The joker






THE JOKER

Locandina del film The joker

The joker

Nazione: USA
Anno: 2019
Genere: Thriller
Tempo: 122 minuti
Regista: Todd Phillips
Cast: Joaquin Phoenix, Robert De Niro, Bill Camp, Zazie Beetz, Brett Cullen
Data di uscita:3 Ottobre 2019















Trama

Arthur Fleck è un disturbato, un "villain" dicono gli americani, intendendo: aggressivo, violento, mascalzone, ecc.

Vive a Gotham (come Batman), con la madre malata.

E' un fallito come comico, perde il lavoro, sogna di avere un grande successo, fa il pagliaccio anche fuori scena, ma tutti lo prendono in giro.

In lui convivono sentimenti di apatia e crudeltà.

E' uno dei milioni di persone che nelle nostre società "moderne" soffrono del problema di essere ignorati dalla società stessa.

La trama si snoda lentamente in episodi forti, saturi di violenza a cui il cinema americano, dal Farwest in poi ci ha "educato".





Commento

Non vi posso raccontare particolari della trama perché vi mancherei di rispetto se non avete ancora visto il film, ma voglio semplicemente farvi riflettere sulla tipologia in cui rientra a pieno titolo anche questo prodotto americano.

Parlo delle componenti emotive, quelle che sono identificate e provate dal nostro istinto mentale.

guidare il triciclo felici

Sono 6 in tutto e, come si vede dalla foto, 5 sono emozioni negative (tristezza, paura, arrabbiatura, sorpresa, disgusto, ed una è positiva: felicità.

Ora analizzando il film da questo punto di vista scopro che le scene producono sicuramente tristezza, per un personaggio sofferente, spavento, perché alcune scene sono decisamente forti (tipico di questo genere di film), sorpresa che emerge per le inaspettate conseguenze della trama e disgusto, per quella risata che è un grido di dolore insopportabile e la rabbia per l'immedesimazione che avete provato.

Di felicità o semplicemente serenità, compassione, tenerezza, piacere, gioia, allegria...non troverete alcuna traccia nei sentimenti che vi sono stati indotti dal film.

E' questo che vi piace? Sadomaso?

Certamente, poi, queste scene, le armi, le violenze che si vedono in continuazione in tutti i film qualche effetto, magari sui giovani più deboli lo produrranno o no?

Poi non scandalizziamoci se tutti i giorni in qualche parte del mondo c'è qualcuno che armato fino ai denti entra in una scuola o altro e si mette a sparare all'impazzata!

E' il suo momento di GLORIA!!!


Torna all'indice Cinema up

Link interessanti o sponsorizzati





Libri di Stephen King


Stephen King. L'uomo vestito di incubi

Crovi Luca, Priarone Stefano, 2003, Aliberti

La storia di Lisey

King Stephen, 2008, Sperling & Kupfer

Torno a prenderti

King Stephen, 2008, Sperling & Kupfer

La lunga via del ritorno. La torre nera

King Stephen, 2008, Sperling & Kupfer

Al crepuscolo

King Stephen, 2008, Sperling & Kupfer

Le notti di Salem. Ediz. illustrata

King Stephen, 2008, Sperling & Kupfer

Duma Key

King Stephen, 2008, Sperling & Kupfer

It

King Stephen, 2008, Sperling & Kupfer

Insomnia

King Stephen, 2008, Sperling & Kupfer

Misery

King Stephen, 2008, Sperling & Kupfer

Cuori in Atlantide

King Stephen, 2008, Sperling & Kupfer

Christine. La macchina infernale

King Stephen, 2008, Sperling & Kupfer

Desperation

King Stephen, 2008, Sperling & Kupfer

Il miglio verde

King Stephen, 2008, Sperling & Kupfer

Buick 8

King Stephen, 2008, Sperling & Kupfer

Cujo

King Stephen, 2008, Sperling & Kupfer

La bambina che amava Tom Gordon

King Stephen, 2008, Sperling & Kupfer

Cose preziose

King Stephen, 2008, Sperling & Kupfer

Quattro dopo mezzanotte. Vol. 2

King Stephen, 2008, Sperling & Kupfer

Blaze

King Stephen, 2007, Sperling & Kupfer

L'incendiaria

King Stephen, 2008, Sperling & Kupfer

La storia di Lise

King Stephen, 2007, Sperling & Kupfer