storia di san benedetto


San Benedetto

San Benedetto

Chi era san Benedetto?

Benedetto, Santo patrono d'Europa, degli speleologi, degli architetti, degli ingegneri italiani, nasce a Norcia verso il 480 subito dopo la caduta dell’Impero Romano d’Occidente.

Sono diverse le comunità benedettine che festeggiano San Benedetto il 21 marzo, giorno della sua morte, ma la festa ufficiale di San Benedetto è l'11 luglio da quando Papa Paolo VI ha nominato San Benedetto da Norcia patrono d'Europa il 24 ottobre 1964.

La Chiesa ortodossa celebra invece la sua festa il 14 marzo.

Papa Benedetto XVI, Papa Ratzinger, che a lui si è ispirato per scegliere il nome da pontefice, dedica alla vita di San Benedetto l'udienza generale del 9 aprile 2008.

La storia di Benedetto è raccontata da San Gregorio Magno nel secondo libro dei Dialoghi.

Di famiglia nobile, ancora da adolescente Benedetto lascia Norcia per andare a studiare a Roma, città in piena crisi anche spirituale a causa delle devastazioni dei barbari.

Per fuggire a questo momento difficile, Benedetto lascia la città per ritirarsi a vivere in una grotta a Subiaco, nella Valle dell'Aniene dove resta per circa tre anni.

Durante questo duro isolamento Benedetto si dedica completamente a Dio e cerca di vincere quelle che considera essere le tre tentazioni più grandi dell'uomo: la tentazione dell’autoaffermazione, la tentazione alla sensualità e la tentazione all’ira e alla vendetta.



La sua fase da eremita però non gli impedisce di attirare attenzione nelle persone del posto, che presto diventano suoi discepoli.

A Vicovaro diventa abate in una comunità di monaci ma torna presto all'eremitismo lasciando questa esperienza per far ritorno alla sua grotta.

Organizza una piccola colonia monastica composta da tredici monasteri, ognuno con dodici monaci e un proprio abate, ma suscita le malignità di un prete invidioso, che tenta persino di ucciderlo con una coppa di vino avvelenato.

Il Monaco Benedetto si trova ad abbandonare anche Subiaco per andare con i suoi seguaci a Monte Cassino dove fonda verso il 529 l'omonima abbazia.

Segue la regola alla lettera, predicandola anche ai suoi monaci, quella che diverrà la regola benedettina.

Benedetto Abate muore il 21 Marzo del 457 subito dopo aver perso la sorella Scolastica.

Si dice che Benedetto morì stando in piedi con le braccia tese verso il cielo, come per farsi accogliere dal Padre.



La regola benedettina

Benedetto è il creatore della famosa regola benedettina, basata sul "ora et labora", prega e lavora.

La composizione della Regola risale intorno al 530 d.C.

La regola benedettina è una sorta di codice di preghiera e vita monastica.

In tutto è composta da 73 capitoli dove Benedetto spiega ai monaci come si fa a tendere l'orecchio del cuore e ad aver sempre fede e fiducia in Cristo.

La vita all'interno del suo monastero, e dei monasteri benedettini del futuro, è basata innanzitutto sul concetto di vivere per sempre nello stesso monastero seguendo una rigida condotta morale di obbedienza e pietà.

Secondo la regola benedettina l'ozio è il nemico dell’anima, ragion per cui i monaci devono sempre tenersi occupati pregando e lavorando.



I miracoli di San Benedetto

Sono tanti i miracoli che vengono attribuiti a San Benedetto.

Tra i tanti, si racconta che ricompose in modo miracoloso un setaccio prestato alla sua nutrice.

Al tentativo di avvelenamento, Benedetto fece il segno della croce sulla coppa di vino fintanto che la coppa si spezzò in due.

Al secondo tentativo di avvelenamento, stavolta da parte del monaco Fiorenzo con del pane avvelenato, si racconta che comparve un corvo dal nulla che rubò il pane salvando così la vita a Benedetto.

Un altro miracolo di San Benedetto è il salvataggio dalle acque del lago del piccolo Placido.

Il monaco Benedetto non è presente alla tragedia ma ordina a Mauro di accorrere in aiuto del bambino che si riesce a salvare, raccontando di aver visto in modo chiaro e inequivocabile l'abate Benedetto salvarlo dalle acque.

A Totila, re dei Goti, Benedetto raccontò una profezia, quella della sua morte.

Dopo essersi accorto che il re dei Goti aveva mandato un'altra persona vestita come lui per ingannarlo, Benedetto quando incontrò Totila, gli predisse che sarebbe entrato a Roma, oltrepassato il mare, regnato per nove anni mentre al decimo anno sarebbe morto.

La storia confermò la profezia.

Durante la carestia Benedetto disse ai suoi monaci che oggi il pane è poco, ma domani abbonderà.

Il giorno dopo davanti al monastero venne trovato un sacco di farina.

La medaglia di San Benedetto

Medaglia di San Benedetto

Un segno sacro molto importante tra i fedeli cattolici è la medaglia benedettina.

La medaglia di San Benedetto riporta su una faccia la Croce di Cristo e sull'altra l'immagine di San Benedetto con nella mano destra la croce e nella sinistra la Regola, a destra del Santo c'è una coppa da cui una vipera scappa e a sinistra un corvo che porta via il pane avvelenato.

Le immagini ricordano i miracoli di San Benedetto.

Sulla croce ci sono incise delle preghiere e un esorcismo:

"La Santa Croce sia la mia luce, non sia il demonio mio condottiero, fatti indietro, Satana, non mi attirare alle vanità, sono mali le tue bevande, bevi tu stesso il tuo veleno".


Torna all'indice Temi religiosi up




Galleria dipinti e opere d'arte su San Benedetto

San Benedetto

San Benedetto Abate

San Benedetto opera di Spinello Aretino
Particolare dell'opera di Spinello Aretino



San Benedetto storia

San Benedetto biografia

San Benedetto del Perugino
Opera del Perugino

San Benedetto Monastero
Abbazia di Montecassino



Altri consigli



linea

6 offerta ibsLibri sull'ARTE: OUTLET -50%

Il volto di Gesù. Storia di un'immagine dall'antichità all'arte contem...
Caroli Flavio, Mondadori
Follia? Vita di Vincent Van Gogh
Guerri Giordano B., Bompiani
Davanti all'immagine
Sgarbi Vittorio, BUR Biblioteca Univ. Rizzoli
La pittura moderna e la tradizione romantica del Nord da Friedrich a Rothko
Rosenblum Robert, 5 Continents Editions
Arte moderna. Dal Postimpressionismo all'Informale
Mondadori Electa
Trattato della pittura
Leonardo da Vinci, Giunti Demetra
Vermeer
Tazartes Maurizia, Mondadori Electa
Bosch
Dello Russo William, Mondadori Electa
Arte d'Oriente. Arte d'Occidente. Per una storia delle immagini nell'era della global...
Caroli Flavio, Mondadori Electa
Episodi e personaggi dell'Antico Testamento
De Capoa Chiara, Mondadori Electa
Grande atlante del Rinascimento
Zuffi Stefano, Mondadori Electa
Grande atlante del design dal 1850 a oggi
Morteo Enrico, Mondadori Electa