Settemuse Arte Cultura Turismo Svago 



cerca
cerca

libri bestseller titoli e trame

Trama e recensione del libro "1Q84" di Murakami Haruki


1984, Tokyo. Aomame è bloccata in un taxi nel traffico. L’autista le suggerisce, come unica soluzione per non mancare all’appuntamento che l’aspetta, di uscire dalla tangenziale utilizzando una scala di emergenza, nascosta e poco frequentata.

Ma, sibillino, aggiunge di fare attenzione: «Non si lasci ingannare dalle apparenze. La realtà è sempre una solà».

Negli stessi giorni Tengo, un giovane aspirante scrittore dotato di buona tecnica ma povero d’ispirazione, riceve uno strano incarico: un editor senza scrupoli gli chiede di riscrivere il romanzo di un’enigmatica diciassettenne così da candidarlo a un famoso premio letterario.

Ma La crisalide d’aria è un romanzo fantastico – o almeno così dovrebbe essere – tanto ricco di immaginazione quanto sottilmente inquietante: la descrizione della realtà parallela alla nostra e di piccole creature che si nascondono nel corpo umano come parassiti turbano profondamente Tengo.

recensione 1Q84L’incontro con l’autrice non farà che aumentare la sua vertigine: chi è veramente Fukada Eriko?

Intanto Aomame (che pure non è certo una ragazza qualsiasi: nella borsetta ha un affilatissimo rompighiaccio con cui deve uccidere un uomo) osserva perplessa il mondo che la circonda: sembra quello di sempre, eppure piccoli, sinistri particolari divergono da quello a cui era abituata.

Finché un giorno non vede comparire in cielo una seconda luna e sospetta di essere l’unica persona in grado di attraversare la sottile barriera che divide il 1984 dal 1Q84.

Ma capisce anche un’altra cosa: che quella barriera sta per infrangersi.

Ordinabile da QUI



(pubblicita' VI A1)


Recensione

1Q84 è stato accolto, alla sua uscita in Giappone, come il capolavoro di Murakami Haruki e immediatamente elevato a oggetto di un autentico culto, tanto che sono comparsi libri e riviste che provano a indagare i misteri e rispondere agli interrogativi che solleva questo romanzo fiume, ricco di storie (e storie dentro storie), personaggi e idee.

Un Murakami al suo meglio che riesce come non mai a centrifugare le suggestioni più diverse (dal folklore giapponese all’immaginario manga, dalla fantascienza occidentale alla tradizione letteraria orientale) e a esplorare le nostre ossessioni per dare vita a un mondo del tutto personale, onirico e malinconico, in cui nessuna realtà parallela ripaga per la nostalgia di un’amicizia d’infanzia, per un amore mancato.

(pubblicita' VI A2)


Commenti dai lettori

"Avviso ai nuovi lettori di Murakami: crea dipendenza".
San Francisco Chronicle

"I romanzi di Murakami resistono a ogni definizione: sembrano vivere di vita propria".
Daily Telegraph

Breve biografia su Murakami Haruki

foto 1Q84 murakami haruki Murakami Haruki è nato a Kyōto il 12 gennaio 1949 è uno scrittore, traduttore e saggista.

Gestore con la moglie di un Jazz Bar, nel 1974 scopre di avere una forte vena letteraria che lo spinge a scrivere il suo primo lavoro pubblicato nel 1979 dal titolo Ascolta la canzone nel vento (Kaze no uta o kike), grazie al quale vince il premio Gunzo (Gunzō Shinjin Bungaku Shō?) come migliore esordiente.

Per leggere il resto della Biografia clicca QUI

Torna all'indice Bestseller up


(pubblicita' VI AF)


linea
IDEE e PROPOSTE PER ACQUISTI ONLINE linea






















CONTENUTI SIMILI

linea

6 offerta ibsLibri di Murakami Haruki

1Q84
Murakami Haruki, 2011, Einaudi
Underground. Racconto a più voci dell'attentato alla metropolitana di Tokyo 
Murakami Haruki, 2011, Einaudi
L'arte di correre 
Murakami Haruki, 2011, Einaudi
Nel segno della pecora 
Murakami Haruki, 2010, Einaudi
I salici ciechi e la donna addormentata 
Murakami Haruki, 2010, Einaudi
Tutti i figli di Dio danzano 
Murakami Haruki, 2010, Einaudi
After dark
Murakami Haruki, 2010, Einaudi
L'elefante scomparso e altri racconti 
Murakami Haruki, 2009, Einaudi
Kafka sulla spiaggia 
Murakami Haruki, 2009, Einaudi
La fine del mondo e il paese delle meraviglie
Murakami Haruki, 2008, Einaudi


(pubblicita' VI CP)