Lucian_freud_foto_pittore






Biografia e vita di Lucian Freud (1922 - 2011)

Foto di Lucian Freud Lucian Freud (o Lucien Freud), nipote del grande Sigmund Freud, nasce a Berlino nel 1922, da una famiglia ebrea ricca e slegata dalle tradizioni ebraiche, che aveva sostituito con feste simil-cristiane, ma totalmente impregnata della culturale ebraico-tedesca dell’età d’oro, prima della Shoah.

Così i primi anni della formazione di Lucian trascorrono in quell'atmosfera ricca di stimoli intellettuali ed artistici.

Il padre di Lucian capì già nel 1933, che l’ascesa di Hitler significava la fine di un’era, e fuggì con la famiglia a Londra, seguito molto più tardi, solo nel 1938 dal grande Sigmund.

Tedeschi fino al midollo tutti i componenti la famiglia soffrirono moltissimo per l'esilio mentre Lucian iniziò una vita sempre ai margini della società inglese, diventando cittadino britannico nel 1939.

Risale al 1937 la sua unica scultura, che gli vale l'ammissione alla Central School of Arts and Crafts di Londra prima, per iscriversi poi alla East Anglian School of Drawings and Paintings di Dedham nel Suffolk diretta dal pittore Cedric Morris, che fu il suo primo maestro.

Ritratto di Lucian FreudI suoi studi vengono interrotti per il servizio militare su un convoglio di navi da guerra nell'Atlantico settentrionale.

Nonostante le possibilità economiche della famiglia, vive molto a lungo nel quartiere di Paddington, assolutamente “out”, progressivamente abbandonato da gran parte dei suoi abitanti per le sue condizioni di degrado.

Lucian Freud si è sempre tenuto ai margini del mondo dei lustrini e raramente partecipa a galà, come se non appartenesse dalla nascita a quel mondo.

Anche i quadri di questo strano personaggio, sono lo specchio della sua solitudine anche se era legato affettivamente ai pittori Francis Bacon e Edward Hopper che influenzò e dai quali venne influenzato.

Lucian Freud, tiene la sua prima personale nel 1944, ma già dieci anni dopo rappresenta la Gran Bretagna alla Biennale di Arti Visive di Venezia a fianco di Francis Bacon e Ben Nicholson.

Dopo aver subito in gioventù l'influenza del Surrealismo, la sua evoluzione stilistica lo porta verso una figurazione vicina alle impostazioni di Otto Dix e Oscar Kokoschka nella Nuova Oggettività (Neue Sachlickeit), fino ad essere un pittore spiccatamente figurativo.

Dipinto di Lucian FreudVicino agli Espressionisti Tedeschi, senza nessuna inclinazione per l’astrazione che considera "limitativa" al procurare emozioni, suoi punti di riferimento sono i grandi pittori del passato, a partire dal ritrattista  olandese del XVI secolo Frans Hals, ai francesi Watteau Jean Antoine, Camille Corot e Paul Cezanne.

I soggetti scelti dall'artista sono quasi sempre parenti, amici o persone che conosce bene, nei suoi quadri, sorprendenti per la crudezza dei particolari, si riconoscono la madre Lucie, la figlia Bella, il suo cane Pluto a cui era molto affezionato, ma i tempi necessari all'artista per completare un'opera sono lunghi: impiega un anno per un dipinto ad olio e diversi mesi per un'acquaforte.

Le persone che gli fanno da modello sono obbligati a rimanere in posa per molte ore di fila: per dipingere lo splendido "Grande Interno" Lucie Freud ha impiegato più di due anni.

Fondamentale per il completamento della sua evoluzione artistica e' stato l'incontro nei primi anni '50 con il "rivoluzionario" Francis Bacon da lui ritratto in uno dei suoi lavori più famosi; da questa amicizia e con la relazione artistica con il pittore con Auerbach Frank prende forma Scuola di Londra che raccoglie intorno a se artisti che hanno conosciuto i guasti della guerra, non solo al mondo che ci circonda, ma nel mondo interiore dell'essere umano ed alla sua fragilità.
 Nel 1951, al Festival of Britain, è premiato con Arts Council Prize e nel 1953-1954 è visitor professor alla Slade School of Fine Art di Londra.

Lucian Freud al lavoro nel suo atelierDalla fine degli anni Cinquanta, Freud abbandona il disegno come struttura principale del dipinto. Il suo nuovo stile rivela una diversa maniera di guardare e vedere l'essere umano: il suo sguardo si volge anche alle emozioni del soggetto.

Ormai decollato come pittore Lucian Freud, organizza molte mostre personali ed espone in Giappone e negli Stati Uniti.
Nel 1983 gli viene conferita l'onorificenza di "Companion of Honour" ed è tutt'oggi considerato il maggior pittore inglese contemporaneo; il valore delle sue opere si è centuplicato ed un suo quadro del 1995 viene venduto nel 2008 per 34 milioni di dollari.

La sua ultima grande mostra si è tenuta a Parigi al Centre Pompidou nel 2010.

Lucian Freud, uno dei pittori contemporanei più conosciuti e apprezzati, che ha rivoluzionato l'arte del ritratto e del nudo, è morto dopo una breve malattia nella sua casa londinese il 21 luglio 2011 ad 88 anni.



Il nudo di Lucian Freud

slideshow
slideshow

Lucian_freud_foto_pittore
Foto del pittore

Lucian_freud_donna_con_cane_bianco_1952
Donna con cane bianco
 (1952)

Lucian_freud_dopo_cezanne_1993
Dopo Cezanne (1993)

Lucian Freud Nudo sdraiato
Nudo sdraiato

Lucian_freud_ragazza_nuda_in_una_camera_1987
Ragazza nuda in una camera
(1987)

Lucian_freud_nudo_di_donna
Nudo di donna

lucian_freud_donna nuda dormiente_II_1968
Donna nuda dormiente (1968)

Lucian_freud_kate_moss_2002
Kate Moss (2002)

Lucian_freud_benefits_supervisor_sleeping_1995
Benefits supervisor sleeping (1995)

Lucian_freud_annie_e_alice_1975
Annie e Alice (1975)

Lucian_freud_bella_1983
Bella (1983)
(la figlia)

Lucian_freud_ragazza con occhi chiusi_1986
Ragazza con occhi chiusi (1986)

Lucian_freud_donna incinta_1961
donna incinta (1961)

Lucian_freud_esther_1980
Esther (1980)

Lucian_freud_pittrice e modello_1986
Pittrice e modello (1986)

Lucian_freud uomo nudo visto da dietro 1992
Uomo nudo visto da dietro (1992)

Lucian_freud_eli_e_david_2005
Eli e David (2005)

Lucian_freud_Uomo nudo con topo_1978
Uomo nudo con topo (1978)

Lucian_freud_Uomo nudo su letto_1987
Uomo nudo su letto (1987)





Ritratti ed altre opere di Lucian Freud

Lucian_freud_giovane_pittore_1958
Giovane pittore (1958)

Lucian_freud_reflection_autoritratto_1985
Reflection autoritratto (1985)

Lucian_freud_autoritratto_2002
Autoritratto (2002)

Ritratto Lucian Freud
Ritratto

Lucian_freud_testa_uomo_1968
Testa d'uomo (1968)

Lucian_freud_ john_minton_1952
John Minton (1952)

Lucian_freud_francis_bacon
Francis Bacon

Lucian_freud_donna sorridente_1959
Donna sorridente (1959)

Lucian_freud_ultimo ritratto_1975
Ultimo Ritratto (1975)

Lucian_freud_ragazza_con_gatto
Ragazza con gatto

Lucian_freud_ragazza vestita di nero_1951
donna vestita di nero (1951)

ritratto Lucian Freud
Ritratto

Lucian Freud ritratto
Ritratto

Lucian_freud_bambina_in_camera_1952
Bambina in camera (1952)

Lucian_freud_Regina_elisabetta_II_2000
Regina Elisabetta II (2000)

Lucian_freud_large_interior_paddington_1969
Large interior Paddington
(1969)

Lucian_freud_grande_interno_1983
Grande interno (1983)

Lucian_freud_Uomo su Sedia_1983
Uomo su Sedia (1983)

Lucian_freud_interno_a_paddington_1951
Interno a Paddington (1951)

Lucian_freud_doppio_ritratto_1985
Doppio ritratto (1985)

Lucian_freud_buttercups_1968
Buttercups (1968)

Lucian_freudBambino su divano verde_1961
Bambino su divano verde (1961)

Lucian_freud_fabbrica_a_nord_di_londra_1972
Fabbrica a nord di Londra
(1972)

Lucian_freud_banane_1963
Banane (1963)

Lucian_freud_painter_surprised_by_naked_admirer_2004
Painter surprised by naked admirer (2004)

Lucian_freud_camera d'hotel_1954
Camera d'hotel (1954)

Lucian_freud__Ib_and_her_husband_1992
Ib and gher husband (1992)


Libri su Lucian Freud, l'Espressionismo e la Pittura Moderna

  Lucian Freud
Feaver William,  Rizzo
  Lucian Freud. Catalogo della mostra (Venezia, 11 giugno-30 ottobre 2005). Ediz. italiana e inglese
Mondadori Electa
  Espressionismo tedesco0
Tone P. Giorgio, 2009, Audino
  Espressionismo. La realtà come esperienza emotiva
Dantini Michele, 2003, Giunti Editore
  Forme dell'espressionismo nel cinema
Lolli Andrea, 2009, Aracne
  Dilvo Lotti. Un maestro dell'espressionismo europeo
Macchi Luca, 2006, Felici
  Espressionismo
Elger Dietmar, 2007, Taschen
  L'Espressionismo in Germania. 1900-2000
2001, Mondadori Electa
  L'arte contemporanea. Tendenze, poetiche e ideologie dall'espressionismo tedesco alla postmodernità
De Paz Alfredo, 2007, Liguori
  Klimt, Kokoschka, Schiele. Dall'art nouveau all'espressionismo
2001, Mazzotta
  Le avanguardie artistiche del XX secolo. Tendenze e poetiche dall'espressionismo tedesco al muralismo messicano
De Paz Alfredo, 2005, EUB
  Edvard Munch. Dal realismo all'espressionismo. Dipinti e opere grafiche dalla Galleria nazionale di Oslo. Catalogo della mostra
1999, Sillabe
  William Congdon 1912-1998. Analogia dell'icona. Un cammino nell'espressionismo astratto. Catalogo della mostra (Milano; Assisi; Vicenza 2005)    Scritture della crisi. Espressionismo e altro Novecento
Di Grado Antonio, 1988, Maimone
  Post-espressionismo realismo magico. Problemi della nuova pittura europea
Roh Franz, 2007, Liguori
  L'architettura di Fehling e Gogel. Vitalità dell'espressionismo
Bucciarelli Piergiacomo, 1981, Dedalo
  L'arte del Novecento. Dall'espressionismo al multimediale
2003, Giunti Editore
  L'espressionismo
Bassie Ashly, 2006, Gribaudo
  Espressionismo astratto. Ediz. italiana
Hess Barbara, 2005, Taschen