storia di san lorenzo






San Lorenzo

Chi era San Lorenzo?

San Lorenzo

San Lorenzo, santo patrono dei cuochi, dei pompieri e dei diaconi, si festeggia il 10 Agosto con la celebre notte di San Lorenzo, quella delle stelle cadenti.

Lorenzo nasce in Spagna nel 225 e muore a Roma il 10 Agosto del 258.

Pur sapendo ben poco della sua vita, Lorenzo ha lasciato un segno importante per i cristiani distinguendosi per la sua indulgenza e carità verso i bisognosi e per la sua rigida integrità.

Lorenzo, proprio per queste caratteristiche, è uno dei Santi più rappresentativi del mondo cristiano di Roma, tanto da avere a lui dedicate molte chiese e cappelle.

Lorenzo si occupa di custodire le offerte, di amministrare i patrimoni provvedendo al sostentamento dei più poveri.

In Spagna a Saragozza conosce colui che diventerà Papa Sisto II, tra i due si instaura uno stretto rapporto di fiducia, tanto da esser da lui nominato arcidiacono, ovvero colui che deve occuparsi delle azioni di carità della Chiesa di Roma, amministrando i beni della Chiesa in favore dei più poveri.

Il 6 Agosto 258 viene fatto prigioniero, insieme a Papa Sisto II e ad altri diaconi, dai militari dell'Imperatore Valeriano nelle catacombe di San Callisto.

Mentre gli altri vengono subito giustiziati, Lorenzo viene salvato soltanto per poter dare all'Imperatore i beni da lui custoditi della chiesa.

Secondo alcuni racconti si dice che Lorenzo abbia presentato a Valeriano, come tesori da lui custoditi, poveri e ammalati, dicendo "Questi sono i tesori della Chiesa!"








Il martirio di Lorenzo continua durante la prigionia in un sotterraneo di un palazzo, scortato dal centurione Ippolito. Nell'oscurità di questo angusto posto è fatto prigioniero anche un cieco, tale Lucillo.

I due passano parecchio tempo insieme, occasione per Lorenzo di confortare il compagno di cella, avvicinandolo anche alla dottrina cristiana.

Il miracolo avviene quando Lorenzo decide di usare l'acqua di una pozza che sgorga nella cella per battezzare Lucillo che improvvisamente riacquista la vista.

Martirio di San Lorenzo

Il centurione Ippolito assiste con stupore all'evento miracoloso e, tanto ammirato dalla mansuetudine dei due prigionieri, si converte al cristianesimo ricevendo il battesimo da Lorenzo stesso.

Purtroppo il centurione viene scoperto e punito per essersi convertito. Si racconta che fu trascinato fino alla morte, legato alla coda dei cavalli.

La morte di Lorenzo non fu meno lieve, anche se ci sono opinioni discordanti in merito.

Il racconto più leggendario vede Lorenzo a soli trentatrè anni bruciare vivo sulla graticola vicino alla prigione, martirio rappresentato in molte opere d'arte.

La leggenda continua con il racconto secondo cui un soldato romano che assiste al martirio, raccoglie con uno straccio sangue e grasso del martire dalla graticola portando poi le reliquie ad Amaseno, paese in provincia di Frosinone, dove ogni 10 di agosto avviene il miracolo della liquefazione del sangue di San Lorenzo, proprio come avviene per San Gennaro.

Per questo l'emblema di San Lorenzo è la graticola.

Secondo altre fonti invece Lorenzo venne decapitato insieme a Papa Sisto II.

San Lorenzo è il patrono di moltissime città italiane, fra le più importanti: Grosseto, Tivoli, Sant'Agata li Battiati e Aidone in Sicilia, compatrono di Viterbo ed è uno dei tre patroni di Perugia.




Chiese dedicate a San Lorenzo

In memoria del lungo martirio di San Lorenzo a Roma ci sono tre importanti chiese: San Lorenzo in Fonte, dove Lorenzo era prigioniero, San Lorenzo in Panisperna, dove avvenne il martirio sulla graticola, e la Chiesa di San Lorenzo al Verano, dove avvenne la sepoltura.

Sono davvero tante le chiese dedicate a San Lorenzo, quasi ogni località italiana ne ha una a lui dedicata.

Tra le chiese più famose, c'è la Basilica di San Lorenzo di Firenze, una delle più antiche chiese della città, mentre a Milano di fronte all'omonima basilica, ci sono le famose colonne di San Lorenzo, antica costruzione di epoca tardo romana.

Le stelle cadenti della notte di San Lorenzo

Stelle di San Lorenzo

Il 10 Agosto è la famosa notte di San Lorenzo dedicata alle stelle cadenti, ma cosa c'entrano le stelle con la storia di questo Santo?

Sono parecchie le interpretazioni della notte di san lorenzo, per lo più legate al martirio del Santo.

Si dice che le stelle cadenti rappresentino le lacrime di Lorenzo mentre veniva martirizzato sulla graticola.

Le lacrime del Santo sgorgate sul suo volto durante il supplizio si dice vaghino nei cieli e che solo la notte del 10 agosto scendano sulla terra.

Un'altra ipotesi sulla notte delle stelle cadenti è che queste simboleggino i carboni ardenti su cui Lorenzo bruciava vivo.

La notte di San Lorenzo resta comunque legata alla speranza, per questo in quella notte si tendono gli occhi al cielo in attesa di vedere cadere una stella per esprimere un desiderio.



La poesia "10 Agosto" di Giovanni Pascoli

Il poeta Giovanni Pascoli invoca la notte di San Lorenzo con una poesia struggente dedicata alla morte tragica del padre avvenuta proprio la notte di San Lorenzo.

"San Lorenzo, io lo so perché tanto
di stelle per l'aria tranquilla
arde e cade, perché si gran pianto
nel concavo cielo sfavilla.

Ritornava una rondine al tetto:
l'uccisero: cadde tra spini:
ella aveva nel becco un insetto:
la cena de' suoi rondinini.

Ora è là, come in croce, che tende
quel verme a quel cielo lontano;
e il suo nido è nell'ombra, che attende,
che pigola sempre più piano.

Anche un uomo tornava al suo nido:
l'uccisero: disse: Perdono;
e restò negli aperti occhi un grido:
portava due bambole in dono...

Ora là, nella casa romita,
lo aspettano, aspettano in vano:
egli immobile, attonito, addita
le bambole al cielo lontano.

E tu, Cielo, dall'alto dei mondi
sereni, infinito, immortale,
oh!, d'un pianto di stelle lo innondi
quest'atomo opaco del Male!
"


Torna all'indice Temi religiosi up





Galleria dipinti e opere su San Lorenzo

Martirio di San Lorenzo - Tiziano
Il Martirio di San Lorenzo: opera di Tiziano

Il martirio di San Lorenzo di Donatello
Il Martirio di San Lorenzo di Donatello

Opera del Bronzino: il Martirio di San Lorenzo
Opera del Bronzino



Basilica di San Lorenzo a Firenze
Basilica di San Lorenzo di Firenze

San Lorenzo

San Lorenzo di Palma il Giovane

San Lorenzo a Perugia

Martirio di San Lorenzo opera del Guercino
Opera del Guercino



Link interessanti o sponsorizzati


Altri consigli





linea

6 offerta ibsLibri sull'ARTE: OUTLET -50%

Il volto di Gesù. Storia di un'immagine dall'antichità all'arte contem...
Caroli Flavio, Mondadori
Follia? Vita di Vincent Van Gogh
Guerri Giordano B., Bompiani
Davanti all'immagine
Sgarbi Vittorio, BUR Biblioteca Univ. Rizzoli
La pittura moderna e la tradizione romantica del Nord da Friedrich a Rothko
Rosenblum Robert, 5 Continents Editions
Arte moderna. Dal Postimpressionismo all'Informale
Mondadori Electa
Trattato della pittura
Leonardo da Vinci, Giunti Demetra
Vermeer
Tazartes Maurizia, Mondadori Electa
Bosch
Dello Russo William, Mondadori Electa
Arte d'Oriente. Arte d'Occidente. Per una storia delle immagini nell'era della global...
Caroli Flavio, Mondadori Electa
Episodi e personaggi dell'Antico Testamento
De Capoa Chiara, Mondadori Electa
Grande atlante del Rinascimento
Zuffi Stefano, Mondadori Electa
Grande atlante del design dal 1850 a oggi
Morteo Enrico, Mondadori Electa