Chiesa santa Maria Domnica

Chiesa Santa Maria in Domnica

Chiesa di Santa Maria a Domnica o della NavicellaLa chiesa di Santa Maria in Domnica chiamata anche della Navicella, dalla fontana rifatta sulla falsariga di un antico ex voto in marmo a forma di navicella.

Antica diaconia, esistente fin dal VII secolo, fu ricostruita in forma di Chiesa fra l'818 e l'822, da Papa  Pasquale I che la fece decorare a mosaico, completandola con un portico a cinque arcate e con la "Navicella".

L'interno è a tre navate, divise da diciotto colonne di in granito provenienti da un antico tempio e coronate  con bei capitelli corinzi

La navata centrale risulta particolarmente spaziosa e ariosa.
Chiesa di Santa Maria a Domnica o della Navicella
La chiesa è dominata dal prezioso mosaico dell'ottavo secolo, raffigurante la Beata Vergine Maria che, seduta in trono, è in procinto di consegnare Gesù bambino e benedicente ai fedeli.

Ai suoi piedi, con lo sguardo rivolto verso il popolo, Pasquale I, ai lati le schiere angeliche fanno da corona a questa scena.

Una scritta commemorativa chiude il catino absidale.

Un'opera d'arte a se stante è il soffitto ligneo realizzato nel 1565-1566 dal cardinale Ferdinando de’ Medici, per sostituire quello di papa Leone X, ormai fatiscente.
Chiesa di Santa Maria a Domnica o della Navicella
Il riquadro centrale porta la dedica a Leone X e lo stemma del  cardinale Ferdinando de’ Medici.

I due cassettoni più grandi riprendono il tema della nave (o Arca) riferito sia alla Beata Vergine Maria (“Arca dell’Alleanza”) che alla Chiesa, che naviga nel mare tempestoso delle vicende storiche compiendo la sua opera di salvezza universale.

Sui lati, ad intervalli regolari, sono dipinti gli animali che rappresentano i quattro evangelisti (san Luca, toro; san Matteo, uomo; san Giovanni, aquila; san Marco, leone).

Altri cassettoni rappresentano le litanie e i titoli della Vergine Maria, ad esempio : porta del cielo, sempre Vergine, rosa mistica, torre eburnea,  stella del mattino ed altre sono riportate come scritta sulle pareti della navata centrale.
arte_roma_042_s_maria_in_domnica

Vicino al soffitto, nell'arco centrale, è raffigurato Cristo Salvatore racchiuso in una mandorla (simbolo della vita) e seduto su una sfera (simbolo del mondo) affiancato da due angeli e dai dodici Apostoli vestiti di bianco.
 
Si tratta della raffigurazione iconografica della missio apostolorum: “Mi è stato dato ogni potere in cielo e in terra. Andate e ammaestrate tutte le nazioni, battezzandole nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo”.

Sotto, ai lati della Madonna, sono raffigurati Mosè ed Elia, per ricordare l'episodio della Trasfigurazione.




Come arrivare alla Chiesa santa Maria Domnica



Argomenti correlati


Vetrina ANNUNCI e CONSIGLI



Libri e Guide su Lazio e Roma

  Museo dei Fori Imperiali. Mercati di Traiano. Guida. Ediz. italiana e inglese 
2008, Mondadori Electa
  Guida alle grandi famiglie che fecero Roma 
Majanlahti Anthony, 2007, Vallardi A.
  Isole. Guida vagabonda di Roma Lodoli Marco, 2008, Einaudi   Guida alle catacombe di Roma 
Mancinelli Fabrizio, 2007, Scala Group
  Colosseo. Guida breve. Ediz. italiana
2008, Mondadori Electa
  Guida archeologica di Roma 
2007, Mondadori Electa
  Roma e i suoi luoghi d'acqua.   Guida per giovani viaggiatori
Achinto Cristina; Valentinelli Alessandra, 2008
  Roma. Guida non conformista alla città
Abbate Fulvio, 2007, Cooper