Chiesa del Gesù

Chiesa del Gesù

Chiesa del Gesù - Facciata

Chiesa del Gesù il cui nome completo è "Chiesa del Santissimo Nome di Gesù all'Argentina" è la chiesa madre della Compagnia di Gesù, un Ordine Religioso Cattolico Romano noto anche come i Gesuiti; in essa si conserva la tomba del suo Fondatore, sant'Ignazio di Loyola

La sua facciata è "la prima vera facciata barocca" e servì come modello per innumerevoli chiese dei Gesuiti in tutto il mondo, in particolare nelle Americhe.

Commissionata nel 1551 da Sant'Ignazio di Loyola il disegno venne più volte rifatto fino 1561 quando il Cardinale Alessandro Farnese, finanziò ed incaricò Jacopo Barozzi, chiamato "Il Vignola".
Iniziata nel 1568 e consacrata nel 1584, fu attentamente orientata verso le vie e la piazza circostanti, ergendosi maestosa come un grande portale che invoglia i viandanti ad entrare.

Chiesa del Gesù -  Grandioso interno

La monumentale facciata, i cui giochi di luci ed ombre  introducono al Barocco ed il tamburo ottagonale della cupola sono di Giacomo Della Porta.

L'interno, a croce latina, ha una vasta navata la cui volta è affrescata con il "Trionfo del nome di Gesù", eseguito con straordinario effetto di prospettiva aerea da Giovan Battista Gaulli detto il Baciccia, che ha affrescato anche la cupola con Patriarchi e dottori della Chiesa.

La tribuna è affrescata, sempre dal Baciccia con "Gloria del mistico Agnello".

Ai lati si aprono sei cappelle con opere di autori di rilievo: Cappella di sant'Andrea con il Martirio di Sant'Andrea di Ciampelli;

arte_roma_035_chiesa_del_gesu

Cappella della Passione con la Salita al Calvario e Crocefissione di Celio

Cappella degli Angeli dove la pala d'altare rappresenta Sette Archangeli in Adorazione della Santissima Trinità di Frederico Zuccari






Cappella della Santissima Trinità con l'Adorazione dalla Santissima Trinità dai Santi di Francesco Bassano; Cappella della Sacra Famiglia con la pala d'altare, opera del romano Giovanni Gagliardi.

Infine la Cappella di san Francesco Borgia con la bella pala dell’altare, in cui appare S. Francesco Borgia in estasi davanti all’Ostia consacrata che un angelo gli indica, di Andrea Pozzo. Nella seconda metà del XVII secolo si ebbe la decorazione pittorica di Giovanni Battista Gaulli completando le due grandi cappelle del transetto: quella di san Francesco Saverio e quella, particolarmente sontuosa, di sant'Ignazio.

Nel 1773 l'Ordine dei Gesuiti fu soppresso e la chiesa depredata di molte ricchezze fino al 1814 quando la chiesa fu restituita ai Gesuiti.

Nel sotterraneo si trova la cripta che ospita le tombe di due Cardinali Farnese e dei Generali dei Gesuiti.








Come arrivare alla Chiesa del Gesù





Link interessanti o sponsorizzati





linea

6 offerta ibsLibri e Guide su Lazio e Roma

Museo dei Fori Imperiali. Mercati di Traiano. Guida. Ediz. italiana e inglese 
2008, Mondadori Electa
Guida alle grandi famiglie che fecero Roma 
Majanlahti Anthony, 2007, Vallardi A.
Isole. Guida vagabonda di Roma Lodoli Marco, 2008, Einaudi
Guida alle catacombe di Roma 
Mancinelli Fabrizio, 2007, Scala Group
Colosseo. Guida breve. Ediz. italiana
2008, Mondadori Electa
Guida archeologica di Roma 
2007, Mondadori Electa
Roma e i suoi luoghi d'acqua. Guida per giovani viaggiatori
Achinto Cristina; Valentinelli Alessandra, 2008
Roma. Guida non conformista alla città
Abbate Fulvio, 2007, Cooper