cornelis_van_haarlem_la_prima_famiglia_adamo_ed_eva_1587




Biografia e vita di Cornelis van Haarlem (1562-1638)

Dipinto di Cornelis Corneliszoon van Haarlem Cornelis Corneliszoon van Haarlem (Haarlem 1562 - 11 novembre 1638), pittore e disegnatore olandese, uno dei principali artisti Manierista dei Paesi Bassi nasce a Haarlem nel 1562.

Dal 1572 Cornelis è stato allevato dal pittore Pieter Pietersz, suo primo insegnante, perché i suoi genitori erano fuggiti durante l'assedio degli spagnoli alla città, nel corso della guerra degli ottant'anni.

Membro della Scuola Manierista di Haarlem, fortemente influenzato dal lavoro di Bartholomeus Spranger, i cui disegni erano stati portati a Haarlem da Carel van Mander nel 1585, il pittore dipinge grandi tele a soggetto biblico o mitologico, ma i suoi personaggi risultano molto stilizzati ed in pose grottesche o con anatomia innaturale.

Pittura di Cornelis Corneliszoon van Haarlem
In seguito Cornelis Van Haarlem prosegue i suoi studi a Rouen, in Francia e ad Anversa in Belgio, dipingendo principalmente ritratti, modificando il suo stile al realismo fiammingo.

Nel 1583 Cornelis Van Haarlem riceve il suo primo incarico dalla città di Haarlem, per immortalare il banchetto della Guardia civica di Haarlem: questo incarico dà il via a numerose commesse per ritratti sia da individui, che da gruppi. Ritratto di Cornelis Corneliszoon van Haarlem

Insieme con Carel van Mander, Hendrick Goltzius e di altri artisti fiamminghi, crea l'Accademia di Haarlem o " Manieristi di Haarlem", dove i pittori hanno in comune modelli per nudi ed un luogo dove discutere d'arte e lavorare, che esercitò un notevole influsso sui pittori contemporanei introducendo in particolare lo studio del nudo.

Fra le sue opere di quel periodo sono da ricordare la Strage degli Innocenti (1590) e Betsabea al bagno (1594) in esposizione al Rijksmuseum di Amsterdam, e il ritratto di gruppo Banchetto della guardia civica (Haarlem, Museum).

Nel 1603, Cornelis Van Haarlem è abbastanza ricco e famoso per aspirare alla mano di una rappresentante della buona società di Haarlem e nel 1603 sposa Maritgen Arentsdr Deyman, figlia di un'importante personalità di Haarlem, che, morendo due anni dopo, lo ha reso ancora più ricco.

Corneliszoon, membro della corporazione di San Luca, guidò l'organizzazione che, secondo il sistema medievale dei "mestieri", raccoglieva sia gli artigiani che gli artisti, promuovendo una visione più moderna delle attività dividendo le due categorie.
Cornelis Corneliszoon van Haarlem ha avuto una grande influenza sul suo discepolo Frans Hals e molti suoi dipinti sono in mostra al Frans Hals Museum di Haarlem, oltre che al Rijksmuseum di Amsterdam, al Louvre a Parigi, all' Hermitage di San Pietroburgo e in altri musei del mondo.






Galleria opere d'arte di Cornelis van Haarlem

slideshow
slideshow

cornelis_van_haarlem_adamo_ed_eva_il_peccato_1592
Adamo ed Eva, il peccato
(1592)

cornelis_van_haarlem_la_prima_famiglia_adamo_ed_eva_1587
La prima famiglia: Adamo ed Eva (1587)

cornelis_van_haarlem_monaco_e_monaca_1591
Monaco e monaca (1591)

cornelis_van_haarlem_strage_degli_innocenti_1590
Strage degli innocenti (1590)



Annunci

cornelis_van_haarlem_banchetto
Banchetto

cornelis_van_haarlem_battesimo_di_cristo_1588
Battesimo di Cristo (1588)

cornelis_van_haarlem_venere_e_marte_1628
Venere e Marte (1628)

cornelis_van_haarlem_il_giudizio_di_paride_1628
Il giudizio di Paride (1628)

cornelis_van_haarlem_massacro_degli_innocenti_1591
Massacro degli innocenti (1591)

cornelis_van_Haarlem_betsabea_al_bagno
Betsabea al bagno

cornelis_van_haarlem_nozze_di_teti_e_peleus_1593
Nozze di Teti e Peleus (1593)


Annunci e Argomenti correlati




Libri sui Manieristi e sui Pittori Fiamminghi

  Da Rembrandt a Vermeer. Valori civili nella pittura fiamminga e olandese del '600. Catalogo della mostra (Roma, 11 novembre 2008-15 febbraio 2009)    Brescia nell'età della maniera. Grandi cicli pittorici dalla Pinacoteca Tosio Martinengo
  La pittura fiamminga e olandese
Fuchs Rudi H.
  De apula pictura e nuova maniera
Mongelli Gaetano,
  Pittura fiamminga e olandese    Natura e Maniera tra Tiziano e Caravaggio. Le ceneri violette di Giorgione
  Il pittore e la pulzella. Un fiammingo ai tempi di Giovanna d'Arco
Iudica Giovanni
  Rinascimento e manierismo. I grandi stili dell'arte occidentale 
  Rubens da Fermo all'Europa. Capolavori dell'artista fiammingo a Fermo  

Storia sociale dell'arte. Vol. 2: Rinascimento. Manierismo. Barocco

  Mill'altre maraviglie ristrette in angustissimo spacio. Un repertorio dell'arte fiamminga e olandese a Verona tra Cinque e Seicento
Rossi Francesca
  La filosofia del manierismo. La scena mitologica della scrittura in Della Porta, Bruno e Campanella
Gareffi Andrea