MULINI A VENTO

Enrico Riccardo Spelta - Mulini a vento

Solo vecchio stanco
mulino
braccia al cielo
immobili
nell'aria piatta
che attende un tuo soffio
per rivivere

pensieri oleosi
coprono gli amanti
nell'ansimare del vento
sottile
che sibila sospetti
e inaridisce le vene

lettere ingiallite
contorte nel fuoco
macchie marroni
invadono folli parole
del passato

cuore brinato
e fitte costanti
di recenti dolori
volontà repressa
sogni sprofondati
nella melma dei vizi

non c'è verde giardino
rami secchi e spogli
foglie solitarie rinsecchite
attendono inutilmente
un ritorno di primavere
improbabili

bambini rumoreggiano
nei loro giochi puerili
e un pianto
si leva tra loro

lamento flebile
di chi pensava
che la vita fosse
comprabile
con sorrisi e silenzi

"mi manchi"
la parola d'ordine
di amanti con le mani sciolte
per sempre
...come se ci fosse
un "per sempre" in amore

solo vecchio stanco
mulino
braccia al cielo
immobili
nell'aria piatta
che attende la carezza del vento
per rivivere

Autore: Enrico Riccardo Spelta

Torna all'indice poesie Spelta up







Annunci e Argomenti correlati