problem solving come risolvere bene i problemi della vita

Metodo per affrontare i problemi della vita


Come si affrontano i problemi?

Tutti i giorni, da quando ci svegliamo a quando andiamo a dormire, dobbiamo intercettare problemi, valutarli e prendere decisioni.

In inglese questo argomento si chiama "problem solving" ed è applicabile alla vita privata, così come alle attività lavorative di qualsiasi livello.

Dai più stupidi problemi (come mi vesto oggi?) ai più seri (scadenze pagamenti, litigi, salute, ecc).

Siamo bravi ad affrontarli?

Sappiamo classificarli per dare loro il giusto peso e priorità?

Applichiamo un criterio di scala d'importanza e d'urgenza?

Sappiamo farne la giusta analisi, raccogliendo le informazioni indispensabili, prima di arrivare a ipotetiche soluzioni?

La nostra conquista o mantenimento della serenità, che è la condizione ideale per vivere bene e mantenere la propria salute, è fondamentale, e per questo motivo ci dovremmo impegnare molto per avere la capacità di non farci travolgere dai problemi, isolando i falsi problemi, per affrontare con vigore quelli decisamente più urgenti e importanti.

Ma come si dovrebbe procedere per realizzare questo equilibrio psicologico?

All'emergere di un problema dobbiamo applicare razionalmente un sistema di valutazione ponendoci diverse domande.

Ecco uno schema di domande che potrebbe servire a classificare qualsiasi problema personale.



problem solving come risolvere bene i problemi della vita

Prima di tutto, di che tipo di problema si tratta?

- salute
- sicurezza
- economia
- sentimenti e relazioni
- sociale
- altro

SALUTE

E' chiaro che qualsiasi problema che riguardi la nostra salute (o quella delle persone a noi più care, ovvero genitori, figli, partner, nonni, nipoti), debba avere la prevalenza su ogni altra cosa, ma in funzione della sua reale gravità ed urgenza e delle possibili azioni che personalmente possiamo attuare.

SICUREZZA

Qualsiasi elemento che possa minacciare la nostra sicurezza (sempre compresa quella delle persone a noi più vicine), deve essere valutato con attenzione. Anche qui, come sempre, in funzione della sua urgenza e importanza reale. Non posso considerare urgente e importante il dubbio che possano venire in casa i ladri, se non ho alcun elemento per considerare la cosa molto probabile. Nello stesso tempo se sto guidando e non mi sento molto bene quello è realmente un problema della massima importanza perché metto a rischio la mia vita e quella degli altri.

ECONOMIA

Stiamo bene in salute, non abbiamo problemi immediati di sicurezza, ma siamo in situazione economica critica. Questo allora diventa il problema a cui dedicare più attenzione perché senza soldi o con debiti urgenti e insolvibili la nostra vita rischia di esserne travolta.

Come sempre diamo un peso reale al problema economico.

Distinguiamo tra carenze economiche reali e molto critiche, dal semplice desiderio di guadagnare di più non per necessità, ma per ambizione e togliersi semplici sfizi.

La società consumistica è studiata apposta per stimolarci a lavorare sempre di più per spendere sempre di più. E più spendiamo più dobbiamo lavorare.

E' un circolo vizioso. Sta a noi metterci un freno. Non sono le quaranta paia di scarpe nell'armadio, o l'automobile che fa i 230 km all'ora (che tanto non puoi fare da nessuna parte!) che ci devono far sentire al sicuro!

SENTIMENTI E RELAZIONI

Il nostro rapporto sociale riveste una grande importanza.

I problemi che possono emergere sono di due tipi: non abbiamo relazioni, ci sentiamo soli e questo ci disturba, oppure abbiamo una relazione sentimentale, ma non sta funzionando come dovrebbe. Ed infine potrei avere probleni di relazione con parenti, amici, conoscenti.

Anche in questi casi riflettiamo bene sulla reale importanza del problema. Nella vita di coppia è chiaro che ci si debba un poco adattare alle differenze col partner. Valutiamo bene se in ultima analisi le dovrei accettare, oppure se per me sono insopportabili, e fino a che punto.

SOCIALE

Si tratta di tutti i problemi che riguardano il mondo esterno alla mia sfera privata.

Possono essere problemi politici, coinvolgimento in problemi relativi agli animali, alla società, all'inquinamento, alle guerre, ad altre persone famose, ecc. Di tutto e di più!

Quasi sempre questi problemi non sono urgenti, non sono altamente importanti nella propria vita, ma si possono studiare e seguire con calma e senza cadere nei fanatismi, nella violenza, nell'eccessivo coinvolgimento. Soprattutto perché il più delle volte non riguardano le mie reali possibilità di porvi rimedio.

Se la mia squadra di calcio non sta funzionando bene, io che ci posso fare? Ma è poi così importante???

problem solving come risolvere bene i problemi della vita

ALTRO

Tutti i problemi non classificabili nelle precedenti voci dovrebbero essere veramente dei piccoli o inconsistenti problemi.

Sono problemi col cellulare, coi social, con i miei capelli, con il peso o il mio viso perché "mi vedo brutta", con le amiche pettegole, con il collega rompiscatole, e via dicendo.

Un milione di stupidi piccolissimi problemi che molte volte vengono ingigantiti e ci rovinano la giornata.

Buttiamoli nella raccolta indifferenziata! Quello è il loro posto!

Appena li sentiamo emergere dal fondo della nostra mente, blocchiamoli, ridiamoci su, guardiamo altrove.

Pensiamo a chi ha realmente gravi problemi, un figlio malato, la perdita del lavoro, uno sfratto, ecc.

Vivremo cento volte meglio e ci renderemo anche più simpatici e amabili. Infine la nostra salute ne trarrà un grandissimo beneficio!

URGENZA

Dopo avere classificato e dato il giusto peso ad un problema, dobbiamo anche assegnargli un criterio d'urgenza.

Allora domandiamoci: lo devo assolutamente risolvere oggi? Domani sarebbe troppo tardi?

Oppure è un problema, importante sì, ma che posso affrontare domani, fra una settimana, un mese, un anno?

problem solving come risolvere bene i problemi della vita

ANALISI

Una volta che abbiamo inquadrato il problema e lo dobbiamo affrontare perché è urgente, allora dobbiamo anche imparare a farne bene l'analisi, ovvero renderci conto se abbiamo tutte le informazioni che sarebbero indispensabili per capire il problema. Non dobbiamo ascoltare una voce, non ci si può fidare di una sola campana. Non è un post su Facebook a illuminarci! Raccogliamo le idee veramente utili e usando fonti sicure, e poi passiamo alla loro elaborazione.

L'elaborazione consiste nel valutare le possibili soluzioni, stando a tutti i dati che abbiamo a disposizione.

Tra le varie soluzioni (non fermiamoci alla prima!) c'è sicuramente la più saggia, la più economica, la più sicura, la più veloce, e via dicendo.

Usiamo carta e penna, prendiamo appunti in modo da focalizzare meglio la situazione. E' utilissimo!

Quindi scegliamo la soluzione che ci ha convinto di più e mettiamola in pratica, nei tempi e modi che abbiamo tracciato.

Non sempre la soluzione "migliore" sarà anche quella facilmente realizzabile. A volte sarà necessario scegliere la "meno peggio" o rimandare ogni decisione per documentarsi meglio.

L'importante è sapere d'avere fatto il possibile per trovare la scelta più giusta.

CONCLUSIONI

Con questo metodo di affrontare la nostra vita e tutti gli inevitabili problemi che ci presenta quotidianamente, saremo in pace con la nostra coscienza, in perfetto equilibrio, abbatteremo gli stress e le dipendenze, le azioni demenziali, le liti e incomprensioni, gli errori, mantenendo sano il nostro fisico e serena la nostra mente.

Facciamoci allora una doverosa autocritica e combiamo il nostro modo di agire laddove abbiamo identificato una nostra stupida debolezza sul nostro modo di vivere

Autore: Enrico Riccardo Spelta

(novembre 2021)

Se ti è piaciuto questo articolo potrebbe interessarti il libro "Cosa ho visto sul pianeta Terra", acquistabile da qui.



(pubblicita' ads AF)




** NOVITA' **

cosa ho visto sul pianeta terra

Un semplice manuale per capire come siamo fatti, le emozioni, la societa', la politica, il nostro pianeta e tutti i nostri errori.
Un libro da non perdere!



CONTENUTI SIMILI

(pubblicita' ads CP)