LASCIARSI VIVERE

Enrico Riccardo Spelta - Lasciarsi vivere

Galleggiando sulle onde del tempo
senza attese di risvegli improvvisi

lasciarsi vivere
sospesi nei cieli del presente,
osservando sotto di noi
il susseguirsi di rituali monotoni
e sopportandone la noia

lasciarsi vivere
ignorando le nostalgie di passioni ormai stinte
o logorate da vizi e difetti

lasciarsi vivere
distraendosi e trastullandosi
con le piccole gioie di poco prezzo

lasciarsi vivere
senza una ragione, senza un perché,
sprofondati in un divano
o sfuggendo, viaggio dopo viaggio,
alla nostra ingombrante presenza

lasciarsi vivere
tuffandosi nel duro lavoro,
negli obblighi e nei doveri,
negli impegni e nei rituali

lasciarsi vivere
sopravvivendo nel riflesso dei piaceri di altri
a cui delegare l'impegno verso vere emozioni

lasciarsi vivere
perchè non è più tempo per vivere,
per inseguire nuovi sogni evanescenti,
per rischiare di incrinare nuovamente
la nostra fragile corazza

lasciarsi vivere
convinti che sia il modo migliore
d'affrontare il presente
saltando di minuto in minuto
senza mai alzare la testa

...lasciarsi morire

...buttarsi via

lentamente...

o rapidamente...

per quanto, per dove,

the show must go on?


OPPURE...

NON lasciarsi vivere, MA VIVERE!

...in prima persona

Cogliere esili fiori
celati in campi di sterpaglie

Affrontare ogni cosa
con sana ironia

Ridersi addosso
ed amarsi
per quello che si è
e non per ciò che non si è stati
o che non si sarà mai

Prendere le persone
così come sono,
con serena rassegnazione
o cercandone i valori
che sempre ci sono

Non lasciarsi incastrare
da spietati ingranaggi

Cambiare le priorità:
un sorriso e una carezza
vengono prima
di qualsiasi apparente
privilegio o rivalsa

Autore: Enrico Riccardo Spelta

Torna all'indice poesie Spelta up







Annunci e Argomenti correlati