Giorgione La tempesta (1504)




Biografia e vita di Giorgione (1477-1510)

Autoritratto di Giorgio da Castelfranco detto GiorgioneConosciuto anche come: Giorgio da Castelfranco, Giorgione da Castelfranco, Zorzo da Castelfranco.
Studente di: Giovanni Bellini (1430-1516).
Insegnante di: Dosso Dossi (1490-1542).

 Giorgione, primo grande pittore veneto del Cinquecento, nasce Castelfranco Veneto in un giorno imprecisato del 1477 o del 1478: di lui non è restato un autografo, una sua opera firmata o un solo documento.

Considerato il fondatore della Pittura Veneziana del XVI secolo, nel breve tempo di 15 anni, Giorgione ha creato uno stile decisamente nuovo che è stato il predellino di lancio per l'arte di Tiziano (1480-1576), la personalità dominante del Cinquecento Italiano.

L'artista è riuscito a sciogliere gradualmente la rigidità degli schemi intellettuali del Quattrocento, sino a creare l'atmosfera naturale per oggetti, paesaggi e figure come in un bagno di luci e d'ombre; sembra che in questo Giorgione sentì l'influenza di Leonardo, che fu a Venezia nel 1500.

Dipinto di Giorgio da Castelfranco detto GiorgioneGiorgio Vasari (1511-1574) nelle sue "Vite" descrive l'uomo, l'artista ed alcune caratteristiche della sua opera, senza essere troppo preciso sulle date di nascita e di morte; pare che l'accrescitivo del nome, Giorgione, gli venga attribuito dal Vasari "dalle fattezze della persona e dalla grandezza dell'animo".

Anche se Giorgione ha raggiunto la fama come pittore di grandi affreschi su parete o soffitti, il suo personale stile pittorico viene evidenziato soprattutto in immagini, relativamente piccole, dipinte per il suo piacere nel suo studio.

La maggior parte dei suoi soggetti sono ispirati alla mitologia ed alla letteratura laica, ma il paesaggio ha sempre un ruolo importante nelle sue composizioni.

Pittura di Giorgio da Castelfranco detto Giorgione
Giorgione amava in particolare rappresentare le tempeste, i tramonti e gli altri fenomeni naturali, ma era apprezzato, nella cerchia dei patrizi veneziani, come pittore di ritratti, nei quali il soggetto veniva rappresentato in fantasiose vesti mitologiche, realizzazioni che hanno creato una moda.

Il pittore sviluppa una forte sensibilità rinascimentale per le relazioni geometriche e per la struttura formale delle sue composizioni: la Madonna con i Santi Francesco e Liberale, dipinta fra il 1500 e il 1504, ne è un valido esempio.

Qui Giorgione colloca il trono in posizione elevata, al fine di realizzare un immaginario triangolo equilatero, mentre il paesaggio dolce e l'atteggiamento contemplativo delle figure forniscono un classico esempio delle sue composizioni.

Opera di Giorgio da Castelfranco detto GiorgioneGiorgione e Tiziano hanno lavorato insieme a varie opere, ma l'unico affresco eseguito certamente dai due al Fondaco dei Tedeschi, a Venezia, è andato distrutto.

Da tempo i critici d'arte sono discordi sull'attribuzione di alcune opere, come Il Cristo e l'adultera, la Madonna e Santi e il Concerto Pastorale, a Tiziano o al Giorgione.

Sembra che il paesaggio nel quadro della Venere Dormiente, il più ammirato di tutti i dipinti del Giorgione, evocazioni ideale della bellezza, sia stato dipinto dal Tiziano dopo la morte del suo maestro e amico.

Il pittore morì in giovane età, a 33 anni, probabilmente di peste, nell'ottobre del 1510.






Galleria opere d'arte di Giorgione

slideshow
slideshow

concerto campestre Giorgione
Concerto campestre

venere dormiente in un paesaggio Giorgione
Venere dormiente in un paesaggio

Tre filosofi 1508 Giorgione
Tre filosofi (1508)

 Giorgione La tempesta (1504)
La tempesta (1504)

(altre opere dopo gli annunci)

Annunci

Giorgione Adorazione dei pastori (1504)
Adorazione dei pastori (1504)

Giorgione Gentiluomo con armatura (1510)
Gentiluomo con armatura (1510)

Giorgione Sacra conversazione (1505)
Sacra conversazione (1505)

Giorgione Ritratto di giovane donna (1506)
Ritratto di giovane donna (1506)

Giorgione Madonna in trono (1505)
Madonna in trono (1505)

giorgione Mosè alla prova del cuoco
Mosè alla prova del cuoco

giorgione La Vecchia
La Vecchia

giorgione Giuditta
Giuditta

giorgione Ritratto di Laura
Ritratto di Laura

giorgione Ritratto di Gentiluomo
Ritratto di Gentiluomo

giorgione Autoritratto
Autoritratto


Annunci e Argomenti correlati




Libri su Giorgione

  Déjeuner sur l'herbe con Giorgione
2009, Terra Ferma Edizioni
  Giorgione. Madonna in trono con il bambino tra i santi
2009, Bozzetto
  Giorgione
Lucco Mauro, 2010, Mondadori Electa
  I cieli di Giorgione. Astrologia e divinazione nel fregio delle arti
D'Amicone Silvio, 2010, Zoppelli e Lizzi
  Museo Casa Giorgione
Dal Pos Danila, 2009, Biblos
  Konstantin Rudakov e Giorgione
Kusner Aleksandr, 2009, Spirali
  Giorgione da Castelfranco. L'uomo, l'artista, il mito
Ongarato Alberto, 2009, Edizioni Anordest
  La tempesta. Il mistero di Giorgione
Maurensig Paolo, 2009, Morganti Editori
  I tre filosofi di Giorgione
Hirdt Willi, 2004, Società Editrice Fiorentina
  Bellini, Giorgione, Tiziano. L'invenzione della pittura veneziana. 1500-1530. Catalogo della mostra (Vienna, 17 ottobre 2006-7 gennaio 2007)
2006, Skira
  Giorgione. «Le maraviglie dell'arte». Catalogo della mostra (Venezia, novembre 2003-febbraio 2004)
2003, Marsilio
  Natura e Maniera tra Tiziano e Caravaggio. Le ceneri violette di Giorgione
2004, Skira
Giorgione e l'umanesimo veneziano
1981, Olschki
  Giorgione
Dal Pozzolo Enrico M., 2009, Federico Motta Editore