Comunicati

Cosa fare se le tue email finiscono in spam

Se le tue email vengono contrassegnate come spam, è importante affrontare la situazione prontamente per garantire che i tuoi messaggi raggiungano correttamente la casella di posta del destinatario. Ecco alcuni passi che puoi seguire se le tue email sono considerate spam:

  1. Conferma l’autenticità del tuo indirizzo email:
    Assicurati che il tuo indirizzo email sia autentico e che tu stia inviando email solo a destinatari che hanno acconsentito a riceverle.
  2. Verifica di aver compilato nel tuo client di posta tutti i campi richiesti, includendo anche il tuo indirizzo per eventuali risposte.
  3. Utilizza un Servizio di Invio di Email Affidabile:
    Se stai inviando email di grandi dimensioni o a un gran numero di destinatari, considera l’utilizzo di servizi di invio di email affidabili, come SendGrid, Mailchimp , Sendingblu, Voxmail o altri, che implementano pratiche di invio conformi agli standard e alle politiche anti-spam.
  4. Se sei solito inviare email massive dal tuo indirizzo, verifica con il tuo hosting provider il limite giornaliero di invii consentiti.
  5. Conformità alle Normative Anti-Spam:
    Assicurati che le tue email siano conformi alle normative anti-spam, come il CAN-SPAM Act negli Stati Uniti o l’EU General Data Protection Regulation (GDPR) in Europa. Includi un link per l’opt-out (per permettere la disiscrizione automatica da liste) e rispetta le richieste di rimozione dalla lista per evitare di essere segnalato come spammer.
  6. Verifica la Reputazione del tuo IP:
    Controlla la reputazione del tuo indirizzo IP sulle liste nere degli indirizzi IP noti per attività di spam. Strumenti come “SenderScore” possono aiutarti a valutare la tua reputazione.
  7. Fai test di consegna utilizzando Spam checker
  8. Utilizza l’Autenticazione del Dominio:
    Implementa le tecniche di autenticazione del dominio, come SPF (Sender Policy Framework) e DKIM (DomainKeys Identified Mail), per dimostrare che sei un mittente legittimo.
  9. Evita Contenuti Sospetti:
    Evita l’uso di pratiche sospette, come l’utilizzo di parole in maiuscolo o di numerosi punti esclamativi nel corpo dell’email. Assicurati che il tuo contenuto sia rilevante e non sembri fuorviante o ingannevole.
  10. Personalizza i Tuoi Messaggi:
    Personalizza i tuoi messaggi per renderli più pertinenti per i tuoi destinatari. Evita l’invio di messaggi generici o non richiesti.
  11. Contatta il Supporto del Provider Email:
    Verifica se la tua email è stata inserita in una blacklist utilizzando il servizio di MXtoolbox . Se le tue email sono contrassegnate come spam, contatta il supporto del provider email (ad esempio, Gmail, Yahoo, Outlook o il tuo dominio) per ottenere assistenza e verificare se ci sono problemi specifici con la tua configurazione.
  12. Monitora le Metriche di Consegna:
    Monitora le metriche di consegna, come il tasso di apertura e di click-through, per valutare l’efficacia delle tue campagne email. Apporta modifiche in base ai risultati e alle risposte.
  13. Offri un Opt-in e un Opt-out Chiari:
    Assicurati che i destinatari abbiano dato il loro consenso per ricevere le tue email (opt-in) e fornisci un modo chiaro e facile per annullare l’iscrizione (opt-out).
  • Elimina gli indirizzi email non validi o inattivi dalla tua lista di invio per evitare tassi di rimbalzo elevati, puoi fare una verifica sul sito mailcheck .
  • Verifica l’Aspetto del tuo Messaggio:
  • Assicurati che il tuo messaggio non contenga elementi che potrebbero essere considerati spam, come immagini non bilanciate, testo nascosto o codice HTML dannoso, JAVA script.
  • Seguire queste linee guida può aiutarti a migliorare la consegna delle tue email e a ridurre la probabilità che vengano contrassegnate come spam. Tuttavia, è essenziale rispettare le normative sulla privacy e le leggi anti-spam per garantire un comportamento etico nell’invio delle tue comunicazioni.
Scorrere Verso L'alto