Traghetti per la Sardegna con il camper

Sud della Sardegna: idea di itinerario con il camper

Sardegna VillasimiusLa Sardegna è un’isola che può tranquillamente paragonare le sue spiagge a paradisi tropicali da cartolina, vantando prezzi più convenienti e una distanza poco impegnativa. Il suo clima è mite, non troppo caldo in estate, ma con lungo periodo caldo che va dalla fine di maggio a fine settembre. Scegliere la zona più bella, anche guardando le spiagge più belle, non è affatto facile, anche perché la cosa migliore sarebbe visitarle tutte. Facendo ogni giorno una spiaggia diversa è possibile scoprire tante cose nuove e ritrovarsi quotidianamente in un ambiente totalmente diverso. Oggi in particolare vogliamo immaginare un piccolo tour del Sud della Sardegna, fra Villasimius e Oristano.

Dove fermarsi con il camper

I punti esatti in cui fermarsi con il camper sono a discrezione del viaggiatore. Questo perché tutto dipende dal tipo di vacanza che s’intende fare. Le tappe dei più dinamici saranno anche molto distanti fra loro, mentre quelle di coloro che vogliono prenderla più easy o con i bambini più ravvicinate.

La scelta dipende anche da che cosa si vuole fare la sera: chi ama le passeggiate nella movida, fra stradine e negozi sceglierà di fermarsi nei paesi, chi vuole totale contatto con la natura sceglierà aree isolate. Per raggiungere l’isola con il camper è possibile prendere i traghetti per la Sardegna con il camper - open deck, così da poter usufruire di tutti i comfort del proprio mezzo anche durante il viaggio e godersi la traversata.

Le spiagge del Sud: variegate e magnifiche

Le spiagge del Sud della Sardegna sono tante e tutte diverse fra loro. Da una parte ci sono quelle più belle e conosciute, ovviamente molto frequentate, dall’altra ce ne sono delle altre, altrettanto belle, ma poco frequentate fortunatamente, poiché conosciute solo dalle persone del luogo.

Spiagge di sabbia fine bianca si alternano a quelle di particolare sabbia rosa, alcune abbracciate dalla macchia mediterranea, altre da rocce imponenti. In alcuni casi le spiagge si raggiungono solo in barca o con una passeggiata a piedi nel bosco, ma nella maggior parte delle volte si raggiungono tranquillamente anche con il camper.

La grande città a Sud è Cagliari, una grande città caratterizzata da una delle più belle spiagge urbane che vi siano. Lungo le coste della sua provincia ci sono tante zone molto particolari, ma lontane dal turismo massiccio e quindi, a differenza di altre, vivibili e tranquille.

Le spiagge più belle

Cala cipolla in SardegnaNella zona di Cagliari città, raggiungibili anche con i mezzi pubblici da qui, da non perdere sono Cala Cipolla, incastonata fra le rocce che la riparano dal vento e immersa nella macchia mediterranea; Baia di Chia con la meravigliosa Su Giudeu. Più a oriente c’è la lingua di Villasimius, uno scrigno prezioso di calette stupende sia sopra che sott’acqua, ricche di pesci e di flora locale.

Fra queste va sicuramente segnalata Porto Giunco caratterizzata dalla sabbia rosata e dalle acque cristalline. Più a Sud c’è il Golfo degli Angeli, con i paradisiaci lidi di Cala Mosca, Quarto e Cala Poetto. Anche se un po’ troppo spesso si sottovalutano, perché poco turistiche, sono le spiagge di Carbonia Iglesias, dove però ci sono posti che vanno assolutamente visitati, come Porto Botte, Porto Pino e Porto Paglia.

Poco sopra, in provincia di Alghero, c’è la bellissima Cala Domestica dove ci sono particolari dune, quelle di Scivu, che la rendono un luogo unico nel suo genere. Accanto si trovano anche le dune di Piscinas, dove ci sono i resti di una vecchia miniera abbandonata che rendono il luogo misterioso e particolare. A Nord Masua e Pistis chiudono il tour al Sud: qui sembra di essere in un paesaggio africano!

Per una guida completa delle varie località della Sardegna puoi consultare il nostro elenco partendo da questa pagina: Sardegna indice







Argomenti correlati




Libri top classifica IBS

Libri IBS 1 classifica Libri IBS 2 classifica Libri IBS 3 classifica