CHIOME GRIGIE

chiome grige

Il tuo sorriso cade dal cielo
esce dalla stazione
e riceve l'abbraccio del lago

Due voci s'incontrano
per la prima volta,
intrecciando ricordi dolorosi
con promesse di speranze future

Chiome grigie mosse dal vento
volano verso nuovi traguardi
a cui da tempo non credono più

Mani fluttuanti s'intrecciano
sfiorano, esplorano, si ritraggono
intimorite, ma avide di quel nuovo calore

Corpi che si dischiudono
come petali di rose al primo sole
per svelare tutti i colori
e i profumi dell'amore

Esplosione di cuori non più solitari
che battono all'unisono
per scandire quei preziosi minuti
che scorrono inesorabilmente

Pensieri che sognano il prossimo,
prolungato, ritorno all'unione,
ansiosi di suggellarlo per sempre

Autore: Enrico Riccardo Spelta

Torna all'indice poesie Spelta up







Annunci e Argomenti correlati