Andrea del Sarto Sacrificio di Isacco




Biografia e vita di Andrea del Sarto (1486-1531)

Ritratto di Andrea del Sarto Figlio di un sarto, Andrea del Sarto dopo aver fatto un breve apprendistato presso la bottega di un orafo, fu allievo di Piero di Cosimo.

Subì in parte l'influenza di Raffaello, di Leonardo e di Michelangelo, dei quali copiò i cartoni per Palazzo Vecchio.

La sua prima opera importante fu la decorazione in terra verde a chiaroscuro del chiostro degli Scalzi in Firenze, con scene della Vita di S. Giovanni Battista, iniziata nel 1507 e interrotta più volte per essere poi terminata nel 1526.

Nel 1508 iniziò gli affreschi del chiostro dei Voti della SS. Annunziata, raffigurandovi cinque scene della Vita di san Filippo Benizzi, a cui si aggiunsero nel 1511 e nel 1514 il Corteo dei Magi e la Natività della Vergine.

Nel 1515 decorò la facciata posticcia del duomo di Firenze, eretta da Jacopo del Sansovino.

Del 1517 sono due pale d'altare conservate a Firenze, la Madonna delle Arpie (Uffizi) e la Disputa della Trinità (Palazzo Pitti).

Nel 1518 fu in Francia, alla corte di Francesco I, dove rimase fino al 1519 ed eseguì diverse opere tra cui una Carità (Parigi, Louvre).
Dipinto di Andrea del Sarto
Nel 1521 incominciò l'affresco del Tributo a Cesare per la villa medicea di Poggio a Caiano, rimasto incompiuto per la morte del committente papa Leone X e successivamente completato dal A. Allori.

Nel 1523 scappò da Firenze per sfuggire la peste e si trasferì a Luco di Mugello dove realizzò, per le suore di S. Pietro, una Deposizione (Firenze, Palazzo Pitti).

Tornato a Firenze nel 1524, fu invitato da Ottaviano de' Medici a eseguire la copia del ritratto di Leone X di Nel 1528 dipinse una Madonna con Santi, oggi conservata a Berlino.

Altre sue opere notevoli sono il Cenacolo di S. Salvi realizzato attorno al 1526, la Sacra Famiglia della Galleria Borghese a Roma, le Storie di San Giuseppe in Palazzo Pitti a Firenze.

Sempre a Firenze, l'artista diresse una fiorente bottega Manierista, fondata nel 1508 assieme a Francesco Franciabigio; fu inoltre il maestro di Pontormo e di Rosso Fiorentino.






Galleria opere d'arte di Andrea del Sarto

slideshow
slideshow

Andrea del Sarto Sacrificio di Isacco
Sacrificio di Isacco

Pietà (1523)
Pietà (1523)

Vergine con bambino (1510)
Vergine con bambino (1510)

Andrea del Sarto Sacra famiglia con San Giovanni (1529)
Sacra famiglia con San Giovanni (1529)

Annunciazione (1528)
Annunciazione (1528)

Annunciazione (1512)
Annunciazione (1512)

Natività della Vergine (1513)
Natività della Vergine (1513)

Andrea del Sarto Madonna delle arpie (1517)
Madonna delle arpie (1517)

Assunzione della Vergine (1529)
Assunzione della Vergine (1529)


Annunci e Argomenti correlati




Libri su Andrea del Sarto

  La pittura senza errori di Andrea Del Sarto. Commento artistico e sua grandezza sofferta e moderna
De Rosa Stefano; Masi Maurizio, 2004, Nicomp Laboratorio Editoriale
  Andrea del Sarto. Ediz. tedesca
Padovani Serena, 1986, Scala Group
  Andrea del Sarto-Pictor ignotus-Fra Lippo Lippi
Browning Robert, 1998, Marsilio
  Andrea del Sarto. Ediz. inglese
Padovani Serena, 1986, Scala Group
  Andrea del Sarto. Maestro della «maniera moderna»
Natali Antonio, 1998, Leonardo Arte
  Andrea del Sarto. Ediz. giapponese
Padovani Serena, 1986, Scala Group
  Andrea del Sarto. Ediz. francese
Padovani Serena, 1986, Scala Group