telemaco signorini Settembre




Biografia e vita di Telemaco Signorini (1835-1901)

Foto di Telemaco SignoriniTelemaco Signorini nasce a Firenze il 18 Agosto del 1835 e, nonostante prediliga gli studi letterari, suo padre, un modesto pittore della corte del Granduca, lo avvia allo studio della pittura e fu lui il suo insegnante.

Nel 1856,Telemaco Signorini resta un intero anno a Venezia con un paio di amici pittori in erba come lui, a studiare nei musei e nei canali, stringendo amicizia con Enrico Gamba e Federigo Leighton ed altri artisti stranieri.

Dopo aver frequentato i corsi di disegno dal nudo all'Accademia di Belle Arti fiorentina, e dopo aver dipinto dal vero con Odorado Borrani e Vincenzo Cabianca, inizia a frequentare il Caffè Michelangelo, accostandosi ai pittori che in quegli anni stavano teorizzando la pittura di macchia, ossia i Macchiaioli.

Nel 1858 si recò a La Spezia alla ricerca di un ambiente visivo che gli rendesse più facile, nel diretto rapporto con il “vero”, la definizione di quel netto contrasto tra luce e ombre capace di individuare la macchia come elemento grammaticale dell'opera.

Il risultato lo scrive il pittore stesso: "Al mio ritorno in Firenze, ebbi i miei primi lavori rigettati dalla nostra Promotrice (Accademia di Belle Arti in Firenze) per eccessiva violenza di chiaroscuro e fui attaccato dai giornali come macchiajuolo."

Nel 1860, dopo un anno di vita militare, dipinge vari quadri a soggetto militare accettati alla Esposizione della Accademia di Belle Arti di Firenze e che, per la maggior parte, vengono venduti ad un pubblico entusiasta, mentre sperimenta con Cabianca un metodo scientificamente analitico per la resa pittorica dei valori cromatici e luminosi, dipingendo dal vero nella campagna di Montelupo e a La Spezia e ritornando sui luoghi delle battaglie dell'anno precedente.

Nel decennio 1861-1891 Telemaco Signorini sviluppa ed approfondisce il suo stile che sottolinea i valori cromatici accentuando i chiaroscuri, raccogliendo inizialmente aspre critiche, in modo particolare con il quadro "Il Ghetto di Venezia.

Durante un viaggio a Parigi, dove rimesta alcuni mesi, conosce personalmente l'anziano Camille Corot, interessandosi alla sua pittura di paesaggi e Constant Troyon; tornato a Firenze, con l'amico Diego Martelli, consolida l'amicizia con Silvestro Lega e Odoardo Borrani, insieme ai quali dipinge nei dintorni di Pergentina (località appena fuori Firenze, lungo il torrente Affrico), divenendo il maggior rappresentante dei Macchiaioli.

Telemaco Signorini rivela il suo carattere sensibile ed attento alla realtà, impegnandosi con energia anche nel tema sociale e movimenta l'opinione pubblica con il quadro ambientato in un manicomio di Firenze, il famoso "Salone delle agitate in S. Bonifazio".

Biografia di Telemaco SignoriniCon il critico d'arte Diego Martelli, di cui illustrò i libri con belle incisioni, nel 1867 fonda “Il Gazzettino delle Arti e del Disegno” per cui collabora attivamente, ma che vive solo un anno.

Nel 1871 Telemaco Signorini in compagnia degli amici Macchiaioli Adriano Cecioni e Giuseppe De Nittis, si sposta a Roma e Napoli per dipingere, ampliando così la già ricca tematica dei suoi quadri.

Sempre alla instancabile ricerca di nuove prospettive e soggetti artistici, Signorini soggiorna più volte a Parigi, Londra ed in Italia, passa da una città all'altra, finché nel 1896, ormai anziano, si ferma a Riomaggiore, nelle famose Cinque Terre, in provincia di La Spezia.

Legato alla sua giovanile passione letteraria, Telemaco Signorini fu anche un buon scrittore e polemista; la sua opera più interessante, come narratore, è "Caricaturisti e caricaturati al caffè Michelangelo", che venne pubblicata a Firenze nel 1893.

Telemaco Signorini, artista ormai affermatissimo, muore a Firenze il 10 febbraio 1901.




Galleria opere d'arte di Telemaco Signorini

slideshow
slideshow

telemaco signorini Settembre
Settembre

telemaco signorini Non potendo aspettare (1867)
Non potendo aspettare (1867)

telemaco signorini Il piccolo amatore d'arte (1870)
Il piccolo amatore d'arte (1870)

telemaco signorini Bagno penale a Portoferraio (1894)
Bagno penale a Portoferraio (1894)

telemaco signorini La sala delle agitate (1865)
La sala delle agitate (1865)

telemaco signorini Aspettando (1867)
Aspettando (1867)

telemaco signorini Bambini colti nel sonno (1897)
Bambini colti nel sonno (1897)

telemaco signorini Piazzetta di Settignano
Piazzetta di Settignano

telemaco signorini (1881)
(1881)

telemaco signorini Interno di San Miniato (1861)
Interno di San Miniato (1861)

telemaco signorini Sulle colline di Settignano
Sulle colline di Settignano

telemaco signorini La Via del Fuoco (1881)
La Via del Fuoco (1881)

telemaco signorini Mercato vecchio a Firenze (1883)
Mercato vecchio a Firenze (1883)

telemaco signorini (1870)
(1870)

telemaco signorini Chiacchiere a Riomaggiore (1893)
Chiacchiere a Riomaggiore (1893)

telemaco signorini Duomo di Milano (1859)
Duomo di Milano (1859)

telemaco signorini Poggio all'isola d'Elba (1888)
Poggio all'isola d'Elba (1888)

telemaco signorini Fra gli olivi di Settignano
Fra gli olivi di Settignano


Argomenti correlati




Libri su Telemaco Signorini ed i Macchiaioli

  Telemaco Signorini e la pittura in Europa. Catalogo della mostra (Padova, 19 settembre 2009-31 gennaio 2010)
2009, Marsilio
  Il dizionario dei Macchiaioli
Listri P. Francesco, 2003, Le Lettere
  Lettere dei Macchiaioli
2008, Abscondita
  Dai macchiaioli agli impressionisti: il mondo di Zandomeneghi
2004, Polistampa
  Silvestro Lega. I Macchiaioli e il Quattrocento. Catalogo della mostra (Forlì, 14 gennaio-24 giugno 2007)
2007, Silvana
  I macchiaioli. Opere e protagonisti di una rivoluzione artistica (1861-1869)
2002, Polistampa
  I macchiaioli. Sentimento del vero
2007, Silvana
  I macchiaioli
Monti Raffaele, 1987, Giunti Editore
  Cabianca e la civiltà dei macchiaioli
2007, Polistampa
  I macchiaioli e la pittura toscana di fine '800
Savoia Enzo, 2007, Bottegantica
  La rivoluzione realista. Lineamenti introduttivi da Barbizon ai macchiaioli
De Paz Alfredo, 2007, CLEUP
  I macchiaioli. La storia, gli artisti, le opere
Bietoletti Silvestra, 2001, Giunti Editore
  I Macchiaioli. Prima dell'impressionismo. Catalogo della mostra (Padova, 27 settembre 2003-8 febbraio 2004)
2004, Marsilio
  I macchiaioli e la fotografia
Maffioli Monica, 2008, Fratelli Alinari Fondazione
  I Macchiaioli. Prima dell'impressionismo
2004, Marsilio
  Nino Costa e il paesaggio dell'anima. Da Corot ai macchiaioli
Dini Francesca, Frezzotti Stefania, 2009, Skira
  Diego Martelli e i macchiaioli
1976, SPES
  I macchiaioli. Galleria opere d'arte della collezione Mario Taragoni
2008, Skira