano sulle stradine offrono borse e accessori in cuoio e pelli, accuratamente lavorati a mano, ornamenti in argento, pietre dure e oggetti particolari da tutto il mondo.

Bussana





Foto di Bussana


slideshow
slideshow



Argomenti correlati





Libri e Guide su Liguria

Cronaca dal Medioevo. Schiavi, pirati e Templari nel Mediterraneo e in Liguria 
Alderotti Enrico, 2008, De Ferrari
Fiori di montagna in Liguria
Alberti Marco, 2008, Centro Stampa Offset
Strade di Liguria. Un patrimonio storico da scoprire
2008, De Ferrari
Genova e Liguria nel Medioevo 
Airaldi Gabriella, 2007, Frilli
Muzzerone e Levante Ligure. Arrampicate sportive. Ediz. italiana e inglese
Battistella Davide, 2008, Versante Sud
Liguria. Ville, parchi, giardini 
2008, De Ferrari
Genova. Monte Antola, Torriglia, alta via dei monti liguri 1:25.000
Tarantino Stefano, 2008, Edizioni del Magistero
Imperia. Ventimiglia, Pigna, alta via dei monti liguri 1:25.000
2008, Edizioni del Magistero
Imperia. Sanremo, Taggia 1:25.000
2008, Edizioni del Magistero
Liguria. Carta stradale 1:250.000
2008, Iter
Liguria 
2008, Touring
Riviera ligure
Henning Christoph, 2008, Dumont