foto corrente lettrisme




La corrente del lettrisme

Cos'è il Lettrisme?

foto corrente lettrisme 01

Lettrisme, detto anche iper-créatisme o iper-novatisme è un movimento artistico nato nel 1945 in Francia da Isidore Isou.

Il manifesto lettrista del 1947 così definisce il lettrismo:

"Arte che accetta la materia delle lettere ridotte e diventate semplicemente se stesse (aggiungendo o sostituendo totalmente gli elementi poetici e musicali) e che le supera per plasmare nel loro blocco delle opere coerenti".

Il lettrismo rinuncia al senso stretto delle parole utilizzando soltanto la musicalità e la poetica dei suoni e l'onomatopea delle lettere, in seguito sarà definito come un movimento multi culturale basato sull'innovazione di tutte le discipline della conoscenza e della vita.

Si deve quindi fare distinzione fra il lettrisme come movimento d'avanguardia e lettrisme come forma d'arte basata sulle lettere e sulla loro musicalità.

foto corrente lettrisme 02

Questa forma d'arte fa parte del Dadaismo e del Surrealismo come tentativo estremo di superare l'attività creativa, basandosi su una rigorosa conoscenza della cultura e della scienza.

Solo in questo modo si può distinguere l'Arte, dalla Scienza, dalla Filosofia, dalla Teologia e dalla Tecnica.

Il poema lettrista è un testo fatto da suoni senza significato, espressi con le lettere dell’alfabeto.

Nell'arte visiva si basa sulla ricerca di una scrittura usando tutti i mezzi di espressione possibili, da quelli grafici agli elementi di stenografia, criptografia, elementi di algebra, numeri e note musicali, mentre in pittura vengono rappresentate le lettere dell'alfabeto in modo non oggettivo ma come elemento artistico.

foto corrente lettrisme 03

Nel corso del tempo, il suo fondatore Isou proporrà il termine Hyper-Créatisme o Hyper-Novatism per definire meglio il lettrisme, ridotto soltanto alla poesia delle lettere.

Il lettrismo intorno agli anni Cinquanta viene considerato come un superamento sia dell'arte figurativa che di quella astratta.

Quest'arte verrà poi sostituita nel 1956 dall' Infinitesima Arte che considera qualsiasi elemento; testo, immagini, oggetti; oltre il loro intrinseco significato, come supporto all'elaborazione di opere puramente mentali, immaginarie o inconcepibili.

La Supertemporal Art si basa sulle attività creative, concrete e mentali del pubblico per un periodo indefinito di tempo.

Le opere diventano così mutevoli e in continuo cambiamento.

Gli artisti del lettrisme utilizzano ogni forma d'arte e di espressione, anche nel cinema; film come "Venom e Eternità" di Isidore Isou del 1951, "Il film è già iniziato?" di Maurice Lemaître ne sono un esempio.

Nell'arte figurativa gli artisti che meglio rappresentano il lettrismo sono: Isidore Isou, Gabriel Pomerand, Maurice Lemaître, Gil J Wolman, Jean-Louis Brau, Jacques Spacagna Roberto Altmann, Roland Sabatier, Micheline Hachette, Alain Satié, Gérard-Philippe Broutin, Jean-Pierre Gillard, Francois Poyet, Anne-Catherine Caron.

ARTISTI PIU' IMPORTANTI DEL LETTRISME

Isidore Isue

Isidore Isue, considerato il fondatore del lettrismo, nasce in Romania nel 1925, in seguito si naturalizza francese.

La sua prima formazione si basa sui classici letterari e filosofici per maturare poi nel 1942 la nascita di un nuovo sistema letterario che pone la sonorità della lettera al centro della poesia, e non più la parola in sè.

Le sue teorie lettriste furono applicate a diverse materie, dal cinema alla letteratura, dalla musica all'architettura.

Isue arriva a Parigi nel 1945 e stringe subito amicizia con il collega Gabriel Pomerand dando origine l'anno successivo alla prima manifestazione di lettrisme.

Il lettrismo di Isue si applica a diverse materie, dal teatro al cinema all'architettura.

Nel 1950 presenta a Cannes il film "Traité de bave et d'éternité" e vince il premio del miglior spettacolo d'avanguardia.

Le opere più famose di Isidore Isue, fondatore del lettrisme, sono: "Traité d'économie nucléaire. Le soulèvement de la jeunesse" del 1949, "Introduction à l’esthétique imaginaire" del 1956, "Quelques certitudes théologiques et esthétiques" del 1960, "La créatique ou à la novatique 1941-76" del 2003.

Gabriel Pomerand

Il pittore e poeta Gabriel Pomerand nasce a Parigi nel 1926 e muore in Corsica nel 1972.

Insieme a Isidore Isue è considerato il fondatore del lettrisme.

Gabriel Pomerand ha pubblicato dodici libri e dipinto parecchie tele tutte realizzate tra il 1950 e il 1952.

Le sue opere pittoriche sono il classico esempio di arte lettrista.

Si caratterizzano per l'uso di segni con connotazione ebraica e ideogrammi umani filiformi, il tutto realizzato con un vasto uso del colore.

Maurice Lemaître

Maurice Lemaître nasce a Parigi nel 1926 e muore sempre a Parigi nel 2018.

L'artista fu scrittore, poeta, regista, pittore, fotografo e scultore, uno dei più noti esponenti del lettrismo.

Dipinti, fotografie e sculture di Maurice Lemaître sono state esposte in oltre cento mostre dando inizio a nuove forme artistiche e culturali come la "pop art", il "nuovo realismo", l' "arte concettuale "per citare le più famose.

Maurice Lemaître è presente in molte collezioni private, oltre che al Centre Pompidou di Parigi e al Museo di Arte Moderna di Parigi.

Nel 1975 Lemaître ha organizzato negli Stati Uniti il primo simposio internazionale dedicato al movimento Lettrista.

Gil J Wolman

L'artista francese Gil J Wolman nasce a Parigi nel 1929 e muore a Parigi nel 1995.

Wolman si unì al lettrismo nel 1950, anche se lasciò il gruppo solo due anni dopo.

Il suo primo lavoro pubblicato apparve nel primo numero del 1950 del loro giornale Ur, dove la sua "Introduzione a Wolman" avrebbe posto le basi per le creazioni successive: "All'inizio, c'era Wolman"!

Wolman ha ideato il concetto di "megapneume": mentre il puro lettrismo si basava sulla lettera, i megapneumatici si basavano sul respiro.

Le sue opere più famose risalgono agli anni intorno al 1963 e fanno parte della raccolta da lui chiamata "Art Scotch", opere realizzate con nastri di scotch adesivo incollati su bacchette di legno.



Torna all'indice Correnti artistiche up



Link sponsorizzati





Libri sull'Arte

Oltre il cubismo
Le Corbusier, Ozenfant Amédée, 2011, Marinotti
Tra Einstein e Picasso. Spazio-tempo, cubismo, futurismo
Schapiro Meyer, cur. Trini T., 2003, Marinotti
Cubismo. Ediz. italiana
Ganteführer-Trier Anne, 2005, Taschen
Cubism
Cox Neil, 2002, Phaidon
Collage-Collages. Dal cubismo al new dada. Catalogo della mostra (Torino, 9 ottobre 2007-6 gennaio 2008)
cur. Lamberti M. M., 2007
Yadwiga disastrosa donna russa. Postsimbolismo, cubismo, futurismo de la «Voce» a «Le Soirées de Paris»
Rodriguez Jean-François, 2004, San Marco dei Giustiniani
Pittura e idea. Ricerche fenomenologiche sul cubismo
cur. Pinotti A., 1998, Alinea