AMICA


Non so di quali cose
passando per la testa ti inebri
dolce amica

io poco discosta
discreta
osservo gli occhi tuoi
illuminati dalla fiamma

e vi leggo
di sabbie roventi
e di frescure

di tramonti struggenti
di palmizi

di occhi celati
di criniere ai venti

leggo di te
dei tuoi atavici abbandoni
della tua terra sacra e misteriosa

di te amica
delle tue nobili vestigia.

Di me che in questo mare ho navigato
taccio

e la tua mente
abbraccio.


Torna all'indice poesie di Letizia up







Annunci e Argomenti correlati