SEI DONNE

Ema - Sei donne
...per caso una notte di luglio
sei donne
che si raccontano
senza timore
quasi sconosciute

il trionfo delle parole
energia pura...

una cena...buon vino...

parlare parlare parlare

aver voglia di non fermarsi
e ridere

e parlar d'amore
dei modi d'amare
dell'amore non amore
dell'amore amore

è giusto il mio...no il mio è più vero...
sono giusti tutti...

quanto è bello non avere segreti
vuotare il sacco
tutto TUTTO!

scoprirsi...togliersi finalmente il burka...

parole...

come fosse una terapia di gruppo

e parlar di sesso
e di desideri nascosti
e di paure e di dolore
e del passato e dei passati dolori

misurare i dolori
sentirli tutti così grandi
da non aver più misura

abbracciarci con gli sguardi
e tacere

e darci il tempo di mandar giù
quel nodo...fermo lì...al centro della gola...

e saltar di palo in frasca

e ridere con gli occhi ancora lucidi

montagne russe d'emozioni

parole senza vergogna
e incazzarsi per un'idea
e le idee che cozzano...

cazzo, quante parole!

eppure non era uno starnazzare d'oche
l'ordine era perfetto

protagoniste a turno
piene di racconti
tante storie tutte uniche
forti

donne coraggiose

irrefrenabile voglia di raccontarsi
colpa del vino?
grazie vino!

la bellezza della verità...

sanno essere belle le donne
quando non si accapigliano e non si graffiano

quanta energia sotto quel tetto di fiori
quanta vita

quanta voglia di fare disfare rifare
costruire
partire ricominciare rinascere
Vivere

raccontare tutto guardandoci negli occhi
nessun freno

parole che rotolano giù
come cocomeri in discesa

e non temere giudizio
e ridere e piangere
e ridere
e nasi che gocciolano

-mi presti il fazzoletto?
-è sporco
-non fa nulla...

brindiamo alla magia di questa notte
perchè questa notte appena passata
così calda, soffocante umida
appiccicosa...

questa notte che toglie il respiro...

l'abbiamo riempita di freschezza

cin cin!

Testo: Ema - Lato B


Torna all'indice poesie Ema up







Annunci e Argomenti correlati