giorgio_flis_composizione_2_2005




Biografia e vita di Giorgio Flis (1941)

Foto di Giorgio Fils Giorgio Flis nasce a Giaveno, Val Sangone, (TO) il 7 maggio 1941 ed inizia a dipingere nel 1965 da autodidatta secondo i canoni del Realismo.

Nel 1968, sotto la guida del maestro Cesare Gennay (pittore della scuola di Montmartre a Parigi, allievo prediletto del maestro Gen Paul), si diletta nell'arte espressionistica Francese.

Nel 1975, dopo varie ricerche sull'arte concettuale, arte povera, cubismo e post cubismo, Flis approda all'arte informale, dopo intensi ed approfonditi studi dei lavori di grandi maestri come: Mirò, Picasso, Moreni, Chighine, Burri, Hartung, Debuffett e molti altri, estrapolando da ognuno di loro quel particolare più vicino al suo sentire artistico, per approdare alla "sua tecnica".

Dipinto di Giorgio Fils
A questo punto Giorgio Flis irretisce lo sguardo degli spettatori con immagini complesse, colorate, informali, ma decisamente emozionanti.

La sua è una pittura d'avanguardia, in cui si viene gli elementi cromatici e materici esprimono energia e ritmo ritmo soprattutto.

Infatti "Poliritmie" è il titolo della personale di Giorgio Flis nel 2009; il termine "Poliritmie" è estrapolato dal mondo della musica, in particolare dal jazz, perchè il pittore, come un jezzista impiego simultaneo di vari ritmi, diverse voci rinunciando alla semplice melodia dell'immagine realista per ottenere, dal fraseggio delle linee e dei colori, un discorso coinvolgente.

Citato in cataloghi, libri d'arte, giornali e televisioni, Giortgio Flis viene recensito da moltissimi critici e storici dell'arte.i
Pittura di Giorgio Fils
In circa quarant’anni di pittura ha esposto e partecipando a fiere di rilevanza mondiale (la più recente è stata “Art Basel” in Svizzera) ed a prestigiose esposizioni nei “luoghi sacri” dell’arte, a partire Saint-Paul-de-Vence in Costa Azzurra, ha tenuto Personali in mezzo mondo: Parigi, Milano, Torino, New York, Perugia, Spoleto, Basilea, Messina, Dusseldorf e Venezia conservano un vivo ricordo delle sue opere.

Giorgio Flis è un'artista che sa rappresentare e comunicare le proprie emozioni, la gioia che prova in questa comunicazione e che parlando con il colore, con la pastosità dell'olio inciso, spatolato e raggrumato, svela all'osservatore l'impeto creativo straordinario e la vitalità artistica, per questo le sue opere fanno ormai parte di prestigiose collezioni nel mondo.
Sito ufficiale: Giorgio Flis; giorgioflis@ica-net.it






Galleria opere d'arte di Giorgio Flis

slideshow
slideshow

giorgio_flis_composizione_2_2005
Composizione n.2 (2005)

giorgio_flis_composizione_3_2005
Composizione n.3 (2005)

giorgio_flis_composizione_1998
Composizione (1998)

giorgio_flis_composizione_1999
Composizione (1999)

giorgio_flis_composizione_2004
Composizione (2004)

giorgio_flis_composizione_2005
Composizione (2005)

giorgio_flis_composizione_2006
Composizione (2006)

giorgio_flis_due_bottiglie_2005
Due bottiglie (2005)

giorgio_flis_natura_morta_1999
Natura morta (1999)

giorgio_flis_paesaggio_1999
Paesaggio (1999)

giorgio_flis_personaggi_nel_rosso_2002
Personaggi nel rosso (2002)


Annunci e Argomenti correlati




Libri sull'ARTE: OUTLET -50%

  Il volto di Gesù. Storia di un'immagine dall'antichità all'arte contem...
Caroli Flavio, Mondadori
  Follia? Vita di Vincent Van Gogh
Guerri Giordano B., Bompiani
  Davanti all'immagine
Sgarbi Vittorio, BUR Biblioteca Univ. Rizzoli
  La pittura moderna e la tradizione romantica del Nord da Friedrich a Rothko
Rosenblum Robert, 5 Continents Editions
  Arte moderna. Dal Postimpressionismo all'Informale
Mondadori Electa
  Trattato della pittura
Leonardo da Vinci, Giunti Demetra
  Vermeer
Tazartes Maurizia, Mondadori Electa
  Bosch
Dello Russo William, Mondadori Electa
  Arte d'Oriente. Arte d'Occidente. Per una storia delle immagini nell'era della global...
Caroli Flavio, Mondadori Electa
  Episodi e personaggi dell'Antico Testamento
De Capoa Chiara, Mondadori Electa
  Grande atlante del Rinascimento
Zuffi Stefano, Mondadori Electa
  Grande atlante del design dal 1850 a oggi
Morteo Enrico, Mondadori Electa