ammannati_bartolomeo the_fountain_of_neptune




Biografia e vita di Ammannati Bartolomeo (Italia 1511-1592)

Bartolomeo Ammannati scultoreBartolomeo Ammannati, scultore e architetto fiorentino nacque nel 1511 a Settignano, un paesino della provincia di Firenze, da una famiglia di scalpellini.

Studiò nella bottega di Baccio Bandinelli (1448-1560), che lasciò nel 1527 per recarsi a Venezia dove entrò nello studio di Jacopo Tatti detto Sansovino e vi restò sino al 1536, l'anno del ritorno a Firenze.

Il nuovo periodo trascorso nella città natale fu contraddistinto da un intenso studio, in particolar modo delle opere di Michelangelo; nel 1537 lavora con lo scultore Giovanni Angelo Montorsoli (1507-1563) alla decorazione plastica del monumento funebre Sannazzaro.

Nel 1542 torna a Venezia come scultore nel cantiere della Libreria Marciana di Jacopo,

Nel 1550 Bartolomeo Ammannati,sposò, nella Santa Casa di Loreto, la letterata Laura Battiferri (celebre il ritratto che Bronzino le dipinse) e con lei si trasferì a Roma, dove, grazie a Michelangelo ottenne, da papa Giulio III, la commissione per due altari marmorei in S. Pietro in Montorio; della parte pittorica fu incaricato Giorgio Vasari.

Dal 1553, per trentadue settimane, lavorò con Giorgio Vasari (1511-1574) e Vignola alla progettazione di Villa Giulia, con lo spettacolare ninfeo a tre livelli che domina e conclude il grande cortile, dove troviamo ancora Michelangelo a supervisionare i disegni.

La morte di Giulio III, nel 1555, e la conseguente interruzione delle commissioni, riportò Bartolomeo Ammannati a Firenze dove entrò nel circolo degli artisti protetti da Cosimo I (1519-1574).

Bartolomeo Ammannati disegno
Nel 1555 tornò a Firenze per completare, su disegno di Michelangelo (1475-1564), il vestibolo della Biblioteca Laurenziana e, per Cosimo I de' Medici (1519-1574), iniziò i lavori di ampliamento di Palazzo Pitti, disegnando il possente cortile a tre ordini caratterizzati da grosse bozze di bugnato, scolpì il gruppo marmoreo di "Ettore e Anteo"; nel 1560 vinse il concorso per la Fontana del Nettuno e tra il 1556 e il 1569 edificò Ponte Santa Trinita.

Nel 1570 il Cardinal Ferdinando Medici gli affidò l'erezione di Villa Medici sul Pincio, a Roma, ancora in corso di realizzazione nel 1576. Contemporaneamente lavorò nell'équipe dello studiolo di Francesco I (Duca di Firenze dal 1574). Per lui scolpì l'Ope, la Terra, uno dei quattro elementi sui quali si basava il complesso programma iconografico ideato da Vincenzo Borghini e Giorgio Vasari.

Il 26 ottobre 1577 ottenne dal Consiglio degli Anziani di Lucca l'incarico per la progettazione del Palazzo Pubblico, ma Bartolomeo fu poco presente in cantiere ed istituì un servizio di corrieri che lo tenessero sempre aggiornato sui progressi.

Bartolomeo Ammannati fontanaNegli ultimi anni di vita, entrato in contatto con i gesuiti, per il cui ordine disegnò la chiesa di S. Giovannino, Ammannati abbandonò progressivamente i temi dell'intellettualismo manieristico in nome di un'interpretazione più severa e moralistica dell'arte.

Lo scultore morì a Firenze nel 1592, dopo essersi affermato come uno degli spiriti più creativi del manierismo.

Dei suoi appunti per un trattato di architettura, ci resta un volume di disegni noto col titolo di Città ideale e due quaderni con Studi di geometria pratica e fortificazioni Tra i quaderni si trova anche il manoscritto sull'uso di un compasso militare inventato nel 1277 e conservato presso l'Istituto e Museo di Storia della Scienza di Firenze.






Galleria opere d'arte di Ammannati Bartolomeo

slideshow
slideshow

Fontana del Nettuno (Firenze)
Fontana del Nettuno (Firenze)

Fontana del Nettuno (Firenze) altra foto
Fontana del Nettuno (Firenze)

Fontana del Nettuno (Firenze) altra vista
Fontana del Nettuno (Firenze)

ammannati_bartolomeo the_fountain_of_neptune
Fontana del Nettuno (Firenze)

Parnassus
Parnassus

Allegoria dell'inverno
Allegoria dell'inverno

Leda e il cigno
Leda e il cigno

ammannati_bartolomeo Vittoria
Vittoria

ammannati_bartolomeo Fontana del Nettuno (Firenze)
Fontana del Nettuno (Firenze)



Annunci e Argomenti correlati




Libri su Ammannati Bartolomeo e sull'architettura

  Bartolomeo Ammannati. Scultore e architetto
1995, Alinea
  Opus incertum. Vol. 1: Palazzo Pitti.
2006, Polistampa
  Palazzo Pitti. La reggia rivelata
  Giunti Editore
  L'architettura degli ingegneri. Fortificazioni in Italia tra '500 e '600
2005, Gangemi
  Architettura in Italia. 1500-1600
Lotz Wolfgang, Rizzoli
  Il mattone e la sua storia. 8000 anni di Architettura
Campbell James W.P., Pryce Will, 2003, Bolis
  Michelangelo architetto
Argan Giulio C., Contardi Bruno, 2007, Mondadori Electa
  Giorgio Vasari architetto
Conforti Claudia,  Mondadori Electa