Rimini - Piazza tre Martiri 5


Guida di Rimini

Come arrivare a Rimini



In auto:
Da Nord, Rimini si raggiunge con l'autostrada A14 da Bologna, dove confluiscono l'autostrada A1 del Sole, la A21 Torino-Piacenza e la A22 del Brennero.
Da Venezia la direttrice più veloce resta la strada statale 309 "Romea", sulla quale si innestano le strade provenienti da Padova e Ferrara.
Da Sud, oltre alle autostrade A1 e A14, sono da segnalare la superstrada E45, che attraverso l'Appennino collega la vicina Cesena a Roma e la strada statale 16 Adriatica.

In treno:
Raggiungere Rimini anche in treno, facile, trovandosi sulla linea ferroviaria Ancona - Bologna.

In aereo:
Dall'aeroporto Federico Fellini di Rimini ci sono diversi voli low-cost per le più importanti città italiane ed europee con servizi di linea e voli charter.
Utilizzabili per le lunghe tratte gli aeroporti di Ancona, Forlì, Bologna e Venezia.

(pubblicita' ads A1)


Rimini, cenni storici

Rimini - Ponte di Tiberio

Forse quando Rimini era romana e si chiamava Ariminum non era la città votata alla vacanza come la Rimini terzo millennio.

Pulitissima, organizzatissima, capace di fornire i migliori servizi ai prezzi più concorrenziali, disposta a soddisfare europei ed americani con lo stesso successo, Rimini si guadagnata l'appellativo di Capitale del turismo.

Negli ultimi anni Rimini ha allargato ancora di più la sua proverbiale ospitalità romagnola a Fiere, Congressi e Meeting.

Rimini, storia e monumenti

Rimini - Arco d'Augusto

Alle sue spalle Rimini ha millenni di storia che parte dagli uomini primitivi, alla civiltà del ferro ed a quella Villanovana, fino alla commistione con genti Etrusche nella creazione di una civiltà originale.

Quando nel 268 a.C i romani portarono 6000 coloni laziali e campani, l esisteva un emporio commerciale. costruirono Ariminum: "la città sul Marecchia".

Della prima città romana di classico impianto a scacchiera, resta traccia della via principale, il cardomaximus (oggi via Garibaldi-via IV Novembre) che incrociava il decumanus maximus (corso d'Augusto) nel forum (piazza Tre Martiri), cuore politico, religioso ed economico di Ariminum.

(pubblicita' ads A2)


Rimini Medievale

Rimini - Facciata del Palazzo dell'Arengario

Rimini, già nel 1130 Comune Libero e governato da un Consiglio di trecento membri, presieduto da sei Consoli, accettò la gestione di Podestà, uno straniero chiamato da un'atra città e in carica per un periodo limitato.

Rimini, ghibellina da sempre, ottenne dall'Imperatore Federico Barbarossa il permesso di battere moneta e pieni diritti su tutte le sue terre.

Nel 1204 si dette inizio alla costruzione del Palazzo dell'Arengo destinato ad ospitare il Consiglio generale durante le adunanze e simbolo della sua sovranità.

Il maestoso edificio in stile romanico - gotico sormontato da merlature ghibelline, conserva due grandi affreschi: il Giudizio Universale e un'Ultima Cena, attribuiti al "Maestro dell'Arengo" della scuola trecentesca.

Rimini Rinascimentale

Rimini - Fontana della Pigna

Rimini, nel Cinquecento, fu al centro dell'interesse di Cesare Borgia e del suo "dilectissimo architetto et ingegnere" Leonardo da Vinci.

Al centro della Piazza, davanti al Palazzo dell'Arengario c' una fontana con 15 cannelle in pietra bianchissima, sormontata da una pigna, molto apprezzata da Leonardo, come testimonia un'iscrizione sulla stessa.

Questa fontana venne costruito nel 1543 da Giovanni da Carrara, ma il tamburo che sostiene la Pigna, risale all'epoca romana.

(pubblicita' ads A3)


Rimini, la Torre dell'Orologio

Rimini - Torre dell'Orologio

Nella centrale Piazza Tre Martiri c' la Torre dell'Orologio con il porticato che forma il lato orientale della piazza che venne eretta nel 1547 e ricostruita nel 1753 su progetto dell'architetto riminese Giovan Francesco Buonamici.

Oltre ad un normale quadrante per le ore ne ha uno, molto bello che segna giorni, mesi e lunazioni.

Castel Sismondo

Rimini - Castello Sismondo

Questo Castello una fortezza che accende la fantasia fu simbolo del potere e residenza del signore di Rimini dal 1432 al 1468, Sigismondo Pandolfo Malatesta.

La fortezza si imponeva per la possanza di torri e mura munite di scarpate, per l'ampio fossato, per la grandiosità del mastio che, intonacato di bianco, si stagliava contro il rosso della torre d'ingresso.

Il castello, inglobava le mura romane, la medievale porta del Gattolo, il nucleo delle case e dei palazzi malatestiani.

Oggi non resta che il nucleo centrale della costruzione originaria ed sede di importanti Mostre d'Arte.

Il portale d'ingresso tuttora sormontato da un'iscrizione e dallo stemma con l'elefante, la rosa e la scacchiera, simboli della Famiglia.

Approfondimenti e idee per itinerari a Rimini

Con la grande varietà di cose da fare e da vedere a Rimini, la visita della città è interessante tutto l'anno.

Alle spiagge attrezzate, infatti, si affiancano un centro storico di rilievo, parchi divertimento, itinerari naturalistici ed enogastronomici nell'entroterra.

Per approfondire gli argomenti trattati e per informazioni utili su parchi, itinerari, shopping, ristoranti a Rimini e tanto altro potete consultare il sito dedicato alla Riviera Romagnola.

Rimini




(pubblicita' HB AF)



Foto di Rimini

slideshow
slideshow



Rimini - Ponte di Tiberio
Rimini, Ponte di Tiberio


(pubblicita' ads F1)



(pubblicita' ibs F2)



(pubblicita' HB video)




Rimini 24
Vecchia  pescheria


(pubblicita' ads F4)



Posti da visitare in Emilia-Romagna

Ecco, in estrema sintesi, cosa dovreste cercare di visitare nella regione dell'Emilia-Romagna.

La lista presenta 20 località, ma nella regione c'è molto di più, basta esaminare il nostro indice per singola provincia per rendersene conto!

Ecco l'elenco delle località sicuramente da visitare:




Vuoi cambiare argomento?



linea

6 offerta ibsLibri e Guide su Emilia-Romagna - Rimini

Arata e Ravenna. Opere e progetti nella città  di Corrado Ricci
La cura del bello. Musei, storie, paesaggi per Corrado Ricci. Catalogo della mostra (Ravenna, 9 marzo-22 giugno 2008) 
Sant'Apollinare in Classe di Ravenna e il suo bosco perduto 
Felix Ravenna. La croce, la spada, la vela: l'alto Adriatico fra V e VI secolo 
A piedi e in bici. Da Bologna a Firenze sull'antica strada romana e per sentieri di montagna
L'altra faccia di Bologna
I castelli dell'Emilia Romagna 
La cooperazione in Emilia Romagna. Dalla Resistenza alla svolta degli anni settanta
Emilia Romagna 1:200.000
Neomedievalismi. Recuperi, evocazioni, invenzioni nelle città  dell'Emilia Romagna
I luoghi d'arte contemporanea in Emilia-Romagna. Arti del Novecento e dopo
L'Italia in bicicletta. Nord. Dalla Valle d'Aosta all'Emilia-Romagna gli 86 itinerari più belli di cicloturismo e mountain bike


(pubblicita' ads CP)