cosa fare per educare i propri figli

Le basi per educare bene i figli


Quali sono le cose più importanti per educare i figli?

Questo testo è da far leggere ai bambini o ragazzi (naturalmente vale anche al femminile) fino a quando lo sapranno a memoria e ne avranno capito l'importanza.

La prima cosa da sapere è che quando nasce un bambino la parte chiamata "istinto" è già sviluppata, mentre la parte del cervello che lo farà diventare un essere umano vero e proprio è ancora vuota. Bisogna insistere molto su questo punto, perché sarà cruciale per tutta la vita, se non si provvede ad esercitare e fornire informazioni alle altre parti "vuote" del cervello (ragione e creatività).

Saranno i genitori prima di tutto a dovere insegnare ai figli come ci si deve comportare nella vita sociale, per il proprio bene e per essere in pace con tutti gli altri esseri umani (e non solo).

Poi verrà anche la scuola, che serve a formare una cultura di base ed infine ci sarà l'esempio della società.

cosa fare per educare i propri figli

I genitori hanno due compiti diversi

Uno dei due (di solito la madre) deve dare amore e protezione in modo che il bambino si senta al sicuro ed anche amato.

L'altro genitore, di solito il padre, ha un compito più pesante: deve rappresentare un modello di vita sano e rispettoso e col suo esempio fare capire ai figli l'importanza di avere una occupazione che consenta di guadagnare soldi per fare fronte a tutte le spese di una famiglia. Dimostrando che per avere una buona occupazione si deve partire dall'avere studiato abbastanza e scelto attività che siano richieste dalla società.

Ed infine bisogna insegnare ai figli che per stare bene nella vita bisogna capire che i rapporti sociali sono fatti alla pari di diritti e di doveri.

A tutti, egoisticamente, piacerebbe avere tutto ciò che ci piace e non dovere fare nulla per gli altri, ma la vita non funziona così, perché questo comportamento è come quello delle scimmiette, che fanno i capricci, spaccano la roba, urlano, picchiano, rubano ed alla fine la loro vita è solo una lotta, dove molto spesso sono più le volte che si perde perché c'è sempre qualcuno più furbo e prepotente di te.

Per questi motivi ai bambini vanno insegnate sin da subito le regole che servono a stare bene con gli altri per sentirsi orgogliosi di sé stessi.

Se l'educazione dei genitori sarà svolta bene, dovranno fare in modo che quella parte di cervello vuoto che hanno dalla nascita si riempia di buoni principi, buone idee, buoni modi di comportarsi.

Le cose "fondamentali" da imparare e tenere sempre a mente si possono condensare in due sole frasi:
"non fare ad altri ciò che non ti piacerebbe se lo facessero a te"

ma anche e soprattutto il suo opposto:

"cerca di fare agli altri tutto ciò che ti piacerebbe facessero a te".

Quindi non picchiare altri bambini, non rubare le loro cose, non prenderli in giro.

Così come:

Aiuta i tuoi compagni se capisci che hanno bisogno, sii generoso con loro, rispettali, cerca di essere affettuoso e gentile con tutti, sii ordinato con le tue cose, ubbidisci a tutto quello che i genitori ti chiedono di fare, ascolta quando ti parlano e ti spiegano le cose. Loro hanno quella esperienza che tu devi ancora imparare. E siccome ti vogliono molto bene, tutto quello che ti consiglieranno o ti costringeranno a fare è per farti vivere meglio.

Insegnarti i tuoi diritti ed anche i tuoi doveri è il loro compito più importante e saranno dei buoni genitori solo se non ti vizieranno e saranno giusti nel darti sia affetto che educazione.

cosa fare per educare i propri figli

E se non rispetti tutto quanto detto, che succede?

Ti sembrerà d'essere furbo, quando giochi anzichè studiare almeno quel minimo da sufficienza, ma in pratica resterai ignorante e il tuo cervello sarà così vuoto che da grande tutti ti prenderanno in giro e ti imbroglieranno. Avrai vita dura se non metti in testa le cose giuste da fare!

Farai diventare matti i tuoi genitori, che ti dedicano molto del loro tempo e spesso devono pure fare sacrifici per farti crescere bene e che oltre a curarsi dei figli hanno un sacco di altre cose a cui pensare.

Avrai vita dura anche quando ti dovrai cercare un lavoro. Se non avrai buone carte da giocare, perché non avrai studiato o avrai scelto le strade sbagliate, sarà difficile avere successo e guadagnare quel compenso che ti serve per vivere.

Se i tuoi genitori saranno così deboli da mantenerti anche da adulto tu ti sentirai un fallito e prenderai brutte strade.

Infine stai alla larga dagli stimoli di questa società consumistica, che cerca di fregarti in tutti i modi possibili per spillarti denaro anche per le cose più inutili o assurde. E non lasciarti influenzare dal comportamento dei tuoi amici, ma impara ad isolarne i difetti e le debolezze, per non cascarci anche tu.

Tu non devi lavorare per spendere, devi lavorare per vivere bene, essere contento di te stesso e sentirti utile agli altri!

Autore: Enrico Riccardo Spelta

(dicembre 2021)

Se ti è piaciuto questo articolo potrebbe interessarti il libro "Cosa ho visto sul pianeta Terra", acquistabile da qui.



(pubblicita' ads AF)





(pubblicita' ads CP)