FORSE DOMANI

Ricky poesia Forse domani

Eccomi qua. Un altro giorno su questo splendido pianeta, oasi dell'Universo

Ma il mio conto alla rovescia prosegue, implacabile

Il parco è freddo e umido, indolente il passo del mio cane

Ho un solo programma in testa:
vivere galleggiando in una bolla di serenità

Ti regalerò la chiave per entrare liberamente
nel giardino del mio paradiso

Ma com'è lontana Venezia e l'estate!

Le nostre piacevoli schermaglie
non alleviano il peso del silenzio

Tutto è sospeso, in attesa di una breve
o prolungata rinascita

Tu immersa nel tuo mondo brulicante di vita

Io, automa delle abitudini consolidate,
nella sicurezza effimera del mio eremo

Forse domani sarà diverso,
correremo su verdeggianti colline ricamate di fiori

Forse domani partiremo per lidi lontani,
eccitati dall'idea di spezzare lo schema

Forse domani concilieremo le nostre diversità
e procederemo perfettamente sincronizzati

Forse domani capiremo che la vera vita è dentro noi due

Forse ci aggrappiamo a deboli illusioni e false speranze

Poche le pagine ancora bianche nel nostro diario

Bisogna fare in fretta... ma senza premura

Autore: Enrico Riccardo Spelta

Torna all'indice poesie Spelta up







Annunci e Argomenti correlati