foto di farfalle pagina 2 per sfondi


Immagini di farfalle

slideshow
slideshow


(pubblicita' VI F4)



(pubblicita' VI F1)



(pubblicita' ads F2)



(pubblicita' VI F3)



(pubblicita' ads F5)


Farfalle




















(pubblicita' VI AF)


Curiosità su farfalle

Cosa sono le farfalle?

Le farfalle (LEPIDOTTERI) sono probabilmente gli insetti più belli grazie all'infinita varietà di disegni e colori che caratterizzano le ali, la parte più appariscente del loro corpo. Il volo è il loro modo "abituale" di spostarsi: alcune hanno un volo veloce e scattante, altre sono lente e pesanti (come la Zigena e l'Apollo).

Le zampe vengono poco usate per la locomozione e servono essenzialmente per aggrapparsi al substrato quando si posano per riposare o per nutrirsi. L'apparato boccale è costituito da una sorta di proboscide (spirotromba) con cui succhiano le sostanze liquide che costituiscono il loro cibo. Quando non viene usata, la proboscide è arrotolata a spirale sotto il capo; in molte specie raggiunge un notevole sviluppo, tale da consentire l'esplorazione delle corolle più profonde. Posandosi sui fiori, le farfalle svolgono (come gli IMENOTTERI) un ruolo molto importante nell'impollinazione.

I Lepidotteri, (farfalle) popolano quasi tutti gli ambienti; preferiscono posarsi sui fiori o tra i vegetali di cui si nutrono i bruchi, ma possono essere osservati anche sui tronchi e sui rami degli alberi, tra le pietre, nelle aie e nei cortili delle case. Numerose specie sono attive nelle ore centrali della giornata, altre hanno abitudini crepuscolari, alcune si muovono solo al mattino, altre preferiscono l'oscurità totale.

Per questo si parla comunemente di farfalle diurne e di farfalle notturne; dal punto di vista scientifico, però, questa divisione è poco precisa; infatti ci sono specie "notturne" che volano anche di giorno (come le Zigene) e specie "diurne" che si muovono anche di notte. Una differenza tra specie "diurne" e specie "notturne" è data dal modo in cui tengono le ali quando riposano: le farfalle "diurne" le ripiegano l'una contro l'altra perpendicolarmente al corpo, le "notturne" le dispongono a tetto lungo l'addome

Nel mondo sono conosciute circa 140.000 specie di farfalle: le più variopinte e anche le più grandi (l'apertura alare maggiore raggiunge i 32 cm) vivono nei paesi tropicali e subtropicali. In Europa si conoscono 6000 specie di farfalle, di cui solo 380 sono classificate come "diurne". La farfalla più grande del nostro continente è la Saturnia pyri (Saturnia del pero o Pavonia maggiore), una farfalla notturna che può raggiungere i 14 cm di apertura alare.



CONTENUTI SIMILI

(pubblicita' VI CP)