semplificare per avere successo

Problemi relativi al sistema di gestione della politica


La complessità della politica

Che la politica abbia qualche problemino e non solo in Italia, ma direi in tutto il mondo o quasi, mi sembra ovvio a tutti, o no?

Ho già affrontato questo tema in uno studio che è stato pubblicato molti anni fa e che trovate col titolo "Riforma globale".

In quelle pagine ho superato le facili critiche al sistema cercando di progettare una soluzione che fosse valida per qualsiasi nazione.

La Politica per il genere umano è importantissima, perché gestisce e controlla gran parte del nostro modo di vivere, di come si sviluppa una società, di quanto benessere riesce a distribuire sul maggior numero dei suoi abitanti, facendoli vivere bene, in pace, con la sicurezza e la stabilità economica e psicologica.

In poche parole mi sono convinto che per attuare un piano di riforma di tutto il sistema politico occorrerebbe trasformare radicalmente tutto ciò che si è fatto sino ad oggi, con l'obiettivo di applicare un criterio che sia il più incontestabile che si possa immaginare e che -soprattutto- cessi di mettere in "competizione" i soggetti coinvolti, spronandoli al contrario a "collaborare" al massimo tutti insieme e fruendo di tutti i meccanismi che consentano un rapido intervento su qualsiasi genere di problema sia da risolvere.

Non è facile, lo so, utopia si dice, ma io sono convinto che le nuove generazioni, non condizionate da situazioni incancrenite, se lo capissero e lo volessero potrebbero attuare tutti i cambiamenti necessari a migliorare profondamente la nostra società.

L'importante è tenere conto di tutti gli errori storici del passato e trovarne una degna sostituzione.

Ancora una volta si presenta la necessità di progettare un sistema che semplifichi al massimo i suoi meccanismi, senza cadere nell'eccesso che produrrebbe vuoti o grossolane risposte ai bisogni reali.

Non dimentichiamo che, oltre al problema della competitività politica esiste anche il compromesso e il continuo cambio di governo, che hanno finito per complicare al massimo qualsiasi decisione, ostacolando il buon funzionamento del sistema, che oggi considero al collasso, anche se nessuno usa ancora questa parola.

L'esperienza Covid ci sta mettendo a dura prova e tutti i governi del mondo hanno, chi più chi meno, avuto grossi problemi a gestire la situazione.

Ha fatto meglio chi non è caduto nella presunzione di saper risolvere politicamente anche i problemi scientifici e si è invece rivolto ai più competenti scienziati per definire gli interventi più adatti a fare fronte alla situazione.

Ma non basta! In qualsiasi nazione moderna si intrecciano contemporaneamente migliaia di problemi diversi, che andrebbero tutti risolti nel più breve tempo possibile.

La burocrazia compromette la velocità necessaria e ostacola qualsiasi decisione, compromettendola.

Non aggiungo altro. La Riforma globale è per me la soluzione a cui si dovrebbe tendere, pur con tutti gli aggiustamenti che quello studio richiederebbe per diventare veramente la soluzione migliore.

Continua a leggere altri argomenti:

INDICE DEGLI ARGOMENTI

01- premessa
02- le leggi in vigore nel proprio Paese
03- la struttura politica
04- i problemi sociali
05- i problemi del territorio
06- i problemi della circolazione
07- il mondo del lavoro
08- i servizi offerti all'utente finale
09- i prodotti acquistabili dall'utente finale
10- il modo personale di agire

Autore: Enrico Riccardo Spelta

(gennaio 2021)



CONTENUTI SIMILI

(pubblicita' VI CP)