santa teresa di avila 1




Santa Teresa d'Avila


La storia

SantaTeresa d'Avila nacque in Spagna ad Avila nel 1515, col nome di Teresa de Ahumada in una famiglia numerosa.

Aveva nove fratelli e tre sorelle.

I genitori erano molto religiosi e Teresa all'età di 20 anni volle entrare nel Monastero carmelitano dell'Incarnazione ad Avila, dove assunse il nome di Teresa di Gesù.

Mentre matura la sua vita spirituale, Teresa inizia a sviluppare la riforma dell'Ordine carmelitano.

Nel 1562 fonda ad Avila il primo Carmelo riformato col benestare del vescovo e del superiore generale dell'ordine.

Continua la sua attività instancabile fondando 17 nuovi Carmeli in tutta la Spagna.

Nel 1568 inizia la collaborazione con San Giovanni della Croce e insieme fondano a Duruelo, vicino ad Avila, il primo convento dei Carmelitani Scalzi, ottenendo dal Vaticano l'autonomia per i suoi Carmeli Riformati.

Santa Teresa nuore nel 1582, il 15 ottobre, mentre ritorna verso Avila dopo aver fondato il Carmelo di Burgos, un paesino vicino ad Avila.

La sua vita fu spesa per il Vangelo e la Chiesa, per questo fu canonizzata nel 1622 e in seguito proclamata "Dottore della Chiesa" da papa Paolo VI.

Come disse il papa Benedetto XVI "Santa Teresa propone le virtù evangeliche come base di tutta la vita cristiana e umana: in particolare il distacco dei beni o povertà evangelica e questo concerne tutti noi...propone l'ascolto vivo della Parola di Dio".

Per Teresa la vita cristiana è relazione personale con Gesù.

Un cammino interiore per trovare in Lui la vera vita attraverso la contemplazione e la preghiera.

Particolarmente importanti sono i suoi scritti quali "Il castello interiore", "Cammino di perfezione", "Libro della mia vita", dai quali si evince la forza spirituale, l'amore al Cristo e alla Chiesa.

Teresa propone un cammino di perfezione verso la santità alla quale sono chiamati tutti i cristiani e testimonia la grandissima fede nella Parola di Dio e nel suo amore per l'umanità.

E' considerata, insieme a San Giovanni della Croce, una dei più grandi mistici della Chiesa cattolica.

Ha lasciato altri scritti minori tra cui anche "Poesie".

Santa Teresa di Avila

Visioni mistiche

Santa Teresa parla degli Angeli eletti solo in riferimento alle sue visioni mistiche, in tre passi della sua autobiografia e in un brano delle "Relazioni" scritte per i suoi confessori.

Dice che gli Spiriti celesti le si presentano spesso, ma non le dicono mai i loro nomi, e che "c’è tanta differenza tra l'uno e l'altro di essi".

"Salvo caso raro" non le si mostrano "in forma corporea", ma li vede intellettualmente.

Lo stesso ella afferma del demonio:
“Poche volte l’ho visto assumere una figura; molte invece senza alcuna figura.
Vedo chiaramente la presenza di qualcuno, pur mancando la figura".


La preghiera di santa Teresa

1. Rivolgi a Dio ciascuna delle tue azioni; offrigliele e chiedigli che siano per il suo onore e la sua gloria.
2. Offriti a Dio cinquanta volte al giorno, e che sia con grande fervore e desiderio di Lui.
3. In tutte le cose osserva la provvidenza di Dio e la sua sapienza, e soprattutto lodalo.
4. Nei momenti di tristezza e inquietudine, non abbandonare né le opere di preghiera né la penitenza a cui sei abituato. Anzi, intensificale, e vedrai che il Signore ti sosterrà prontamente.
5. Non parlare mai male di nessuno e non ascoltare cose cattive su nessuno, a meno che non sia te stesso. Progredirai molto il giorno in cui te ne rallegrerai.
6. Non dire mai di te stesso qualcosa che meriti ammirazione, né sulle tue conoscenze né sulle tue virtù o la tua nascita, a meno che non serva per prestare un servizio. E in questo caso sia con umiltà, e considerando che questi doni vengono dalle mani di Dio.
7. Non vedere in te stesso se non il servo di tutti, e in tutti contempla Cristo Nostro Signore; così lo rispetterai e lo venererai.
8. Circa le cose che non ti riguardano, non mostrare curiosità, né da vicino né da lontano, né con commenti né con domande.
9. Mostra la tua devozione interiore solo in caso di urgente necessità. Ricorda ciò che dicevano San Francesco e San Bernardo: “Il mio segreto appartiene a me”.
10. Fa’ tutto come se Egli fosse davvero visibile; agendo in questo modo, la tua anima trarrà grande guadagno.
11. Il tuo desiderio sia vedere Dio, il tuo timore perderlo, il tuo dolore non possederlo, la tua gioia sia ciò che può portarti verso di lui e vivrai in una grande pace.
(Santa Teresa d’Avila)


Torna all'indice Temi religiosi up

Galleria dipinti di Santa Teresa


Bernini Estasi di santa Teresa
Bernini - Estasi di santa Teresa

Bernini Estasi di santa Teresa primo piano
Bernini - Estasi di santa Teresa







Annunci e Argomenti correlati



Libri sul tema Santa Teresa e la vita dei Santi

Santa Teresa in Trastevere
2007, Palombi Editori
Santa Teresa a Como. Chiesa, monastero, liceo    Rovi Alberto, Vanoli Paolo, cur. Di Salvo M., 2008, Nodolibri
Santo Stefano. Il primo sangue cristiano 
Masciarelli Michele G., 2007, Elledici
Santi nella riforma. Da Erasmo a Lutero 
Cavallotto Stefano, 2009, Viella
Santa Teresa e altre opere restaurate di Antonio Gherardi  cur. Costantini M., Saraca Colonnelli L., 2005, Artemide «Chiamati a seguire l'agnello». Il martirio, compimento della vita morale
Zamboni Stefano, 2007, EDB
Vite de' santi e beati fiorentini
(rist. anast. 1742)
Brocchi Giuseppe M., 2000, Pagnini
Santi patroni di arti e mestieri. Vite, aneddoti e feste nella tradizione popolare
Casolaro Renato, 2006, Sigma Libri
Santi patroni padani. Dieci vite di patroni di città padane s'intrecciano con le storie di dieci immigrati
Colombi Tiziano, 2011, Effigie
Vite avventurose di santi straordinari
Galli Chicca, Birattari Massimo, 2009, Rizzoli
Agiografie. Vite e miracoli di santi nella tradizione popolare rossanese
Pace Francesco, 2006, Ferrari
I primi santi d'Irlanda. Vite e spiritualità
Ó Ríordáin John J., 2005, Jaca Book
Vite dei santi dal III al VI secolo. Vol. 1: Vita di Antonio. cur. Mohrmann C., Bartelink G. J., 1981, Mondadori Vite dei santi dal III al VI secolo. Vol. 4: Vita di Martino. Vita di Ilarione. In memoria di Paola.  cur. Mohrmann C., Bastiaensen A. A., Smit J. W., 1975, Mondadori