COSA FAI NELLA VITA?

Cosa fai nella vita di Mafalda


  • Spaccio.
    Aziendale?

    No, erboristeria!

  • Vendo fumo.
    Cioè spacci?

    No, assicuratore.

  • Scrivo pizzini.
    Sei mafioso???

    No, medico generico.

  • Disseziono corpi umani e poi li butto via.
    Vuoi dire che sei anatomista?

    No, mafioso.

  • Studio.
    Cosa di bello?

    Un modo nuovo per fottere il prossimo.

  • Fotto.
    Il prossimo?
    Se mi paga anche lui, ben venga il prossimo.

  • Guardo le carte e svelo il passato.
    Chiromante?

    No, guardia di finanza.

  • Evado.
    Dal carcere?

    Magari, sono quello scoperto dal tizio di prima che guardava le carte.

  • Sono un terrorista.
    Oddio, ISIS???

    No, vegano, gestisco un blog sugli alimenti che fanno male.

  • Divido i buoni dai cattivi.
     Insegnante elementare?
    No, terrorista, gli infedeli li divido proprio, facendoli a pezzi!

  • Dirigo.
    Musica classica?

    No, traffico.
    Allora vigile urbano?

    No, stupefacenti.

  • Guardo le macchine che passano.
    Ah, sei tu il vigile urbano?

    No, io battona.

  • Niente, vivo di rendita.
    Eredità?

    No, pappone della suddetta.

  • Salto.
    In lungo o in alto?
    No, in largo...sono in dieta.

  • Trasporto merci.
    Corriere?

    No, clandestini.

  • Migro.
    Clandestino in fuga dalla Siria?

    No, storno, non vedi imbecille che ho le ali?

  • Scommetto che esca un numero.
    Ed esce spesso?

    Quasi mai, anzi...mai!

  • Guardo tutto il giorno donne con le gambe spalancate.
    Maniaco sessuale eh?

    No, ginecologo.

  • Strappo i denti a quelli che si siedono sulla mia poltrona.
    Dentista?

    No, torturatore.

  • Tiro la cinghia.
    Oh poveretto, disoccupato, eh?

    No, bondage... tiro cinghiate a pornodive.

  • Tiro al di là della rete una pallina ad uno che la ributta sempre dalla mia parte (quando ci riesce!).

  • Tiro calci a un pallone, ma senza mai prenderlo con le mani.
    E ti pagano per questo?

    Sì, moltissimo!

  • Mi prendo un sacco d'insulti da gente che non conosco, ma che chiamo al telefono perché mi pagano per farlo.

  • Faccio assolvere gente che ha commesso brutte cose contro altra gente che paga meno il suo avvocato.

  • Ascolto in silenzio tutte le porcherie che fa la gente e poi gli dico d'andare in pace, tanto a me non me ne frega niente e non faccio mai la spia.

  • Critico tutte le cose buone che può fare il governo e lo accuso di tutte quelle che non ha fatto.

  • Faccio ridere per mestiere, ma ho una fortissima concorrenza da un sacco di persone che fanno altro nella vita.

  • Mi godo le meritate ferie, oppure sciopero, o ancora mi metto in malattia e quando non posso fare altro mi faccio timbrare il cartellino da un collega.

  • Racconto in TV tutte le cose più brutte accadute nella giornata.
    E quelle belle no?

    Mai, la gente non le vuole sentire, s'annoia.

  • Sparo.
    Proiettili?

    No, cazzate.

  • Rapino.
    Banche?

    No, quelli che ci entrano per chiedere prestiti.

  • Me lo domando sempre anch'io.

  • Cerco di ricordare i bei momenti passati.
    E ci riesci?

    Ci riesco cosa?

  • Aspetto di fare qualcosa nella vita.

  • Posto i post scritti da altri (che ci guadagnano in popolarità e/o in denaro).

  • Mi faccio i selfie.
    Cioè ti masturbi visivamente?


  • E tu cosa fai nella vita?
    Prego
    Ti ho chiesto cosa fai nella vita
    Prego
    Ma sei per caso un po' sordo o non sei italiano?
    No, prego, dalla mattina alla sera, come ti ho già detto tre volte
    Ah, ho capito, sei un prete!
    No, prego di non incontrare anche oggi un rompipalle che mi chieda cosa faccio nella vita!


  • Strappo sorrisi a chi mi legge.
    E ci riesci?
    Spero di sì!


  • Autore: Enrico Riccardo Spelta (settembre 2016)






Annunci e Argomenti correlati